Non lasciare che gli obiettivi climatici si perdano nella guerra culturale

[ad_1]

Politica del Regno Unito e aggiornamenti politici

Se sono necessarie ulteriori prove, il rapporto sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite di quest’estate mostra senza dubbio che il tempo per l’umanità di contenere il cambiamento climatico catastrofico sta per scadere. Motivi di speranza: progresso tecnologico accelerato, crescente accettazione commerciale e chiare priorità per i responsabili politici significano che la strada verso lo zero netto ha la possibilità di diventare realtà. Ma affinché la società possa fare con fiducia il passo successivo su questa strada, è necessario raggiungere un consenso politico più profondo e più ampio dietro di loro.

come un Nuovo rapporto Il Tony Blair Institute ha sottolineato che per il Regno Unito i tagli ottenuti finora sono relativamente facili da ottenere, ad esempio, la decarbonizzazione dell’energia può essere ottenuta solo attraverso politiche. La restante riduzione necessaria per raggiungere lo zero netto dipenderà maggiormente dai cambiamenti comportamentali individuali. Il successo dipende non solo da politiche ben progettate, ma anche dalle politiche giuste per costruire un ampio sostegno per ciò che deve essere fatto.

Sebbene il cambiamento climatico sia onnipresente nei notiziari, un gran numero di persone non comprende i compiti futuri. Prendiamo ad esempio il Regno Unito, Più di un quarto degli intervistati Non ho nemmeno sentito parlare del concetto di zero netto. Quelli che spesso dicono di non sapere cosa significa o di cosa ha bisogno.

In altre parole, i compiti politici ed educativi sono urgenti quanto i compiti politici, anzi più urgenti, perché il successo dei secondi dipende dai primi.

Tuttavia, questo non significa cercare di convincere tutti che devono cambiare radicalmente il loro stile di vita. È improbabile che funzioni: in un ambiente in cui c’è una mancanza di comprensione di cosa significhi zero netto e sfiducia nelle intenzioni dei politici, l’obbligo di attribuire sostanzialmente la colpa all’individuo alienerà troppe persone.

Un esempio di ciò è la ribellione dei gilet gialli in Francia. I manifestanti hanno resistito alla politica di decarbonizzazione del governo non a causa degli scettici sul clima, ma perché non si fidavano del governo e credevano che queste politiche fossero ingiuste. Indipendentemente dal fatto che queste opinioni siano ragionevoli o meno, i conflitti che provocano rendono più difficile una politica climatica efficace.

Adottare un tono moralizzato e chiedere cambiamenti radicali nello stile di vita può non essere necessario, ed è anche pragmaticamente poco saggio. Come sottolinea il rapporto TBI, le azioni più importanti che gli individui devono intraprendere includono l’adozione di veicoli elettrici e il riscaldamento domestico a zero emissioni, in altre parole, decarbonizzare il nostro stile di vita invece di arrenderci. Se ciò viene raggiunto, lo zero netto potrebbe essere compatibile con una modesta riduzione di attività come viaggiare e mangiare carne.

Alcune forme particolarmente estreme di radicalismo climatico, come il radicalismo millenario incarnato nella Extinction Rebellion, hanno aumentato la consapevolezza. Ma diffondendo il giorno del giudizio, piuttosto che fornire una guida effettiva, il loro lavoro può allontanare individui generalmente ben intenzionati e può persino contrastare la causa della mitigazione del cambiamento climatico.

Al contrario, il messaggio che i politici devono trasmettere è duplice. Innanzitutto, sottolinea i fatti: il cambiamento climatico è una minaccia urgente e richiede un’azione da parte di tutti noi, ma se agiamo insieme, i sacrifici sono tutt’altro che proibitivi. In secondo luogo, riconosci che le persone hanno bisogno di aiuto per fare la scelta giusta e assicurati che arrivi. Se l’adozione è vantaggiosa e gratuita per le persone in basso, è possibile raggiungere un consenso sull’adozione su larga scala di tecnologie di riduzione del carbonio. Le alternative – azioni inadeguate o richieste di astinenza – porteranno alla divisione e al fallimento. Il cambiamento climatico è troppo importante per essere ignorato dalla guerra culturale.

Capitale del clima

Dove il cambiamento climatico incontra affari, mercati e politica. Esplora il rapporto del “Financial Times” del Regno Unito qui.

Sei curioso di conoscere l’impegno di sostenibilità ambientale del Financial Times? Scopri di più sui nostri obiettivi basati sulla scienza qui

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *