Pechino cerca di alleviare le preoccupazioni di Wall Street dopo il giro di vite tecnologico

[ad_1]

Dinamiche del mercato azionario cinese

Dopo che le nuove rigide restrizioni alle società di istruzione privata hanno scioccato il mercato, i regolatori cinesi dei titoli hanno cercato di calmare le preoccupazioni degli investitori e delle banche internazionali.

Secondo tre persone che hanno familiarità con la questione, mercoledì sera i regolatori di Pechino hanno tenuto una teleconferenza con dirigenti senior di investitori globali, Wall Street Bank e China Financial Group. Una delle persone che hanno familiarità con la questione ha affermato che circa 12 persone hanno partecipato alla riunione, inclusi dirigenti di BlackRock, Fidelity, Goldman Sachs e JPMorgan Chase.

Dopo che la Cina ha emesso un divieto effettivo sul settore del tutoraggio da 100 miliardi di dollari durante il fine settimana, l’appello ha cercato di placare questi gruppi.

La notizia della teleconferenza ha dato impulso al mercato azionario cinese, che ha subito una settimana pesante in una serie di azioni regolamentari. Poiché il più ampio indice tecnologico Hang Seng è aumentato del 7%, le azioni dei conglomerati Internet quotati a Hong Kong Tencent e Alibaba sono aumentati rispettivamente dell’8,4% e del 6,7%.

Gli indici cinesi di Shanghai e Shenzhen 300 sono aumentati dell’1,5%, mentre l’indice ChiNext incentrato sulla tecnologia è aumentato del 3,7%.

Una persona che ha familiarità con la teleconferenza ospitata dalla China Securities Regulatory Commission ha affermato che ciò dimostra che il governo cinese non sta “chiudendo completamente un occhio sui sentimenti degli investitori internazionali”, ma ha aggiunto che non ha intrapreso molte azioni per alleviare le preoccupazioni sulle future politiche di regolamentazione.

“Queste politiche non provengono dalla Securities Regulatory Commission, ma da un livello superiore. Ovviamente, ce ne saranno altre in futuro, il che è ovvio per tutti”, ha affermato la persona.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, durante la teleconferenza, il vicepresidente della China Securities Regulatory Commission Fang Xinghai ha dichiarato all’International Group che la Cina è impegnata a consentire alle aziende di entrare nel mercato dei capitali e le azioni intraprese contro le società di tecnologia dell’istruzione sono isolate.

La persona ha affermato che molte persone hanno chiesto alla China Securities Regulatory Commission se il regolatore avrebbe preso di mira la struttura di “entità a interesse variabile” adottata da molti grandi gruppi tecnologici cinesi nelle quotazioni estere. Tuttavia, la persona ha affermato che a queste domande non è stata data una risposta chiara.

Il giro di vite sulle società di tutoraggio include la limitazione della loro capacità di utilizzare la struttura VIE. Anche società tecnologiche come Alibaba e Pinduoduo utilizzano la struttura VIE per elencare negli Stati Uniti. Questa struttura, che non è legalmente riconosciuta in Cina, consente agli investitori globali di aggirare il controllo della proprietà straniera di alcune industrie in Cina.

Ultime restrizioni sul gruppo di lezioni Causa preoccupazione I regolatori possono indirizzare questa struttura in modo più ampio.

Fang ha detto che quando il Financial Times lo ha contattato, non era interessato a parlare con i giornalisti.

Una persona vicina alla China Securities Regulatory Commission ha dichiarato che il regolatore “non si aspettava che questa politica avrebbe avuto un impatto così grande sul sentimento degli investitori. [are] Appassionato di inviare messaggi, attività come al solito. .. Ma tutti sentono che la repressione è troppo forte e non c’è alcun confine normativo. In futuro, gli investitori dovranno rivalutare i rischi della Cina. “

Nell’ultimo mese, la pressione normativa di Pechino sui gruppi tecnologici è aumentata rapidamente. Le autorità hanno avviato una riforma globale della quotazione all’estero delle società cinesi e il regolatore cinese della sicurezza informatica ha annunciato l’intenzione di rivedere tutti gli elenchi all’estero di gruppi con oltre 1 milione di utenti per motivi di sicurezza nazionale.

Le nuove regole di sicurezza informatica sono state annunciate pochi giorni dopo che l’app Didi Chuxing ha raccolto 4,4 miliardi di dollari nella sua IPO di New York il mese scorso. Il prezzo delle sue azioni è sceso del 40% da allora.

Queste azioni hanno scatenato una mischia a Wall Street Reindirizza IPO Aziende cinesi da New York a Hong Kong.Poiché l’incidente di Didi preoccupa gli investitori globali, gli Stati Uniti non hanno ancora approvato le principali transazioni dei conglomerati cinesi enorme perdita.

Martedì, Tencent ha annunciato la sospensione della registrazione degli utenti per la sua app WeChat di punta e allo stesso tempo ha aggiornato la sua tecnologia di sicurezza per “conformità a tutte le leggi e i regolamenti pertinenti”, che ha ulteriormente scioccato il mercato.

Dopo il brusco calo dei mercati azionari di Shanghai e Shenzhen, i media statali cinesi hanno cercato di rassicurare gli investitori. Un articolo pubblicato dalla Xinhua News Agency mercoledì ha affermato che la China Securities Regulatory Commission mantiene un “atteggiamento aperto” nei confronti della quotazione delle società cinesi.

BlackRock, Fidelity e JPMorgan Chase non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento. Goldman Sachs ha rifiutato di commentare.

Segnalazioni aggiuntive di Edward White e Ryan McMorrow

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *