Lo stock di questo costruttore di case potrebbe salire del 65%

[ad_1]

Savannah nella foto è uno dei quattro isolati di Taylor Morrison a Summerlin a Las Vegas.

Per gentile concessione di Summerlin

Gli acquirenti che cercano una nuova casa potrebbero dover mettere i loro nomi nei loro cappelli e sperare di vincere alla lotteria.

Un costruttore dell’Arizona tiene in mano dei disegni da acquistare in mercati popolari come Austin e Phoenix, in Texas. Il primo lotto residenziale è stato venduto all’asta con un premio di $ 50.000. “Siamo in un mercato molto forte”, ha detto il CEO di Taylor Sheryl Palmer.

Le azioni dei costruttori di case sono aumentate del 37% quest’anno, riflettendo una domanda vertiginosa, tassi ipotecari bassissimi e esasperanti ritardi nella costruzione. C’erano solo 34.000 nuove case completate sul mercato a luglio, che è ben al di sotto della media di 87.300 dal 1973. La guerra delle offerte è scoppiata, compresi gli acquirenti che installano ombrelli e barbecue sui marciapiedi, in attesa che l’analista del campeggio BTIG Carl Reichardt (Carl Reichardt) lo dica per la nuova casa.

Se c’è ancora valore, potrebbe essere il titolo di Taylor Morrison (codice stock: TMHC). È aumentato solo del 10% quest’anno ed è aumentato di meno della metà della media del settore del 97% negli ultimi tre anni. Taylor viene scambiato al valore contabile e il valore contabile del settore è 1,8 volte. Calcolato al prezzo recente di $ 28, è 4,3 volte il rendimento atteso nel 2022, che è inferiore del 30% rispetto ai suoi concorrenti.

Lo sconto sembra eccessivo. Sebbene Taylor non sia il costruttore più redditizio, sta adottando misure per aumentare i rendimenti. La società si è impegnata ad aumentare il margine lordo delle transazioni di vendita di case dal 20% nel 2021 al 22% il prossimo anno e il suo obiettivo è raggiungere un ritorno sul capitale proprio del 20%, che è superiore all’attuale massimo. Taylor sta razionalizzando le planimetrie per ridurre i costi di costruzione. La società controlla 76.000 appezzamenti, compresi terreni non sviluppati e terreni in fase di sviluppo. Prevede di vendere case in quasi 400 comunità entro la fine del 2022, rispetto alle 330 del 2021.

“Il prezzo delle azioni è basso”, ha detto Reichardt, e si aspetta che il prezzo delle azioni raggiunga i 38 dollari l’anno prossimo. “Questa è un’opzione call per l’azienda per migliorare l’efficienza e i margini di profitto. Il mercato non crede che Taylor lo farà, ma il titolo ha un ampio margine di sicurezza”.

Il quinto più grande costruttore del paese, Taylor si concentra sui mercati della West Coast e della Sunbelt, molti dei quali hanno una crescita demografica sana. Sotto la guida di Palmer, amministratore delegato dal 2007, Taylor ha acquistato cinque costruttori negli ultimi sette anni, tra cui AV Homes nel 2018 e William Lyon Homes nel 2020. Queste acquisizioni hanno ampliato l’ambito geografico e la linea di prodotti di Taylor per includere case entry-level, aggiornate e per “adulti attivi”, generalmente case con limiti di età progettate per persone di età superiore ai 55 anni.

Il prezzo medio di chiusura di Taylor ha raggiunto $ 503.000 nel trimestre di giugno, rispetto ai $ 458.000 dell’anno scorso. Il numero medio di case vendute per consegne future in questo trimestre è stato di $ 597.000. Il suo portafoglio ordini è in aumento, raggiungendo 10.228 a giugno.

Palmer ha affermato che la domanda si è raffreddata rispetto alla primavera “folle”, ma non vede l’ora che arrivino buone vendite durante tutto l’anno. L’ostacolo più grande ora: trovare manodopera e materiali. Sebbene sia diminuito drasticamente dalla primavera, i prezzi del legname sono ancora a un livello elevato. Ha detto che i tempi di consegna delle finestre sono più che raddoppiati e che tutto, dalla porta del garage al pavimento, è arrivato più tardi del solito. “È come giocare a doppi pugni e gopher”, ha detto del lavoro di approvvigionamento.

Prezzo recente: $ 28,15 Variazione da inizio anno: 9,7% Valore di mercato (miliardi di $): $ 3.52022E Vendite (miliardi di $): $ 8.52022E Utile netto (milioni di $): $ 8472022E Guadagno per azione: $ 6.602022EP/E: reddito da dividendi di 4,3 Tariffa: nessuna

E = stima

Fonte: Bloomberg

L’obiettivo di Taylor è chiudere da 14.500 a 15.000 case quest’anno, con un aumento del 18% rispetto al 2020. Secondo stime popolari, la crescita del prossimo anno potrebbe rallentare all’1% e si prevede che l’arretrato di Taylor di contratti immobiliari firmati diminuirà leggermente. Ma quando i prezzi aumentano e Taylor si sforza di aumentare i margini di profitto, i profitti dovrebbero aumentare. Gli analisti hanno stimato all’unanimità che l’utile per azione di Taylor quest’anno sarà di 5,13 dollari e che nel 2022 sarà di 6,60 dollari.

Perché le azioni sembrano così a buon mercato? Gli investitori temono che le dinamiche del settore – bassi tassi di interesse, un gran numero di posti di lavoro e il passaggio ai sobborghi – non dureranno. L’aumento dei prezzi sta riducendo l’accessibilità e può cacciare gli acquirenti di casa per la prima volta.

Per Taylor, gli investitori potrebbero essere cauti su ulteriori acquisizioni. Reichardt ha affermato che i costruttori spesso pagano più del dovuto e quindi tengono conto del valore del terreno gonfiato. Palmer ha detto che le “sinergie” dell’accordo con il Lione dovrebbero iniziare a concretizzarsi nei prossimi mesi e non ha “nessuna intenzione” di effettuare un’acquisizione.

Gli investitori potrebbero anche essere scettici sull’obiettivo di margine di Taylor. I costruttori non dominavano alcun mercato locale o mercato di nicchia del prodotto, ha detto Reichardt, lo chiamava “tweener” e non aveva il potere d’acquisto dei grandi costruttori. “Gran parte dell’aumento dei margini di profitto è determinato dalla profondità della quota di mercato locale”, ha affermato. “Non ce l’hanno.” Palmer ha detto che Taylor è tra i primi cinque costruttori in molti mercati, ed è “molto fiduciosa” nel raggiungere l’obiettivo del 22%.

Gli investitori non hanno pagato troppo per trarre vantaggio dai sospetti. Alex Barron, analista indipendente e capo dell’Housing Research Center, stima che il valore contabile di Taylor aumenterà da 27 a 31 dollari l’anno prossimo. Ha detto che escludendo l’avviamento o le attività immateriali di $ 5 per azione, il valore è di $ 26 in liquidazione e il titolo è fissato a $ 45 in un mercato rialzista. “Rispetto ad altri costruttori, i vantaggi/svantaggi sono molto convincenti”, ha affermato.

Jay McCanless di Wedbush Securities apprezza questa storia sui margini di profitto e si aspetta che gli utili per azione nel 2022 raggiungano $ 6,58. Anche se il rapporto prezzo/utili del titolo raggiunge 6 volte il suo utile per azione previsto, il suo prezzo di negoziazione è ancora di $ 39, che è inferiore al suo obiettivo di $ 46. “Il potenziale di profitto e il potere di determinazione dei prezzi ci sono”, ha affermato. Se ha ragione, l’investitore può anche avere un biglietto vincente della lotteria.

Scrivere a Darren Fonda in daren.fonda@barrons.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *