L’ex banchiere della Societe Generale vince l’appello degli Stati Uniti nel caso di manipolazione del Libor Reuters

[ad_1]


Autore: Jonathan Stampel

New York (Reuters)-L’ex capo del dipartimento del Tesoro di Parigi di Societe Generale (OTC:) SA può rimanere in Francia invece di andare negli Stati Uniti per difendersi dalle accuse degli Stati Uniti secondo cui sta cercando di manipolare il tasso di interesse di riferimento del Libor . Lo ha deciso giovedì il tribunale degli Stati Uniti.

La Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Secondo Circuito di Manhattan ha ribaltato la sentenza della corte di grado inferiore, affermando che Muriel Bescond non era una latitante e non aveva bisogno di attraversare l’Atlantico, né rischiare di essere detenuta per chiedere l’archiviazione del suo atto d’accusa.

Il giudice di circoscrizione Dennis Jacobs ha scritto con una maggioranza di 2-1: “Tutto ciò che Besconte ha fatto è stato rimanere a casa, è rimasta lì durante il presunto piano criminale e il suo governo le ha permesso la libertà. La vita”. e giusto.”

La Francia non estrada i suoi cittadini.

L’ufficio di Jacquelyn Kasulis, il procuratore ad interim degli Stati Uniti a Brooklyn, che sta facendo causa a Bescond, ha rifiutato di commentare.

L’avvocato di Bescond, Laurence Shtasel, si è detto soddisfatto della decisione e attende con impazienza ulteriori procedimenti giudiziari.

Per molto tempo, le banche hanno utilizzato il Libor per valutare vari contratti finanziari e fissare tassi di interesse su mutui, carte di credito e altri prestiti.

Bescond e il suo capo, Danielle Sindzingre, ex direttore finanziario globale di SocGen, sono stati accusati nel 2017 di aver preparato un Libor basso impreciso nel 2010 e nel 2011.

I pubblici ministeri hanno affermato di averlo fatto per consentire a Societe Generale di prendere in prestito denaro a un tasso di interesse inferiore e per proteggere la reputazione di Societe Generale come banca solida.

Nel maggio 2019, Joanna Seibert, un giudice distrettuale degli Stati Uniti nel centro di Islip, New York, ha dichiarato che lo status di latitante di Bescond significava che non poteva chiedere l’archiviazione dell’accusa.

Jacobs ha definito questo un abuso di discrezione.

Ha detto che Bescond non ha cercato di fuggire o evitare l’arresto, e che “qualsiasi anima sulla terra” è un latitante che sta a casa, il che indebolisce l’assunto che la legge degli Stati Uniti non dovrebbe applicarsi al comportamento straniero.

SocGen ha accettato di pagare una multa di 750 milioni di dollari nel giugno 2018 per risolvere le accuse di manipolazione penale e civile del Libor negli Stati Uniti. Gli atti del tribunale mostrano che la causa contro Sindzingre è ancora pendente.

Il caso è United States v. Bescond, United States Court of Appeals for the Second Circuit, n. 19-1698.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *