L’ex analista di Goldman Sachs ed ex avvocato di Clifford Chance nega l’insider trading

[ad_1]

Un ex analista di Goldman Sachs e suo fratello che lavoravano presso lo studio legale Clifford Chance si sono dichiarati non colpevoli di sei accuse di insider trading e tre accuse di frode.

Mohammed Zina e l’ex avvocato Suhail Zina di Clifford Chance, che ha lavorato come analisti nel team di risoluzione dei conflitti di Goldman Sachs, sono comparsi lunedì presso la Southwark Criminal Court di Londra per negare le accuse mosse dalla Financial Conduct Authority.

Il presunto insider trading si è verificato tra luglio 2016 e dicembre 2017 e ha riguardato transazioni con società come il produttore britannico di chip Arm Holdings e il gruppo di bar Punch Taverns.

Quando la FCA ha annunciato le accuse contro i due uomini di 33 anni a febbraio, li ha accusati di aver realizzato un profitto di £ 142.000 dalla transazione.

Secondo l’elenco delle accuse letto dalla corte, il regolatore britannico ha affermato che la coppia aveva accesso a informazioni riservate a disposizione dei membri del team di risoluzione dei conflitti di Goldman Sachs.

Secondo il sito web di Goldman Sachs, il team di risoluzione dei conflitti “valuta consulenza, finanziamento, investimento principale, prestiti e altre attività per identificare i conflitti di interesse effettivi o percepiti”.

Secondo l’elenco delle accuse, la FCA ha accusato Mohammed Zina di essere diventato un insider attraverso il suo lavoro presso una banca di investimento negli Stati Uniti durante il periodo coperto dalle accuse.

Anche i fratelli del nord-est di Londra si sono dichiarati non colpevoli di tre capi di frode lunedì: sono stati accusati di aver fornito dichiarazioni di prestito fuorvianti alla Tesco Bank. Il regolatore ha affermato che lo scopo del prestito era acquisire azioni, non ristrutturare la casa come sostenuto dai fratelli.

Mohammed Zina indossava una camicia blu e Suhail Zina, che indossava un abito blu e una cravatta marrone, era sul banco degli imputati alla Southwark Crown Court e ha negato tutte le accuse. I due saranno processati davanti a una giuria il 4 aprile del prossimo anno e la loro prossima apparizione in tribunale è prevista per il 6 settembre.

I fratelli a cui è stata concessa la cauzione incondizionata hanno lasciato le loro posizioni presso Goldman Sachs e Clifford Chance nel 2018. Suhail Zina ha conseguito l’abilitazione alla professione di avvocato nel febbraio 2017. Goldman Sachs ha precedentemente affermato che la società non è soggetta ad alcuna indagine relativa al contenzioso.

La frode è punibile fino a 10 anni di carcere, mentre l’insider trading è punibile fino a 7 anni di carcere.

La FCA, che supervisiona circa 60.000 aziende, ha fatto della lotta agli abusi di mercato e all’insider trading una priorità assoluta. Dal 2001, essa e il suo predecessore, la Financial Services Authority, sono stati condannati per insider trading 36 casi. Nella sua relazione annuale 2019-20, il regolatore ha dichiarato di aver condotto 415 revisioni preliminari di abusi di mercato.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *