Meccanizzazione di bei giochi

[ad_1]

Questo è l’opposto del rapporto di Dorian Gray con il suo ritratto. Per decenni l’Italia ha giocato un freddo calcio difensivo, che va contro la gloria del proprio Paese. Questa squadra è ora una delle più suscettibili all’attenzione. A parte gli ovvi dubbi: l’Italia sta per diventare una discarica? ——Nell’era dei giochi ordinari, insisto su tale pietà.

La Coppa dei Campioni 2020 è il primo grande torneo che non ha attirato la mia attenzione dal 1986. Avevo quattro anni e in casa non c’era la TV. Se non fosse che ridere ti fa male all’addome, direi che lavoro troppo.

I veri problemi si sono presentati per la maggior parte dell’ultimo decennio. Si inizia con il culto dell'”oppressione” (correre per recuperare la palla). Continua con le prove offensive in stile NFL. Guardiola Una volta Thierry Henry è stato messo in panchina perché si è mosso in una serie di passaggi. Il fatto che lo renda un bersaglio è mancanza di sollievo.

Aggiungi condizioni fisiche a livello di astronauta a questa microgestione e avrai la meccanizzazione di un gioco, il cui punto centrale è l’espressione dell’anarchismo. Indipendentemente da “campo”, “campo” o “palcoscenico”, il miglior stato del calcio è invisibile come una grande città. I giochi moderni hanno un assaggio di Canberra.

Una misura alternativa del cambiamento è la forma del corpo del giocatore.Erano sottili come pietre rotolanti, è meglio aprirne una Sheng Ding E il filo serpeggia per il passo. Ora, anche le posizioni più flessibili – terzini, centrocampisti, ali – hanno una sorta di calzamaglia da commerciante del Manchester City e gonfiano la palestra quando escono di notte.

Rendo principalmente omaggio all’americanizzazione del calcio: dati, analisi granulari, Consumatore amichevoleUn fattore importante che ho messo in dubbio è che l’abilità atletica è di natura avvincente. Il suo posto è l’atletica.

Per dire una cosa buona del nuovo gioco, mi ha insegnato la pazienza che lo sviluppo non è un progresso assiomatico. Nella maggior parte dei casi, sono uno dei “bastardi Voltaire” a cui fa riferimento lo scrittore canadese John Ralston Thor. Trovo che la Los Angeles modernista sia più bella di Praga. Lo guardo con sospetto che non chiamiamo più il battesimo storico dell’età oscura. Quando uno sciocco usa il blocco come un percorso verso una vita più lenta e più affettuosa, tutto quello che posso fare è tenere la cena nello stomaco. Tuttavia, sono qui per preoccuparmi degli artigiani del calcio, perché la nuova varietà di spinning Jenny si muove al loro fianco.

I giovani lettori diagnosticheranno qui la mezza età ad esordio precoce e la nostalgia che l’accompagna. Le persone anziane possono confortarmi dicendo che le tendenze sportive sono cicliche. Quando Pete Sampras e altri server balistici sono apparsi per la prima volta, c’era un panico morale nel mondo del tennis. Seguito da una costellazione geniale che è ancora con noi.

In questo gioco, ha iniziato a emergere il germoglio del revival dello stile. C’è lo spagnolo Pedri, il più giovane titolare nella storia del calcio. L’olandese Frenkie de Jong è un altro ragazzo con un logo vecchio stile: sembra correre più veloce con la palla che senza.

Tuttavia, alla fine, sento che la loro promessa trasparente fallirà. Lo sport ora usa l’ora del giorno per la statistica più scioccante: la distanza.

Un esaminatore una volta parlò dello straordinario studioso Jeremy Wolfenden: “Scriveva come se tutto fosse sotto di lui; scriveva come se tutto questo fosse una perdita di tempo”. Da George Best a Ronaldinho, i calciatori di paesi grandi e piccoli hanno la stessa solenne pigrizia. L’Italia ha comunque accettato Roberto Baggio nel suo periodo più umile, anche se il suo infortunio al ginocchio gli ha impedito di muoversi.

Il punto non è che abilità e saggezza siano sparite. Data la velocità del gioco, i giocatori devono controllare la palla e scoprire opportunità migliori che mai. Solo l’Inghilterra ha una coppia di giovani maestri.

È solo che tutti questi talenti sono incorporati in compiti difensivi, modalità di passaggio a orologeria e, oh, corsetto volgare. A livello di club, Kevin De Bruyne potrebbe essere il più grande genio del torneo ed è un buon esempio. Vedendolo prendere la palla, trovare la sua posizione e fare un passaggio veloce, All’infinitoÈ bello, ma è bella anche la ghiandaia azzurra nella gabbia.

Email Janan a janan.ganesh@ft.com

Seguire @FTLifeArts Scopri la nostra ultima storia prima su Twitter



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *