Mantieni dipendenti e clienti coinvolti nella pandemia

[ad_1]

José Neves inizia ogni giorno con la meditazione buddista. “Medito da quando avevo 13 anni, quando non avevo ancora programmato”, ha detto il fondatore di Farfetch, un mercato di moda di lusso online. “Nessuno di questi mi ha reso popolare a scuola.”

Neves, 47 anni, ha lanciato Farfetch due settimane dopo il crollo di Lehman Brothers nel 2008. Ha iniziato con una manciata di programmatori e personale operativo in un ufficio angusto nel quartiere Clerkenwell di Londra.

La società attrae prima piccole boutique che hanno bisogno di attività online e poi, quando raggiunge un punto di svolta, usa la sua scala per attirare marchi come Chanel per ottenere trazione.

Farfetch è ora un’azienda globale, quotata alla Borsa di New York, con più di 5.400 dipendenti e più di 1.300 venditori, ma ci sono anche ostacoli lungo la strada.

Londra è ancora la base di Farfetch, ma ora ha grandi uffici in Portogallo, la città natale di Neves, così come in Cina, Italia, Brasile e Stati Uniti. Nel 2018, la società ha condotto un’offerta pubblica iniziale a New York: il prezzo della transazione del primo giorno è stato superiore del 42,3% rispetto al prezzo di emissione e Farfetch è stato valutato oltre 5,8 miliardi di dollari.

Quindi, nell’agosto 2019, Farfetch ha annunciato l’acquisizione di New Guards Group, proprietario di marchi di streetwear di fascia alta come Off White, per 675 milioni di dollari USA per costituire la base di una piattaforma a marchio del distributore che coltiverà nuovi marchi venduti esclusivamente attraverso Farfetch. mercato.L’annuncio ha innescato un sell-off e il prezzo delle azioni Immerso 40% in un giorno.

Neves ha ammesso di non aver spiegato bene questa strategia all’epoca: l’ha paragonata al passaggio di Netflix alla produzione di contenuti originali. “La comunicazione è il nostro dovere”, ha detto.

Quando è apparso il Covid-19, gli investitori sono stati scoraggiati dal commercio al dettaglio che offriva prodotti non essenziali. Il prezzo delle azioni ha toccato $ 28,45 il primo giorno di negoziazione, ma è sceso a $ 7,05 a marzo 2020.

“Ho provato tutte le emozioni che ti aspettavi, dall’essere sorpreso dalla reazione del mercato alla delusione per la nostra incapacità di trasmettere il messaggio giusto”, ha detto Neves.

“Per me, si trattava di passare da uno stato emotivo di ‘beh, è ​​successo, deludente, non è quello che ci aspettavamo’ a ‘cosa dovremmo fare?'”

Abbiamo parlato nel quartier generale di Farfetch, affacciato su una torre di vetro in Old Street Cerchio di silicio.

Neves è arrivato in taxi da casa sua vicino a Regent’s Park e ha portato il caffè freddo di Starbucks perché la cucina dell’ufficio era ancora fuori.

“Abbiamo riaperto questo ufficio solo la scorsa settimana”, ha detto, aggiungendo che durante tutta la pandemia, tutti i dipendenti sono stati tenuti e hanno lavorato da casa. Tra questi ci sono i dipendenti di Browns, una boutique di moda aperta per la prima volta a Mayfair nel 1970 e acquisita da Farfetch nel 2015.

“Abbiamo sempre detto che il nostro problema più grande è attrarre talenti, quindi non vogliamo perderli”, ha detto. “Ma non abbiamo concesso una vacanza a nessuno, né abbiamo chiesto al governo di fornire alcun beneficio per pagarli. Non dobbiamo nemmeno tagliare i bonus. Sono molto felice che grazie agli sforzi di tutti in azienda , siamo in grado di farlo”.

Nel 2019, quando i dipendenti si sono riuniti per ascoltare Neves che li presentava alla controversa acquisizione delle Nuove Guardie, l’edificio era affollato di persone. Tutti i dipendenti di Farfetch diventano azionisti al momento dell’IPO e Neves presiederà una riunione del municipio dopo qualsiasi annuncio di mercato. Ha detto che questa volta la partecipazione è stata particolarmente alta.

“La comunicazione in questo momento è molto importante e il messaggio è molto chiaro: non esistiamo per compiacere gli azionisti. Ma la nostra responsabilità è essere molto umili, spiegare ai nostri azionisti, ascoltare le loro opinioni e poi fare la cosa giusta. “

Crede che la reazione del dipendente, o più precisamente la mancanza di azione – quasi tutti possiedono le proprie azioni, piuttosto che venderle dopo l’annuncio delle Nuove Guardie – dimostri che questa informazione è corretta. “Penso che le persone siano motivate. Dicono: ‘Dimostriamo che i venditori allo scoperto hanno torto.'”

Dopo aver parlato con i dipendenti, Neves ha spiegato la strategia al gestore del portafoglio di uno dei suoi maggiori azionisti, T Rowe Price.

“Alla fine dell’incontro, uno dei PM ci ha portato alla porta, il che è stato molto insolito”, ha ricordato Neves. “Ha detto: ‘Ascolta, non ricordo alcuna azienda che abbia fatto questo. Quando ciò accade, di solito le persone nascondono la testa sotto la sabbia e scompaiono. Siamo sorpresi che tu voglia questo incontro. Siamo molto curiosi. Cosa fa è venuto qui per dire? È fantastico. Ci fa credere ancora di più nell’azienda.'”

C’è anche una ragione strategica per l’incontro. “Ci mantiene di nuovo calmi”, ha detto Neves. “La nostra risposta è: facciamo un respiro profondo. Abbiamo dati sulle transazioni ogni ora. La cosa più importante è che la nostra decisione è quella di supportare la comunità creativa”.

Nel marzo 2020, con la diffusione della pandemia globale, Neves ha riunito il suo team senior e ha lanciato una campagna per le piccole imprese che vendono beni di lusso con lo slogan #supportboutiques.

È stato lanciato un mese dopo e Farfetch ha fornito ai suoi clienti rivenditori la spedizione gratuita dai sei centri di distribuzione regionali dell’azienda e le campagne pubblicitarie utilizzando il tag #supportboutiques.

Neves ha affermato che la ripresa delle vendite di beni di lusso nei prossimi mesi ha compensato eventuali costi dell’evento e ha instaurato un buon rapporto con la base clienti globale di Farfetch.

Tre domande di José Neves

Chi è il tuo eroe principale?

Ho dovuto scegliere Gandhi semplicemente per la sua capacità di unire le persone e risolvere i conflitti attraverso un impegno a zero violenza.

Qual è il tuo corso di leadership più importante?

L’apertura mentale è il corso di leadership più importante, perché non credo che esista uno stile di leadership adatto a tutti. Ogni azienda ha bisogno di diversi tipi di leader. Ma anche nelle aziende con stili di leadership specifici, i leader devono essere flessibili. A volte sono più fiducioso, a volte sono più universitario, a volte sono un leader in termini di umanità, e a volte sono un leader in termini di prestazioni, quindi non dovrei essere nessuna di queste cose, ma essere umile e continuare a cambiare.

Se non fossi il fondatore di Farfetch, cosa faresti?

Quando ero bambino, volevo essere un astronauta, ma il Portogallo non aveva un programma spaziale, quindi ho capito subito che non sarebbe successo. Dal momento che è possibile, aspetterò che il prezzo scenda e la tecnologia diventi più affidabile o almeno testata e provata. Non ho paura di un po’ di turbolenza in aereo, ma un razzo è una cosa completamente diversa.

Sebbene la perdita ante imposte sia passata da 372 milioni di dollari a 3,35 miliardi di dollari, le entrate nel 2020 sono aumentate del 60% a 1,67 miliardi di dollari. Neves ha affermato che la crescita di quest’anno consentirà a Farfetch di ottenere profitti per l’intero anno per la prima volta nel 2021, trainata dalla crescita online del mercato dei beni di lusso.

La società ha anche rafforzato la sua posizione alla fine dello scorso anno 1,1 miliardi di dollari di investimento billion Dalla società di e-commerce cinese Alibaba e dal gruppo svizzero di beni di lusso Richemont.

Farfetch ha anche scommesso che i negozi fisici sono ancora vitali per le vendite di lusso. Nell’aprile di quest’anno, Browns ha aperto un nuovo flagship store a Londra che incorpora tecnologia all’avanguardia, come la realtà aumentata nello specchio del negozio, permettendoti di vederti indossare abiti in vendita e lussuosamente modificati.

“C’è ancora un posto per la vendita al dettaglio fisica, ma lo digitalizziamo”, ha detto Neves.

L’apertura del nuovo negozio Browns è un riconoscimento di Londra come base per i marchi di lusso, sebbene le opportunità di crescita di Farfetch risiedano in Cina e il suo capitale provenga dal mercato statunitense.

“Viviamo a Londra”, ha detto Neves. “Ovviamente, l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea rende più difficile per noi ottenere visti e permessi di lavoro da persone impiegate in altre parti d’Europa. Ma Londra è una città straordinaria e non ci vuole molto per convincere le persone a vivere e lavorare qui da altri posti.”

Si aspetta di creare più posti di lavoro quest’anno perché la pandemia mette Farfetch in una posizione più favorevole. “Quello che abbiamo detto che accadrà tra tre, cinque o anche sette anni è stato compresso in un periodo di tempo più breve”, ha detto Neves.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *