Pfizer ha ricevuto 33,5 miliardi di dollari di entrate dal nuovo vaccino contro il coronavirus, un fornitore di basso livello Investing.com

[ad_1]

© Reuters.

Dhirendra Tripathi

Investing.com- Pfizer (NYSE:) Il titolo ha rotto da un precedente minimo nelle contrattazioni pre-mercato mercoledì ed è sceso dello 0,4% poiché la società ha aumentato la sua guida annuale e ha aumentato il fatturato delle vendite di vaccini COVID-19, fissato a circa 33,5 miliardi di dollari USA.

A partire dalla metà di questo mese, secondo il contratto firmato, le entrate del vaccino COVID-19 dovrebbero fornire 2,1 miliardi di dosi nel 2021. Pfizer ha affermato che se si espande nella sua base esistente e aggiunge nuovi fornitori, può fornire fino a 3 miliardi di dosi.

Il vaccino ha contribuito con $ 7,83 miliardi di entrate nel secondo trimestre.

Il costo e il profitto del vaccino sono divisi equamente tra Pfizer e BioNTech (NASDAQ:).

Pfizer ha aumentato la sua guida alle entrate per il 2021 da 78 a 80 miliardi di dollari USA e ha rettificato l’utile diluito per azione da 3,95 a 4,05 dollari USA. Questo tiene conto solo del reddito dei vaccini COVID che sono già stati contratti.

In precedenza aveva guidato entrate tra 78 miliardi e 80 miliardi di dollari USA.

Le entrate del gigante farmaceutico nel secondo trimestre sono aumentate del 92% su base annua a 18,97 miliardi di dollari.

Oltre al vaccino COVID, le entrate di Pfizer sono guidate anche dalla crescita del vaccino pneumococcico Prevnar e dal business dell’oncologia, poiché le persone sono preoccupate per i loro problemi di salute posticipati nella pandemia.

Escludendo le entrate dal vaccino COVID BNT162b2, le entrate operative sono aumentate del 10% a 11,1 miliardi di dollari USA.

L’utile diluito per azione rettificato è stato di 1,07 dollari USA, superando le aspettative di 96 centesimi.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *