Panasonic vende azioni Tesla per 3,6 miliardi di dollari

[ad_1]

Panasonic ha venduto tutte le sue azioni nel partner di batterie a lungo termine Tesla per circa 400 miliardi di yen (3,6 miliardi di dollari), cercando di raccogliere denaro per finanziare la sua più grande acquisizione all’estero della storia.

Questo conglomerato giapponese possiede un produttore di batterie United da $ 5 miliardi Lavorare con Tesla in Nevada, Ha detto che la vendita non influenzerà la sua partnership con i produttori di auto elettriche americane.

Ma questa mossa è stata fatta dopo che Panasonic ha chiarito che voleva Riduci la forte dipendenza da esso Mentre l’industria passa ai veicoli elettrici per ridurre la propria impronta di carbonio, Tesla fornisce batterie anche ad altre case automobilistiche.

Il gruppo giapponese ha acquistato 1,4 milioni di azioni Tesla al prezzo di 21,15 dollari USA per azione nel 2010, ad un prezzo di circa 30 milioni di dollari USA. Secondo i documenti depositati venerdì, a marzo dello scorso anno deteneva 80,9 miliardi di yen di azioni, ma alla fine di marzo di quest’anno le azioni erano state ridotte a zero. Durante questi 12 mesi, Le azioni Tesla salgono Sei volte di più. Giovedì ha chiuso a 679,82 dollari.

La società ha dichiarato in una dichiarazione via e-mail: “Lo scopo è rivedere le partecipazioni strategiche in conformità con le linee guida sulla governance aziendale. Ciò non influirà sulla partnership con Tesla. Continueremo a mantenere un buon rapporto”.

Dall’investimento nel 2010, Elon Musk ha trasformato Tesla da una startup fortemente finanziata e in perdita a La casa automobilistica più preziosa al mondo Valutato a $ 655 miliardi, quasi 23 volte il valore di mercato di Panasonic, anche se il prezzo delle azioni ha chiuso in rialzo del 4,9% venerdì.

Sebbene Panasonic fosse l’unico fornitore di batterie di Tesla, il gruppo americano ha già iniziato Sviluppa la tua batteria Ha anche aumentato i suoi partner di approvvigionamento con LG Chem della Corea del Sud e CATL della Cina per supportare la crescita delle sue vendite di auto.

Per Panasonic, il suo investimento di oltre 2 miliardi di dollari in una società produttrice di batterie in joint venture ha finalmente iniziato a dare i suoi frutti perché il gruppo giapponese A malapena realizzato il primo profitto annuale Dal business delle batterie di Tesla per l’anno fiscale che termina a marzo.

Ma il conglomerato giapponese ha ampliato gli investimenti in altre aree per rafforzare la propria posizione nel campo del software. Ad aprile ha annunciato l’acquisizione della catena di approvvigionamento statunitense per $ 7,1 miliardi Esperto blu laggiù.

In un’intervista a marzo, il presidente di Panasonic Kazuhiro Tsuga ha dichiarato al Financial Times che la collaborazione del gruppo con Tesla sta entrando in “una fase diversa”.

“A un certo punto, dobbiamo sbarazzarci dell’approccio con una gamba sola che dipende completamente da Tesla”, ha detto Tsuga. “Dobbiamo prestare molta attenzione ai produttori diversi da Tesla”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *