Nonostante il rallentamento dell’industria manifatturiera cinese, il mercato asiatico è ancora in crescita

[ad_1]

SINGAPORE-I titoli asiatici hanno aperto lunedì in rialzo e, sebbene la Cina abbia riportato un rallentamento dell’attività manifatturiera, i paesi della regione hanno continuato a essere colpiti dalla variante delta.

Tokyo Nikkei 225
Una generazione,
+1,96%

È aumentato dell’1,9% e Kospi
180721,
+0.33%

Seul è cresciuto dello 0,3%.Hang Seng
Indice Hang Seng,
+0,92%

Il mercato azionario di Hong Kong è salito dello 0,9% dopo aver perso denaro per gran parte della mattinata.

Indice composito di Shanghai
Shanghai CommScope,
+1,50%

È salito dell’1,5%, mentre l’S&P/ASX australiano è salito di 200
XJO,
+1,44%

Aumento dell’1,3%.Punto di riferimento malese
Indice FTSE Malesia Composite,
-0,42%

e Taiwan
Y9999,
+0,65%

Rise, e quelli di Singapore
Malattie veneree,
-0,31%

e l’Indonesia
Jakid,
+0,10%

cadere.

Prima dell’ascesa della Cina, i dati pubblicati sabato dall’Ufficio nazionale di statistica hanno mostrato che l’indice ufficiale dei responsabili degli acquisti cinesi è sceso da 50,9 di giugno a 50,4 di luglio. I numeri superiori a 50 indicano l’espansione all’interno della scala di 100 punti.

Lunedì, un sondaggio mensile sulla produzione pubblicato da una rivista economica ha dimostrato che Caixin, legge 50.3 a luglioQuesto è inferiore a 51,3 a giugno.

Il dato ufficiale è il livello più basso dal febbraio 2020, quando è stato attuato un blocco per prevenire la diffusione del coronavirus. Gli analisti si aspettavano un leggero rallentamento dell’attività manifatturiera.

La Cina sta anche rispondendo allo scoppio della variante delta del coronavirus, che sta già imperversando in molti altri paesi asiatici.

“Nessuno dei fattori alla base del rallentamento della crescita manifatturiera e non è scomparso”, ha affermato Iris Pang di ING in un rapporto.

“In effetti, il 30 luglio sono state annunciate ulteriori direzioni politiche e sono arrivate direttamente dalla riunione presieduta dal presidente Xi. Queste politiche mirano a risolvere i problemi per raggiungere la stabilità economica a lungo termine, che potrebbe sacrificare lo slancio di crescita a breve termine”, ha detto.

Gli investitori stanno anche prestando attenzione alla repressione di Pechino sulle società tecnologiche cinesi, nonostante le azioni intraprese dalle autorità per alleviare le preoccupazioni.

Il gigante dei giochi e dei social media Tencent Holdings Ltd.
700,
-2,30%

Il mercato azionario di Hong Kong è sceso del 2,8% lunedì. Tuttavia, il gigante della ricerca su Internet Baidu Inc.
9888,
+2,34%

In rialzo del 2,4%, il colosso dell’e-commerce Alibaba Group
9988,
+0,90%

È aumentato dell’1,1%.

Gli analisti di Nomura Research hanno dichiarato in un rapporto: “Sebbene il mercato azionario cinese abbia prospettive a lungo termine, riteniamo che la severità delle recenti azioni normative possa temporaneamente mettere gli investitori stranieri in uno stato di tensione fino a quando il sentimento non inizia a migliorare”.

Venerdì a Wall Street, l’indice è sceso e allo stesso tempo ha chiuso un altro mese forte.Indice Standard & Poor’s 500
Arpione,
-0,54%
,
È aumentato per sei mesi consecutivi, scendendo dello 0,5% a 4.395,26.

Dow Jones Industrial Average
giù,
-0,42%

È sceso dello 0,4% a 34.935,47.Indice composito Nasdaq
confrontare,
-0,71%

È sceso dello 0,7% a 14.672,68.

Tra le altre transazioni, il petrolio greggio di riferimento degli Stati Uniti
CLU21,
-1.00%

Nel commercio elettronico sul New York Mercantile Exchange, è sceso di 98 centesimi a 72,97 dollari al barile.greggio Brent
BRNV21,
-1,09%

È sceso di 1,11 USD a 74,30 USD.

Dollaro
dollaro USA contro yen giapponese,
+0,01%

Lo yen è salito a 109,69 yen da 109,62 yen venerdì.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *