Nonostante il colpo alla tecnologia, la cinese ByteDance ha ancora intenzione di IPO a Hong Kong

[ad_1]

Nonostante le crescenti repressioni normative sulle società tecnologiche cinesi, ByteDance, il proprietario dell’app di video brevi TikTok, ha ripreso il suo piano di quotazione, con l’obiettivo di quotarsi a Hong Kong all’inizio del prossimo anno.

Tre persone che hanno familiarità con i piani della società hanno affermato che il gruppo cinese ha raccolto circa 5 miliardi di dollari con una valutazione di 180 miliardi di dollari a dicembre dello scorso anno e prevede di diventare pubblico nel quarto trimestre di quest’anno o all’inizio del 2022.

Una delle persone che hanno familiarità con la questione ha affermato che dopo aver posticipato le quotazioni all’estero quest’anno, ByteDance ha affrontato le preoccupazioni dei regolatori cinesi sulla sicurezza dei dati negli ultimi mesi, fornendo alle autorità maggiori informazioni su come archivia e gestisce le informazioni dei consumatori. dettagli.

“Attendiamo con impazienza la guida finale di ByteDance a settembre. Ora stanno presentando tutti i documenti alle autorità cinesi e sono in fase di revisione”, ha aggiunto la persona. Bytedance ha rifiutato di commentare.

Bytedance, la sua applicazione video TikTok è molto popolare in Occidente. Quest’anno ha accantonato i suoi piani di quotazione all’estero, molto probabilmente negli Stati Uniti. Prima di allora, Pechino ha ampliato i suoi sforzi per reprimere il più grande gruppo tecnologico del paese per diversi mesi Sospettato di violare la sicurezza dei dati e le leggi sul monopolio.

I funzionari cinesi hanno promesso di attuare una supervisione più rigorosa degli elenchi all’estero come parte delle preoccupazioni per la sicurezza nazionale del governo.

La decisione di ByteDance di sospendere la sua offerta pubblica iniziale ha guadagnato più benevolenza rispetto all’app cinese Didi Chuxing.Didi Chuxing ha promosso una quotazione di $ 4,4 miliardi a New York a giugno, nonostante i regolatori di Internet del paese. Le sue pratiche di sicurezza dei dati hanno espresso preoccupazione. Persone aggiunte.

La China Cyberspace Administration of China ha annunciato un’indagine su Didi quasi subito dopo l’offerta pubblica iniziale di Didi e la sua app principale è stata ordinata per essere rimossa dall’app store cinese.

Le autorità di regolamentazione hanno successivamente emanato norme che impongono a qualsiasi azienda con più di 1 milione di utenti di superare le revisioni sulla sicurezza dei dati prima di poter essere quotata all’estero per garantire che le autorità di regolamentazione straniere non possano ottenere informazioni sensibili sugli utenti.

Secondo una persona che ha familiarità con la questione, ByteDance e il regolatore della sicurezza informatica cinese “hanno tenuto riunioni simili a Didi e All Truck Alliance”. Anche la società di trasporto di camion Full Truck Alliance è sotto inchiesta dopo essere stata quotata in borsa negli Stati Uniti a giugno.

La persona ha detto che dopo l’incontro, Bytedance “ha deciso di non continuare a quotarsi a New York”.

Le persone che hanno familiarità con la questione hanno avvertito che, dati i rapidi cambiamenti nell’ambiente normativo del gruppo tecnologico cinese, il piano potrebbe ancora cambiare. Il prezzo delle azioni del concorrente di Douyin, Kuaishou, è crollato di quasi il 12% venerdì dopo che i media statali hanno sollecitato una regolamentazione più severa dei video su Internet.

L’elenco di ByteDance ha subito molte battute d’arresto.

L’esitazione a diventare pubblica all’inizio di quest’anno è stata anche dovuta alla partenza del fondatore Zhang Yiming a maggio.

ByteDance sta anche lavorando duramente per risolvere i problemi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Dopo aver raggiunto un accordo di cooperazione con il gruppo di software statunitense Oracle, la società ha accettato di quotare TikTok sul mercato azionario statunitense lo scorso anno, in parte per soddisfare i requisiti dell’amministrazione Trump.

Ma l’accordo che prevedeva la vendita delle operazioni statunitensi di TikTok a Oracle è stato archiviato dopo che Donald Trump si è ritirato dalla Casa Bianca.

L’amministrazione Biden ha dichiarato a febbraio che stava rivedendo gli sforzi del suo predecessore per vietare TikTok nel paese.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, Bytedance aveva preso in considerazione la possibilità di quotarsi a New York già nel 2019, ma da allora ha puntato gli occhi su Hong Kong con maggiore fermezza.

Dopo che la Cina ha represso le quotazioni all’estero, il piano è stato confermato quest’anno. Un senior partner di uno studio legale aziendale ha dichiarato: “Diciamo ai nostri clienti che se sei una società cinese di qualsiasi dimensione, dovresti concentrarti sull’IPO di Hong Kong e lasciare in pace gli Stati Uniti per il momento”.

Le entrate di ByteDance sono più che raddoppiate lo scorso anno a oltre 34 miliardi di dollari USA e l’utile lordo ha raggiunto i 19 miliardi di dollari USA. Ha circa 1,9 miliardi di utenti attivi mensili.

(Financial Times)

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *