Mentre la mania dell’imposta di bollo svanisce, la crescita dei prezzi delle case nel Regno Unito diminuisce a luglio

[ad_1]

Aggiornamento dei prezzi delle case nel Regno Unito

Poiché l’entusiasmo per il trasloco ha iniziato a svanire prima della fine della vacanza dell’imposta di bollo, la crescita annuale dei prezzi delle case nel Regno Unito a luglio si è leggermente raffreddata, ma poiché la domanda degli acquirenti è continuata, è rimasta a due cifre.

L’indice nazionale dei prezzi delle case è sceso dal 13,4% del mese scorso al 10,5% di luglio, mentre i prezzi destagionalizzati sono scesi dello 0,5% rispetto al mese precedente, portando il prezzo medio delle case a 244.229 sterline.

Questo calo segue l’aumento dell’attività a giugno, poiché gli acquirenti sono desiderosi di approfittare delle agevolazioni fiscali sulle transazioni immobiliari, creando Il più grande aumento annuale dell’indice Dal 2004.

La festività dell’imposta di bollo ha abolito l’imposta di acquisto di £ 500.000 per il primo valore della proprietà e ora verrà gradualmente ridotta prima della fine di ottobre, eliminando così i principali fattori che guidano le transazioni immobiliari durante un anno folle, che ha avvicinato i prezzi delle case al reddito generazione Un nuovo massimo nella storia.

Gli economisti non sono d’accordo Il boom immobiliare può durare?Martin Beck, consulente economico senior di EY Item Club, ha dichiarato che dopo la mania post-pandemia per case con più spazio e giardini, i risparmi accumulati e i cambiamenti duraturi nelle preferenze abitative rimarranno elevati dopo la rimozione dell’imposta di bollo.

“La possibilità di una forte correzione dei prezzi delle case sembra presto molto piccola”, ha detto.

Ma Gabriela Dickens, un’economista britannica senior presso il Pantheon of Macroeconomics, ha affermato che “la crescita dei prezzi delle case potrebbe ora aver raggiunto il picco”.

“Un rallentamento maggiore del previsto potrebbe segnare l’inizio di una continua decelerazione della crescita dei prezzi delle case da ora fino alla fine dell’anno”, ha aggiunto.

I dati a livello nazionale mostrano che i “risparmi” causati dalle agevolazioni fiscali impallidiscono rispetto all’aumento dei prezzi delle case. Tra luglio 2020 e giugno 2021, il costo di una tipica proprietà del Regno Unito è aumentato di £ 24.500, mentre il risparmio sull’imposta di bollo è stato di £ 1.900.

I dati del registro fondiario HM sottolineano che le proprietà più costose durante la pandemia hanno guidato l’attività. Nell’anno fino a marzo 2021, il numero di transazioni relative a edifici di £ 500.000 o superiore è aumentato del 37%, mentre il numero di transazioni per tutte le proprietà è aumentato del 2%.

Guy Harrington, amministratore delegato di Glenhawk, un prestatore residenziale, ha affermato che il mercato si è surriscaldato e “ha raggiunto un punto in cui troppi sono troppo cari”. Ha avvertito che il calo del reddito e dell’offerta di credito significa che potrebbero “arrivare” shock sui prezzi.

“È sorprendente che l’anno scorso sia stato lontano dalla realtà”, ha detto.

Il capo economista di Nationwide Robert Gardner (Robert Gardner) ha affermato che a causa dei bassi costi di finanziamento e della potenziale domanda a breve termine potrebbe “rimanere”. Offerta abitativa insufficiente nel mercato.

Ha aggiunto che l’aumento della disoccupazione e la possibilità della fine della vacanza dell’imposta di bollo possono rendere i prezzi più morbidi, ma la continua domanda significa che qualsiasi calo è tutt’altro che certo.

“Quando guardiamo alla fine dell’anno, le prospettive sono ancora più difficili da prevedere”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *