L’industrializzazione fa bene all’economia?

[ad_1]

industrializzazione È il processo in cui l’economia passa dalla produzione agricola principale alla produzione di massa ea beni e servizi tecnologicamente avanzati. Questa fase è caratterizzata da un aumento esponenziale della produttività, dal passaggio dal lavoro rurale al lavoro urbano e dal miglioramento del tenore di vita.Attraverso misurazioni tipiche, come Reddito pro capite O la produttività del lavoro, l’industrializzazione può essere considerata come lo sviluppo economico più importante nella storia umana.

Punti chiave

  • L’industrializzazione ha svolto un ruolo importante nello sviluppo dell’economia mondiale.
  • Questo processo aumenta la produttività e consente la produzione di massa, migliorando così gli standard di vita.
  • Dall’inizio dell’era agricola intorno all’8000-5000 aC, fino alla prima industrializzazione della Gran Bretagna nel 1760, la produttività umana e gli standard di vita sono rimasti relativamente invariati.
  • Attraverso l’industrializzazione, abbiamo visto più beni prodotti in un periodo di tempo più breve, un aumento dell’intrattenimento e del tempo libero e un aumento del reddito reale.

principale Trasferimento industriale Le economie occidentali hanno avuto luogo durante la rivoluzione industriale nei secoli XVIII e XIX. Gli storici economici tendono a indicare quattro importanti industrializzazioni nazionali:

  1. L’industrializzazione originale della Gran Bretagna tra il 1760 e il 1860.
  2. L’industrializzazione degli Stati Uniti dal 1790 al 1870.
  3. Gli impareggiabili ritorni industriali del Giappone dagli anni ’80 agli anni ’70.
  4. Dal 1960 all’industrializzazione della Cina contemporanea.

Crescita economica

Alcuni noti metodo L’esistenza di una reale crescita economica. La prima è la specializzazione commerciale: attraverso questa specializzazione, i lavoratori possono svolgere meglio le attività attraverso l’istruzione, la formazione e l’insight. Quando i partecipanti vogliono aumentare i guadagni commerciali, la specializzazione tende ad avvenire naturalmente.

Il secondo metodo noto è migliorare Beni strumentali; Strumenti migliori possono aumentare la produttività per ora di lavoro. Ad esempio, un veicolo a 18 ruote può trasportare merci in modo molto più efficiente di un motociclista e uno zaino in spalla.

L’ultimo modo per aumentare la produttività è scoprire risorse precedentemente inutilizzate. Esempi di tali metodi includono la scoperta di pozzi petroliferi nel 1850 o l’invenzione di Internet.

Quando più beni possono essere prodotti più velocemente, il costo di acquisizione di questi beni diminuirà. Il calo dei costi effettivi facilita l’acquisto di questi prodotti da parte di singoli e famiglie. Questo migliora il tenore di vita. Se la produttività non aumenta, la maggior parte delle famiglie non sarà in grado di possedere frigoriferi, automobili, computer, TV, elettricità, acqua del rubinetto o innumerevoli altri beni.

Industrializzazione e crescita

Secondo le stime della Federal Reserve Bank di Minneapolis, dall’inizio dell’era agricola dall’8000 al 5000 aC al 1750 dC, la produttività umana e il corrispondente tenore di vita sono rimasti sostanzialmente invariati. Tutto questo iniziò a cambiare in Inghilterra nel 1760. Il reddito medio ei livelli di popolazione hanno iniziato un aumento senza precedenti e sostenuto. prodotto interno lordo Il PIL pro capite, che è stato costante per migliaia di anni, è aumentato notevolmente con l’emergere dell’economia Economia capitalistica moderna.

Deirdre McCloskey, storico dell’economia, ha scritto sulla Cambridge University Press nel 2004 che l’industrializzazione “è senza dubbio l’evento più importante nella storia umana dopo l’addomesticamento degli impianti automatici, e forse l’evento più importante dall’invenzione del linguaggio. Eventi importanti”.Non tutti gli storici sono d’accordo a prendere fuoco La rivoluzione industrialeLa maggior parte degli economisti sottolinea che i cambiamenti nelle basi legali e culturali del Regno Unito consentono il libero scambio e forniscono agli imprenditori spazio e motivazione per correre rischi, innovare e trarre profitto.

Il progresso della rivoluzione industriale

Durante questo periodo, Produttività marginale È aumentato notevolmente grazie allo sviluppo di beni capitali migliori (come i motori a vapore) e alla padronanza di nuove tecnologie di produzione (come le catene di montaggio). Un numero relativamente elevato di merci viene prodotto in un tempo relativamente breve. Una quantità maggiore e migliore di cibo sostiene la crescita della popolazione e combatte la malnutrizione. Rimane più tempo per l’istruzione, l’innovazione e l’intrattenimento. Il reddito reale medio è aumentato notevolmente, il che non farà altro che aumentare la domanda di beni e servizi migliori.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *