L’India approva il vaccino Johnson & Johnson; nessun programma di consegna ancora Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: In questa illustrazione scattata il 31 ottobre 2020, davanti al logo Johnson & Johnson è possibile vedere una fiala etichettata “COVID-19/Coronavirus Vaccine/Injection Only” e una siringa medica. REUTERS/Dado Ruvic/Foto d’archivio

(Reuters) – Il ministro della Sanità indiano Mansukh Mandaviya ha dichiarato in un tweet sabato che l’India ha approvato il vaccino monodose di Johnson & Johnson (NYSE:) per l’uso in emergenza, ma la società afferma che è troppo presto per fornire la tempistica.

La società ha dichiarato venerdì che il gigante farmaceutico ha richiesto l’approvazione per l’uso di emergenza per il suo vaccino. Johnson & Johnson ha affermato che il vaccino sarà spedito in India attraverso un accordo di fornitura con il produttore locale di vaccini Biological E Ltd.

La società ha dichiarato in una risposta via e-mail a Reuters: “Anche se non vediamo l’ora di mantenere la nostra promessa di consegna, è troppo presto per speculare sulla consegna del vaccino”.

Finora, le autorità sanitarie indiane hanno approvato l’uso di AstraZeneca (NASDAQ: .L), Bharat Biotech, Russian Gamaleya Research Institute e Moderno (codice azionario Nasdaq: .O).

Sebbene il vaccino di Moderna sia stato approvato a giugno, non ha ancora ricevuto una dose a causa della disputa della società sulla richiesta di protezione legale.

Non è chiaro se Johnson & Johnson abbia raggiunto un accordo con il governo su questioni legali.Aziende americane nello stesso settore Pfizer (New York Stock Exchange:) non ha ancora cercato una licenza per utilizzare il suo vaccino in India.

“Questa decisione si basa sui dati di efficacia e sicurezza di prima linea dello studio clinico di fase 3 ENSEMBLE, che mostra che il nostro vaccino a iniezione singola è efficace all’85% nella prevenzione di malattie gravi in ​​tutte le aree di studio e mostra che è resistente a Ricoveri correlati al COVID-19. E la protezione contro la morte inizia 28 giorni dopo la vaccinazione”, ha affermato Johnson & Johnson in una dichiarazione via e-mail.

“Questo è un passo importante per accelerare la fornitura del nostro vaccino COVID-19 per aiutare a porre fine alla pandemia”.

Secondo le statistiche Reuters, i casi globali di coronavirus hanno superato i 200 milioni all’inizio di questa settimana perché il ceppo Delta più infettivo ha colpito il sistema medico.

Da luglio, l’India ha segnalato una media di 30.000-40.000 nuovi casi di coronavirus ogni giorno. Sebbene i casi giornalieri siano scesi da un massimo di 400.000 al culmine della seconda ondata, il governo federale ha avvertito che il pericolo non è ancora diminuito.

L’India ha ricevuto 501 milioni di dosi del vaccino, che è il paese più grande dopo la Cina, ma meno del 10% della sua popolazione adulta è stata vaccinata con questi due vaccini.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *