L’IPO di Dole scende di oltre il 9% nel suo primo giorno

[ad_1]

cosa è successo: Dopo la quotazione alla Borsa di New York, venerdì il prezzo delle azioni di questa grande azienda globale di prodotti agricoli è sceso di oltre il 9%. Dole (Borsa Valori di New York: Dole) Il prezzo di apertura è di 15 USD e il valore di mercato implicito è di circa 1,5 miliardi di USD, che è inferiore all’offerta pubblica iniziale di 16 USD. Il titolo ha chiuso venerdì a 14,50 dollari, portando il valore di mercato della società a 1,35 miliardi di dollari. Il CEO Rory Byrne ha dichiarato in un’intervista: “Il tempismo è così, la valutazione è così”.

Questa è la terza volta che la società si quota in borsa, dopo la prima emissione di 26 milioni di azioni martedì al prezzo compreso tra 20 e 23 dollari USA e la seconda emissione di 30,3 milioni di azioni giovedì al prezzo tra 16 e 17 dollari USA.venerdì Elencato Alla fine sono state vendute solo 25 milioni di azioni ed è stato raccolto un introito totale di 400 milioni di dollari USA.

Perché è importante: Questo Elencato Dopo la riuscita fusione di Dole e Total Produce, l’accordo è stato annunciato a febbraio. Secondo i documenti da essa presentati, l’utile netto della società combinata nel primo trimestre di quest’anno è stato di 58 milioni di dollari USA e le entrate sono state di 2,3 miliardi di dollari USA. Byrne ha affermato che l’iconico marchio Dole consente all’azienda di attrarre investitori e promuovere la crescita futura.

Negli ultimi anni, Dole ha fatto domanda per la quotazione due volte. David H. Murdock ha privatizzato la società nel 2003 per evitare il fallimento, è stata rimessa in vendita nel 2009 ed è stata nuovamente privatizzata nel 2013.la seconda volta Elencato La domanda del 2017 è stata ritirata l’anno successivo.

Qual è il prossimo: La società intende utilizzare i fondi raccolti per Elencato Consolidare i costi e rimborsare il debito. Byrne ha detto che non si aspetta che la continua siccità in California abbia un impatto sostanziale su Dole. A marzo di quest’anno, l’azienda possiede più di 109.000 acri di terreno in tutto il mondo.

(C) 2021 Benzinga.com. Benzinga non fornisce consulenza in materia di investimenti. tutti i diritti riservati.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *