Le sfide logistiche di Amazon

[ad_1]

Già nel dicembre 2013, molte famiglie americane hanno sperimentato gravi delusioni durante le vacanze: i regali ordinati tramite rivenditori online come Amazon non sono arrivati ​​in tempo. Stretta dal volume del traffico e ostacolata dal maltempo, la compagnia di navigazione in realtà non è riuscita a consegnare.

Da allora, Amazon stima di aver speso 37 miliardi di dollari per risolvere questo problema. Nel processo, è diventata la quarta compagnia di spedizioni negli Stati Uniti, seconda solo a FedEx (FCX), UPS (UPS) e United States Postal Service.

Entro la fine del 2020, Amazon fornirà il 67% delle vendite dirette ai consumatori, rispetto a circa il 50% nel 2019.

Il portafoglio di consegna di Amazon

Il portafoglio logistico di Amazon include ancora FedEx, UPS e USPS. Da giugno 2018 è stata costituita anche Delivery Service Partners, una rete di distribuzione imprenditoriale. Questo si aggiunge alla rete in espansione di driver crowdsourcing di Amazon Flex.

Il sistema di consegna di Amazon è un punto focale dell’azienda, dei suoi stakeholder e dell’intero settore della logistica. Amazon presta molta attenzione ai suoi partner.

Man mano che l’azienda espande i suoi servizi di consegna, ha più spazio per adeguare le sue relazioni con i partner. Nel dicembre 2019, Amazon ha sospeso temporaneamente la sua relazione con FedEx Ground a causa delle scarse prestazioni. Ha revocato il divieto in tempo durante l’alta stagione delle vacanze di quell’anno.

Nell’aprile 2020, Amazon ha annunciato che avrebbe terminato la sua attività di trasporto professionale tra imprese e consumatori. Spedisci tramite Amazon, che rappresenta una piccola parte del volume di consegna e compete direttamente con altri operatori.

In ogni caso, Amazon ha un’enorme attività di logistica e consegne, con una flotta di quasi 70 mercantili, quasi 20.000 camion e circa 20.000 rimorchi per le consegne che trasportano i propri articoli immagazzinati in tutto il mondo. Dal 2013, costruire la sua consegna è stata una mossa importante.

Punti chiave

  • Amazon gestisce direttamente il 67% delle sue consegne.
  • L’azienda è già la quarta più grande azienda di servizi di consegna pacchi negli Stati Uniti.
  • Condivide ancora il carico con FedEx, UPS e USPS.

Come funziona Amazon

Amazon offre più opzioni di spedizione per i propri prodotti e prodotti venduti dai suoi partner di vendita al dettaglio.

Membro Premium Amazon Priorità, nessun trasporto e consegna veloce. A partire dal 2020, ci sono 200 milioni di membri Prime in 16 paesi/regioni.

Gli autisti di Amazon e gli affiliati dei partner di servizi di consegna forniscono servizi di consegna in un’ora, nello stesso giorno e da uno a due giorni. I venditori possono scegliere di utilizzare FedEx, UPS, USPS o spedizionieri congiunti.

Kiva

Il lavoro logistico inizia molto prima che i prodotti vengano caricati sul camion di consegna. Dopo aver acquistato Kiva Systems, Amazon ha utilizzato i robot e i sistemi di distribuzione dell’azienda per migliorare l’efficienza dei propri magazzini.

I prodotti di Amazon non sono elencati in un ordine particolare, né vengono costantemente sostituiti e riorganizzati come i libri in biblioteca. I prodotti vengono stoccati in un luogo adatto e robot e raccoglitori manuali prelevano i prodotti per l’imballaggio.

Servizio di consegna selezionato

Amazon evade la maggior parte dei suoi ordini nei propri magazzini, che sono strategicamente situati negli Stati Uniti e all’estero, e immagazzina i suoi prodotti più venduti.

Quando il pacco è pronto per uscire, può essere caricato in uno dei tanti modi. In alcune città, Amazon firma un contratto con un corriere, che consente loro di consegnare i pacchi ai clienti entro un’ora o nello stesso giorno (a seconda dell’opzione scelta dal cliente).

In altri casi, Amazon può utilizzare FedEx o UPS. Inoltre, Amazon ha aperto “centri di smistamento” negli Stati Uniti, dove milioni di pacchi vengono ordinati per codice postale e quindi inviati all’ufficio postale locale per la consegna tramite USPS.

I venditori che non immagazzinano merci nei magazzini Amazon sono responsabili della gestione del proprio trasporto e consegna. Questi venditori di solito si rivolgono a UPS, FedEx o USPS.

Il servizio di consegna dei droni è in fase di test da molti anni.

Secondo i documenti interni visionati da GeekWire, il servizio postale degli Stati Uniti ha fornito ad Amazon 1,6 miliardi di dollari di profitti nel 2019.

Sistema di distribuzione

In termini di distribuzione operativa, Amazon ha migliorato le sue capacità di distribuzione indipendente attraverso la sua flotta di jet. Amazon Airlines ha attualmente circa 85 aerei, che volano principalmente negli Stati Uniti. La compagnia ha due principali hub di servizi aerei, situati all’aeroporto internazionale di Cincinnati/Northern Kentucky e al Cessna Sky Courier di Textron Air.

Essere in grado di trasferire i pacchi da un magazzino all’altro in modo rapido e semplice ha grandi vantaggi per Amazon. Le aziende possono avere magazzini più piccoli e meno scorte nella maggior parte delle località e spedire, imballare e preparare la consegna secondo necessità.

Gli speculatori stimano che Amazon abbia un altro piano. Se Amazon ha stive di carico gratuite sui propri aerei, può riempirle con profitto e operare voli giornalieri tra ogni città che ha un centro di distribuzione.

frana

Amazon ha rafforzato i propri servizi di consegna, ma fa ancora molto affidamento sui suoi partner di consegna.

Le vendite della società hanno continuato a crescere. Nel 2019 sono stati consegnati 1,9 miliardi di pacchi solo negli Stati Uniti, con un aumento del 155% rispetto all’anno precedente.

Con questo, stabilisce uno standard elevato. Amazon vuole garantire tempi di consegna più brevi, 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Sta costruendo Amazon Air per aiutare a migliorare la sua distribuzione operativa. Sta anche reclutando per garantire che tutti gli aspetti dell’azienda abbiano capacità di servizio.

Vuole avere un maggiore controllo sul suo sistema di consegna, ma prima di poter ottenere la proprietà quasi completa, deve comunicare con i suoi partner di consegna per aiutarla a raggiungere i suoi alti obiettivi. Man mano che Amazon cresce, sarà interessante osservare come si evolve la sua strategia di consegna, essenziale per il suo successo.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *