Perché i prezzi del Dow Jones Industrial Average (DJIA) sono ponderati?

[ad_1]

Perché i prezzi Dow Jones sono ponderati?

Una specie di Indice ponderato per il prezzo Usa il prezzo per azione di ogni azione inclusa e dividi la somma per il divisore comune, che di solito è il numero totale di azioni nell’indice. Dow Jones Industrial Average (DJIA) è un esempio di indice ponderato per il prezzo. Quando è stato creato da Charles Dow nel 1896, è stato progettato per riflettere il prezzo medio delle azioni sul mercato.

Punti chiave

  • L’indice Dow Jones è un indice ponderato per il prezzo, il che significa che il suo valore è calcolato dividendo il prezzo per azione di ciascuna azione per un divisore comune.
  • L’indice Dow Jones è stato creato da Charles Dow per riflettere un modo semplice di visualizzare il prezzo medio delle azioni sul mercato.
  • L’indice Dow Jones è stato creato per mantenere la continuità storica del valore dell’indice perché tiene conto di cambiamenti come i frazionamenti azionari.

Capire perché Dow Jones è ponderato in base al prezzo

A causa della sua semplicità, Charles Dow può scegliere di creare un indice ponderato in base al prezzo. All’epoca, gli investitori non avevano ancora familiarità con il concetto di azioni. In precedenza, le obbligazioni erano un tipico prodotto di investimento e la stabilità dei prezzi e i metodi di pagamento degli interessi erano facili da padroneggiare per gli investitori. Il Dow Jones Industrial Average offre agli investitori un modo semplice per monitorare l’andamento del mercato azionario. Pertanto, l’indice che originariamente conteneva 12 società è stato calcolato sommando i prezzi di tutte le azioni e dividendo quel numero per 12.

Oggi, il Dow Jones Industrial Average, il Dow Jones Transportation Average e il Dow Jones Utilities Average sono gestiti dall’Average Index Committee. Il comitato è composto da tre rappresentanti degli indici Dow Jones di Standard & Poor’s e due rappresentanti del Wall Street Journal. L’indice Dow Jones ha sempre seguito la stessa tendenza del mercato più ampio e di solito può prevedere la tendenza imminente.

Divisore Dow

Sebbene in passato, il valore dell’indice Dow Jones fosse una semplice media calcolata sommando i prezzi di ciascun componente e dividendo il risultato per il numero totale di società. Tuttavia, nel corso degli anni, sono state eliminate o aggiunte società, mentre altre società hanno emesso frazionamenti azionari e scissioni. Questi cambiamenti influenzano il prezzo delle azioni e la composizione dell’indice. Pertanto, a causa delle variazioni di molti componenti e prezzi, è impossibile confrontare il valore attuale dell’indice Dow Jones con gli ultimi anni.

L’indice Dow Jones è stato creato per mantenere la continuità storica del valore dell’indice. Nel tempo, il divisore è stato modificato dal numero totale di società nell’indice a un numero che aiuta a tenere conto dei frazionamenti azionari e dei raggruppamenti inversi che influiscono sul prezzo di ciascuna azione. Questi aggiustamenti determinarono la revisione dell’indice Dow Jones da 16,67 nel 1928. A circa 0,152 as Entro la fine del 2020. In altre parole, una variazione di prezzo di 1 dollaro nella componente Dow sarà pari a una variazione di circa 6,8 punti o ($ 1/,147) nell’indice Dow.

Tuttavia, alcuni critici ritengono che anche gli indici ponderati in base al prezzo con divisori siano obsoleti e manchino di credibilità. Tuttavia, il valore dell’indice Dow Jones è ancora ampiamente utilizzato dagli operatori di mercato e dai media come indicatore della performance complessiva del mercato.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *