Le preoccupazioni degli investitori intensificano i mercati asiatici misti

[ad_1]

Giovedì i mercati azionari asiatici sono stati contrastanti, poiché gli investitori hanno iniziato a procedere con cautela dopo un’altra turbolenta giornata di negoziazione a Wall Street.

Punto di riferimento giapponese Nikkei 225
Una generazione,
+0,22%

È aumentato dello 0,2% nei primi scambi. Kospi in Corea del Sud
180721,
+0,12%

C’è stato poco cambiamento dopo l’altalena all’inizio della giornata. S&P/ASX 200 in Australia
XJO,
+0,02%

Non c’è nessun cambiamento nel perdere i guadagni precedenti.Hang Seng
Indice Hang Seng,
-0,12%

È sceso di quasi lo 0,2%, mentre l’indice Shanghai Composite
Shanghai CommScope,
-0,12%

È sceso dello 0,1% a 3.530,02.Il mercato azionario di Taiwan è crollato
Y9999,
-0,12%

Ma l’ho preso a Singapore
Malattie veneree,
+0,36%

e l’Indonesia
Jakid,
+0,47%
.

La regione rimane preoccupata per la recente repressione normativa della Cina. Gli analisti hanno affermato che il prossimo obiettivo sembra essere il settore assicurativo online.

Yeap Jun Rong, stratega del mercato IG a Singapore, ha dichiarato: “Questo è un momento in cui il rischio di COVID-19 è in aumento. L’ulteriore inasprimento delle restrizioni in diverse città potrebbe influenzare il settore dei servizi a breve termine”.

Il numero di infezioni da COVID-19 è aumentato anche in Giappone, che è entrato in uno stato di emergenza, anche se il paese ha ospitato le Olimpiadi di Tokyo e prevede di fare lo stesso per l’apertura dei Giochi Paralimpici alla fine di questo mese. Il numero di casi a Tokyo e in molte altre aree ha raggiunto un livello record. Funzionari medici affermano che gli ospedali stanno diventando sempre più tesi.

“Per quanto riguarda COVID-19, le preoccupazioni sull’aumento delle restrizioni stanno diventando motivo di preoccupazione. Nelle prossime settimane, le aspettative di crescita nella regione potrebbero subire un duro colpo. Anderson Alves, trader, ActivTrades ha affermato che il recente ritorno del virus potrebbe rallentare giù la ripresa economica.

A Wall Street mercoledì, banche e società industriali hanno spinto il mercato azionario al rialzo, spingendo l’indice S&P 500 e il Dow Jones Industrial Average a battere i massimi record stabiliti il ​​giorno prima. Quasi tre quarti delle società nell’indice di riferimento sono aumentate, compresi i titoli energetici, che sono aumentati in linea con i prezzi del petrolio greggio. La sanità è l’unico settore che è caduto.

Indice Standard & Poor’s 500
Arpione,
+0,25%

È salito di 10,95 punti a 4.447,70.Dow
giù,
+0,62%

È aumentato di 220,30 punti, o dello 0,6%, a 35.484,97. Questi due indici hanno anche stabilito massimi record venerdì e martedì.

La debolezza di alcuni titoli tecnologici rafforza l’indice Nasdaq Composite
confrontare,
-0,16%

Un po’ più in basso. È sceso di 22,95 punti, o 0,2%, a 14.765,14.

Nel commercio di energia, il petrolio greggio statunitense di riferimento
CLU21,
+0,07%

È salito di 4 cent a 69,29 dollari al barile.greggio Brent
BRNV21,
+0,07%
,
Il prezzo standard internazionale è aumentato di 6 centesimi a 71,50 dollari USA al barile.

Nelle transazioni valutarie, il dollaro USA
dollaro USA contro yen giapponese,
-0,06%

È passato da 110,41 yen a 110,42 yen.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *