Mentre gli investitori si riversavano nel debito societario, gli spread obbligazionari sono crollati

[ad_1]

Il premio tra obbligazioni societarie e buoni del Tesoro USA è sceso al livello più basso da oltre un decennio, indicando che gli investitori sono sempre più convinti che i recenti aumenti dell’inflazione non ostacoleranno la ripresa economica.

Il crollo della differenza tra i rendimenti degli investimenti (chiamati spread) significa che gli acquirenti hanno requisiti molto più bassi per possedere obbligazioni societarie rispetto a prima, il che è più rischioso rispetto ai titoli del Tesoro statunitensi ultra sicuri.

Lo spread tra i rendimenti dei titoli del Tesoro USA e delle obbligazioni societarie si è ridotto significativamente quest’anno, poiché gli investitori hanno guadagnato fiducia e hanno chiesto a gran voce di possedere attività con rendimenti anche leggermente più alti in un mondo a basso rendimento.

Lo spettro dell’aumento dell’inflazione da metà aprile a maggio ha portato pressione e questa compressione degli spread indica che gli investitori hanno un livello di rischio più elevato per i prestiti alle imprese rispetto al governo degli Stati Uniti.

Tuttavia, sempre più investitori stanno iniziando ad accettare il mantra della Fed secondo cui alla riapertura dell’economia dopo la pandemia, gli aumenti dei prezzi si dimostreranno temporanei, abbassando gli indicatori di inflazione prevista.

Adrian Miller, chief market strategist di Concise Capital Management, ha dichiarato: “La Fed ha controllato la dichiarazione temporanea, che fornisce fiducia agli investitori in obbligazioni societarie”. “Dopo tutto, gli investitori in obbligazioni societarie sono più preoccupati per le aspettative. Forte percorso di crescita”.

Mercoledì ha rafforzato ulteriormente la fiducia nella ripresa economica perché Segnale dei funzionari della Fed Il passaggio all’eventuale abolizione delle misure di politica di crisi ha una prospettiva più ottimistica per il rimbalzo negli Stati Uniti. Il tono più duro del presidente della Fed Jay Powell – incluso il commento della Fed secondo cui “la stabilità dei prezzi è metà delle nostre responsabilità” – ha contribuito a calmare i timori che l’inflazione potesse fuori controllo, costringendo la banca centrale a reagire più improvvisamente.

Secondo i dati degli indici ICE BofA, lo spread tra i rendimenti dei titoli del Tesoro USA e i rendimenti delle obbligazioni societarie investment grade mercoledì è sceso di 0,02 punti percentuali allo 0,87%, il livello più basso dal 2007, ed è rimasto piatto giovedì. Per le obbligazioni high yield con rating più basso (e quindi rischi più elevati), lo spread è sceso di 0,05 punti percentuali al 3,12%. il seguente L’ultimo minimo post-crisi è stato nell’ottobre 2018. Giovedì è cresciuto leggermente al 3,15%.

Le politiche di allentamento della banca centrale attraverso la crisi pandemica e il programma di assistenza pandemica multimiliardario del governo federale hanno ridotto i differenziali dei tassi di interesse. Secondo un popolare indice gestito da Goldman Sachs, la situazione finanziaria negli Stati Uniti è vicina al livello più basso mai registrato, il che ha innescato un’ondata di prestiti aziendali più rischiosi.

Finora quest’anno, circa 373 società di livello spazzatura hanno preso in prestito dal mercato delle obbligazioni societarie statunitensi quasi 11 trilioni di dollari, comprese le società che sono state duramente colpite dalla pandemia, come American Airlines E gli operatori di navi da crociera carnevaleSecondo i dati del fornitore di dati Refinitiv, i gruppi ad alto rischio hanno raccolto un totale di 277 miliardi di dollari, un tasso record e un aumento del 60% rispetto a un anno fa.

L'istogramma del rendimento annuo delle vendite di obbligazioni societarie statunitensi ad alto rendimento (miliardi di dollari) mostra che le società statunitensi rischiose di livello spazzatura stanno emettendo obbligazioni a un tasso record

Tuttavia, il calo dei differenziali dei tassi di interesse e la percezione del rischio da parte degli investitori non sono sufficienti a compensare l’aumento complessivo dei rendimenti. Man mano che gli investitori si adattano al ritmo più rapido di inasprimento delle politiche della Fed, la prospettiva di un aumento dei tassi di interesse ha spinto al rialzo i rendimenti.

Le obbligazioni con rating più elevato sono più sicure, ma forniscono uno spread minore per attutire l’impatto degli investitori sull’aumento dei rendimenti dei titoli del Tesoro USA e tendono a subire maggiori perdite in un contesto di crescita elevata e tassi di interesse in aumento. D’altra parte, le obbligazioni ad alto rendimento tendono a trarne vantaggio perché l’economia in forte espansione rende l’azienda meno probabile che fallisca.

“Al momento, le persone non sono affatto preoccupate per i movimenti dei prezzi con rendimenti più elevati”, ha affermato Andrzej Skiba, capo del credito degli Stati Uniti presso BlueBay Asset Management. “La performance dell’azienda è molto buona e abbiamo assistito a un significativo recupero degli utili”.

Dall’inizio di quest’anno, il rendimento delle obbligazioni investment grade è aumentato di 0,3 punti percentuali al 2,08%, mentre il rendimento delle obbligazioni ad alto rendimento è sceso di 0,27 punti percentuali al 3,97%.

Gli analisti di Bank of America prevedono che questi due mercati continueranno ad avvicinarsi, con gli spread investment grade che dovrebbero aumentare all’1,25% nei prossimi mesi e gli spread delle obbligazioni ad alto rendimento che continueranno a scendere al 3,00%.

Tuttavia, mentre abbonda l’ottimismo sulla ripresa negli Stati Uniti, il continuo entusiasmo per il debito societario di bassa qualità ha causato in qualche modo il panico. Gli investitori sono preoccupati di fornire credito a società instabili a tassi di interesse che non tengono conto dell’elevato livello di rischio implicato.

“Per noi è molto importante che il rendimento delle obbligazioni ad alto rendimento fornisca un livello adeguato di compensazione per il rischio di credito dell’investimento. Quando il rendimento è così basso, diventa naturalmente più difficile dirlo”, ha affermato Invesco High Yield. Investment Reese Davis, gestore di portafoglio ha detto. “È molto semplice: più basso è il rendimento nel mercato ad alto rendimento, più gli investitori devono essere cauti nel mercato”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *