L’oro è salito a causa di un dollaro USA più debole, gli investitori attendono gli ultimi verbali della riunione della Fed forniti da Investing.com

[ad_1]

© Reuters.

Gina Lee

Investing.com-Dopo aver toccato un massimo di tre settimane nel precedente giorno di negoziazione, l’oro è aumentato nelle prime contrattazioni asiatiche di mercoledì. La debolezza ha anche dato impulso all’oro mentre gli investitori aspettavano.

Alle 00:41 Eastern Time (4:41 GMT), è salito dello 0,25% a $ 1.798,60, dopo essere salito al livello più alto dal 17 giugno del giorno di negoziazione precedente.

Il dollaro USA, che di solito è l’opposto dell’oro, è sceso leggermente mercoledì, ma è ancora vicino al massimo di tre mesi che ha raggiunto la settimana precedente. Anche il rendimento dei titoli del Tesoro USA di riferimento a 10 anni è sceso al livello più basso in più di quattro mesi.

I verbali della riunione della Fed di giugno 2021 verranno rilasciati più tardi quel giorno e dovrebbero esserlo e possono anche illustrare l’inaspettata svolta da falco della Fed dopo quella riunione.

In termini di dati, l’indice di giugno pubblicato martedì era 60,1, perché la carenza di manodopera e materie prime potrebbe portare a cifre inferiori alle attese.

Dall’altra parte dell’Atlantico, i dati diffusi martedì hanno mostrato che l’indice è sceso bruscamente a 63,3, inferiore al 75,2 previsto da Investing.com e al 79,8 di giugno.

Inoltre, non ha soddisfatto le aspettative: maggio si è contratto del 3,7% su base mensile, mentre Investing.com prevedeva una crescita dell’1% e quella di aprile dell’1,2%.

In altri metalli preziosi, l’argento è sceso dello 0,2%, il palladio è sceso dello 0,5% e il platino è sceso dello 0,6%.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *