L’UE non intraprende azioni legali contro AstraZeneca per il ritardo del vaccino

[ad_1]

La Commissione europea ha fallito in un’applicazione legale per costringere AstraZeneca a fornire milioni di dosi del vaccino contro il Covid-19, o affrontare una multa enorme.

AstraZeneca inizialmente prevedeva di fornire fino a 300 milioni di dosi del farmaco all’UE nei primi sei mesi di quest’anno, ma a causa di problemi di produzione, questa previsione è stata ridotta a soli 100 milioni di dosi. La Commissione europea spera che il giudice di Bruxelles ordini all’azienda di aumentare questo numero a 120 milioni e, in caso di carenza, infliggerà una multa di 10 euro per dose al giorno, che possono arrivare fino a miliardi di euro.

Tuttavia, secondo AstraZeneca, il tribunale ha ordinato che siano solo 10 milioni di dosi in più rispetto alle dosi già inviate – per un totale di 80 milioni di dosi consegnate entro settembre – e potrebbe essere completato prima del previsto entro la fine di giugno.

Entrambe le parti hanno affermato di aver vinto questa insolita battaglia legale, AstraZeneca ha espresso soddisfazione per l’ordinanza del tribunale e il comitato ha confermato la sua posizione.

AstraZeneca ha espresso la sua aspettativa di collaborare nuovamente con il comitato. Jeffrey Pott, consigliere generale di AstraZeneca, ha dichiarato: “AstraZeneca ha pienamente rispettato l’accordo raggiunto con la Commissione europea. Continueremo a concentrarci sull’urgente compito di fornire vaccini efficaci. Lo forniremo gratuitamente. Piantare un vaccino per aiutare a proteggere i popoli d’Europa e si è diffuso in tutte le parti del mondo nell’epidemia più mortale di una generazione”.

Anche la presidente del comitato, Ursula von der Leyen, ha valutato la sentenza come una vittoria.

“Questa decisione conferma la posizione del comitato: AstraZeneca non ha rispettato gli impegni presi nel contratto. È bello vedere il giudice indipendente confermarlo”, ha detto.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *