Nel sesto giorno di incendi in Grecia, le fiamme hanno devastato l’isola di Evia Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Il 7 agosto 2021 è scoppiato un incendio nel villaggio di Vasilika, sull’isola di Evia, in Grecia. La foto è stata scattata il 7 agosto 2021. REUTERS/Alexandros Avramidis

2/2

Marco Trujillo

PSAROPOULI, Grecia (Reuters)-Migliaia di persone sono fuggite domenica dalle loro case sull’isola greca di Evia mentre gli incendi hanno bruciato incontrollabilmente per il sesto giorno Il traghetto preparato dopo aver portato molte persone in salvo in mare Effettuare ulteriori evacuazioni.

L’incendio che minacciava la periferia nord di Atene si è spento nei giorni scorsi. Ma l’incendio su Evia, una grande isola a est della capitale, si è rapidamente esteso a diversi fronti, bruciando migliaia di ettari di foresta vergine nel nord e costringendo dozzine di villaggi a evacuare.

“Sono molto arrabbiato. Ho perso la mia casa… il giorno dopo tutto non sarà più lo stesso”, ha detto un residente che si faceva chiamare Vasilikia dopo essere salito a bordo del traghetto di salvataggio nel villaggio di Psaropouli.

“Questo è un disastro. Questo è un enorme disastro. Il nostro villaggio è stato distrutto, le nostre case, le nostre proprietà non hanno niente, niente”, ha detto.

Durante l’ondata di caldo di una settimana, sono scoppiati incendi in molte parti della Grecia.Questo è stato il peggiore in Grecia negli anni 30. La temperatura torrida e il vento caldo hanno causato le condizioni della scatola della polvere da sparo. In tutto il paese, i boschi sono stati bruciati e decine di case e attività commerciali sono state distrutte.

La Grecia ha inviato truppe per assistere nella lotta antincendio e molti paesi tra cui Francia, Egitto, Svizzera e Spagna hanno anche inviato aerei antincendio e altro supporto.

Le autorità dicono che più di 570 vigili del fuoco stanno combattendo l’incendio in Evia.

Da martedì, la Guardia Costiera ha evacuato più di 2.000 persone da diverse aree dell’isola, compresi molti residenti anziani, e ha effettuato drammatici salvataggi in mare mentre il cielo notturno diventa rosso per le fiamme.

Il governatore della Grecia centrale, Fanis Spanos, ha affermato che la situazione nella parte settentrionale dell’isola è stata “molto difficile” per quasi una settimana.

“Il fronte di battaglia è enorme e l’area di terra bruciata è enorme”, ha detto a Skai TV. Ha detto che più di 2.500 persone si sono registrate in hotel e altri rifugi.

Un grande incendio ai piedi del monte Parnitha, nel nord di Atene, è stato domato, ma le condizioni meteorologiche indicano che è ancora fortemente minacciato dalla possibilità di incendio di nuovo.

Venerdì notte, forti venti hanno spinto il fuoco nella città di Thrakomakedones, dove ai residenti è stato ordinato di evacuare. Il fuoco ha lasciato case e automobili carbonizzate e annerite tra i pini bruciati.

(Rapporto aggiuntivo e scritto di Karolina Tagaris; Montaggio di Frances Kerry)

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *