Oran sceglie Londra per l’IPO di ingredienti alimentari

[ad_1]

Aggiornamento di Oran International Co., Ltd.

Oran International ha scelto Londra per un’IPO per la sua attività multimiliardaria di ingredienti alimentari perché la società di commercio agricolo con sede a Singapore spera di capitalizzare il crescente interesse degli investitori per un’alimentazione e un’alimentazione salutari.

La società ha dichiarato venerdì che Oran Foods è alla ricerca di una quotazione di alta qualità alla Borsa di Londra nella prima metà del prossimo anno e una quotazione secondaria a Singapore.

Questa decisione è un vantaggio per il mercato britannico, che è in ritardo rispetto ai concorrenti internazionali nella lotta per attirare le aziende più grandi e brillanti.

Sulla base della valutazione del business degli ingredienti alimentari dei concorrenti, OFI potrebbe essere abbastanza grande da occupare un posto nell’indice FTSE 100 di prim’ordine. Per qualificarsi, OFI deve essere valutato oltre 4 miliardi di sterline e superare i test di nazionalità e liquidità.

“Con l’attuale scala e scala di OFI, riteniamo che questo sarà un elenco di scala ragionevole”, ha affermato A Shekhar, CEO della divisione. La società stabilirà una doppia sede a Londra e Singapore.

OFI è uno dei maggiori fornitori al mondo di fave di cacao, cipolle e aglio, caffè e mandorle, con profitti pre-interessi di 800 milioni di dollari statunitensi (600 milioni di dollari statunitensi) e un fatturato di 12,5 miliardi di dollari statunitensi lo scorso anno. Ha 15.000 dipendenti, gestisce più di 100 impianti di produzione e acquista beni da 2,6 milioni di agricoltori in tutto il mondo.

L’anno scorso, Olam ha deciso di dividersi in un’attività focalizzata su ingredienti alimentari come cacao, caffè, noci e spezie, e un’altra focalizzata su cereali e semi oleosi, olio commestibile, riso e cotone.

L’idea alla base di questa mossa è quella di creare due società più focalizzate e liberare valore dalla complessa struttura aziendale di Oran. Il prezzo delle azioni di Olam, che opera a Singapore, è rimasto stabile nell’ultimo anno. Si prevede che un’altra unità aziendale, Olam Global Agri, cercherà una quotazione da sei a 12 mesi dopo l’inizio delle attività di OFI a Londra.

La separazione legale di OFI dovrebbe essere completata entro la fine dell’anno.

Shekhar ha affermato che Londra è stata libera dalla concorrenza di altre borse europee grazie alla sua ampia e diversificata base di investitori e alla “conoscenza approfondita” dell’industria alimentare e delle bevande.

“Riteniamo che la combinazione della quotazione principale a Londra, dove l’attività è ben compresa… e una quotazione secondaria allo stesso tempo, sarà una buona combinazione”, ha affermato.

Oltre a diventare pubblico, OFI cercherà anche di raccogliere fondi per sostenere i suoi piani di crescita. L’anno scorso Olam ha acquisito Olde Thompson, il più grande fornitore di fragranze a marchio del distributore negli Stati Uniti. In una transazione da un miliardo di dollari

“OFI è una società in crescita. Vediamo molte opportunità”, ha detto Shekhar.

OFI sarà scorporato da Olam in particolare Le azioni saranno distribuite agli azionisti esistenti contemporaneamente all’IPO di Londra.

Olam è di proprietà di maggioranza di Temasek Holdings, una società di investimento sostenuta dal governo di Singapore, che detiene il 53,2% delle azioni. L’altro suo principale azionista è Mitsubishi Corporation of Japan, che detiene il 15% delle azioni.

Shekhar ha affermato che poiché i consumatori sono interessati alla salute, al gusto e alle fonti alimentari sostenibili, entrambi gli azionisti sostengono la scissione.

Con l’esistenza dell’intera catena di approvvigionamento dalla produzione al commercio e alla produzione, OFI può rispondere bene alla domanda sempre crescente di prodotti tracciabili.

“Il cibo sostenibile e tracciabile è una tendenza”, ha detto Shekhar. “L’altra grande tendenza è la salute, l’alimentazione e il benessere. Guarda le noci e le proteine ​​e le fibre che forniscono, oi flavonoidi o gli antiossidanti nel caffè”.

Shekhar ha affermato che la struttura del capitale di OFI non è stata ancora determinata, il che determinerà la quantità di debito che la società assume e la sua politica dei dividendi. La società è ancora in fase di determinazione del consiglio di amministrazione e del presidente indipendente.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *