L’israeliano Bennett mette in guardia contro i negoziati sul nucleare con il “regime boia” iraniano Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Il primo ministro israeliano Naftali Bennett presiede la prima riunione settimanale del gabinetto del suo nuovo governo a Gerusalemme il 20 giugno 2021. Emmanuel Dunand/Pool via REUTERS

2/2

GERUSALEMME (Reuters)-Israele domenica ha condannato l’elezione del giudice intransigente Ebrahim Raisi a presidente dell’Iran, affermando che sarebbe un “regime brutale carnefice” e che le potenze mondiali non dovrebbero negoziare un nuovo accordo nucleare.

Raisi è stato sanzionato dagli Stati Uniti per violazione dei diritti umani e ha ottenuto l’attesa vittoria alle elezioni presidenziali iraniane sabato dopo che gli elettori erano indifferenti alle difficoltà economiche e alle restrizioni politiche.

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha convocato una riunione di gabinetto, trasmessa per la prima volta in televisione dal suo insediamento la scorsa settimana, affermando che l’ascesa di Raisi è stata facilitata dal leader supremo dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei, ma non è stata ottenuta attraverso il voto a suffragio universale e libero.

Bennett ha detto in una dichiarazione: “Voglio dire che l’elezione di Reisi è l’ultima possibilità per le potenze mondiali di svegliarsi prima di riprendere l’accordo nucleare e capire con chi stanno facendo affari”, ha detto Bennett in una dichiarazione Zhong ha detto che lo lesse prima in ebraico e poi in inglese.

“Il regime brutale boia non deve essere autorizzato a possedere armi di distruzione di massa”, ha detto. “La posizione di Israele non cambierà”.

Raisi non ha mai parlato pubblicamente del suo ruolo nella presunta esecuzione extragiudiziale di migliaia di prigionieri politici a Washington e gruppi per i diritti umani nel 1988.

Bennett è un nazionalista con una coalizione trasversale: il suo predecessore conservatore, Benjamin Netanyahu, si è opposto all’accordo nucleare iraniano del 2015, che imponeva tetti troppo allentati ai progetti che Israele ritiene abbiano il potenziale per realizzare bombe.

L’ex governo americano di Donald Trump ha concordato con Israele e si è ritirato dall’accordo. L’attuale presidente Joe Biden vuole che gli Stati Uniti ritornino all’accordo. L’Iran nega la ricerca di armi nucleari.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *