Le posizioni corte rimangono al di sotto di 83,00 – shareandstocks.com

[ad_1]

AUD/JPY ha mantenuto la tendenza al ribasso del giorno di negoziazione precedente e ha continuato a scendere.
Nella fascia di prezzo tra 82,80 e 84,20, il prezzo fluttua in una fascia di trading più ampia.
In caso di deviazione negativa, l’oscillatore di momentum rimane nella zona di ipervenduto.
Durante la prima sessione asiatica di mercoledì, il dollaro australiano è sceso contro lo yen. Dopo essere sceso bruscamente dal massimo del giorno di negoziazione precedente di 84,19, la coppia di valute è ancora sotto pressione.
La coppia di valute AUD/JPY è attualmente scambiata a 82,79, in calo dello 0,20% durante la giornata.

Nelle ultime due settimane, l’intervallo di prezzo di AUD/JPY sul grafico giornaliero è stato compreso tra 82,80 e 84,20.
Se il prezzo scende al di sotto del minimo intraday di 82,69, potrebbe provare il livello di supporto orizzontale di 82,50 prima di testare il minimo del 21 giugno di 82,13.
Attraverso un crossover ribassista, l’indicatore Moving Average Convergence Divergence (MACD) è nella zona di ipervenduto. Qualsiasi calo del MACD può amplificare la tendenza ribassista.
I ribassisti AUD/JPY cercheranno di testare il livello di 81,99 raggiunto il 26 febbraio.
Oppure, se il prezzo si inverte, potrebbe tornare al livello di resistenza di 83,00 e poi di nuovo al massimo di 83,35 fissato il 30 giugno.
Il prezzo di chiusura giornaliero superiore a 83,35 consentirà l’apertura dell’area di resistenza del livello 83,50. /n

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *