L’ondata di caldo “fine del mondo” ha spazzato ancora una volta gli Stati Uniti sudoccidentali Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: Il 19 agosto 2020, durante l’epidemia di Coronavirus (COVID-19) a Encinitas, California, USA, mentre l’ondata di calore continuava a riscaldarsi, il sole mattutino si alzò. REUTERS/Mike Blake/File Photo

Autori: Dan Whitcomb e Peter Seckley

LOS ANGELES (Reuters)-Venerdì, un’ondata di caldo estremo che ha battuto il record di temperatura nel sud-ovest degli Stati Uniti ha minacciato di spingere il sistema elettrico sull’orlo del fallimento mentre i residenti hanno acceso i condizionatori d’aria.

Finora, l’operatore di rete della California è stato in grado di mantenere l’energia e venerdì ha emesso l’ultimo “avviso flessibile”, richiedendo ai proprietari di case in tutto lo stato di risparmiare energia nel tardo pomeriggio e alla sera quando la domanda aumenta.

Durante anni di siccità nel sud-ovest, le alte temperature hanno messo a dura prova le reti elettriche in California e Texas e hanno contribuito alla diffusione degli incendi.

Emily Kirkland, un’organizzatrice delle comunicazioni per l’organizzazione no-profit Phoenix, ha dichiarato: “Le temperature record, il fumo degli incendi che infuria nel deserto di Sonora e la notizia della siccità fanno sentire le persone un po’ apocalittiche. la mia casa alla metropolitana leggera mi fa star male.”

Il National Weather Service ha emesso avvisi di surriscaldamento a parti di cinque stati: California, Nevada, Utah, Arizona e Colorado, avvertendo che le temperature sono aumentate ben al di sopra dei 100 gradi Fahrenheit (38 gradi Celsius). Potrebbe essere pericoloso.

“Entro sabato l’area interna continuerà a essere calda, per poi rinfrescarsi gradualmente fino alla prossima settimana. Fino ad allora, attenzione perché le alte temperature possono essere fatali! L’importante è rimanere idratati e non lasciare mai bambini o animali domestici. In una macchina bollente!!!”, ha detto su Twitter il servizio meteorologico nazionale di Los Angeles.

Da record

I record di temperatura a Salt Lake City, Palm Springs e in altri luoghi sono stati legati o infranti, e si prevede che la temperatura a Phoenix raggiungerà un massimo record di 117 gradi venerdì.

Hannah Knight, una cameriera di 20 anni al Coronado Coffee Shop di Phoenix, ha detto: “È molto infelice. Davvero non esci a meno che non sia necessario”.

Il ristorante ha una zona pranzo all’aperto, ma “quando la temperatura supera i 110 gradi (Fahrenheit), non c’è modo di renderlo confortevole”, ha detto.

Si prevede che molte altre città saranno vicine all’eguaglianza o al superamento dei record giornalieri, tra cui Las Vegas, che prevede una temperatura elevata di 114 gradi.

Le creste o le cupole ad alta pressione nel sud-ovest sono state attribuite alle ondate di calore.

“Il sud-ovest è molto caldo ogni anno”, ha affermato Bob Olavek, meteorologo del National Weather Service, presso il Weather Forecast Center di University Park, nel Maryland. “Quando la temperatura rimane intorno ai 115 gradi giorno dopo giorno, sembra più interessante. Il clima è molto caldo”.

Finora, i sistemi di alimentazione in Texas e California hanno resistito alla pressione, ma gli operatori hanno affermato che se i residenti non risparmiano energia nel tardo pomeriggio, potrebbero dover fare a turno per mantenere il sistema in funzione.

Secondo i dati dell’Electric Reliability Council of Texas (ERCOT), in Texas, le temperature sono rallentate e la domanda ha raggiunto un livello record lunedì.

Secondo il California Independent System Operator, che gestisce la rete nella maggior parte dello stato, la domanda di elettricità della California ha raggiunto il picco giovedì, raggiungendo i 41.364 megawatt e si prevede che supererà questo livello venerdì. In una giornata calda, un megawatt può alimentare circa 200 case.

L’ondata di caldo si è estesa al Midwest, spingendo il servizio meteorologico a emettere avvisi in Kansas, Missouri e Illinois, e poi un forte fronte freddo ha portato sollievo prima della fine del fine settimana. Venerdì, le temperature a St. Louis e Kansas City, Missouri dovrebbero superare i 100 gradi.

Oravec ha affermato che, relativamente parlando, sono previsti soccorsi anche nella regione sud-occidentale all’inizio della prossima settimana.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *