Poiché CD&R ha più tempo per fare offerte, la battaglia per l’acquisizione di Morrisons si è ampliata

[ad_1]

Aggiornamento PLC supermercato Wm Morrison

Il regolatore delle acquisizioni del Regno Unito ha prorogato la scadenza di Clayton, Dubilier & Rice alla scadenza del 20 agosto per presentare un’offerta di acquisizione a Wm Morrison, una competizione tra due gruppi di private equity statunitensi per il controllo della terza catena di supermercati del Regno Unito. nella guerra degli acquisti.

In precedenza era stato chiesto a CD&R di fare un’offerta o di partire prima delle 17:00 di lunedì, ma ha chiesto più tempo dopo il suo rivale SoftBank’s Fortress. Aumenta l’offerta a quasi 10 miliardi di sterline di venerdì.

Il comitato di buyout, che sovrintende a fusioni e acquisizioni nel Regno Unito, ha dichiarato di aver approvato l’estensione dato che il droghiere ha deciso di posticipare un’assemblea degli azionisti per votare sull’offerta di Fortress. Ha affermato che se una terza parte annuncia una chiara intenzione di fare un’offerta, la nuova scadenza non sarà più applicabile.

La mossa indica che l’azienda potrebbe iniziare una guerra di offerte estesa: il panel di solito offre un’estensione agli offerenti solo se sono convinti che l’offerente stia seriamente considerando un’offerta più alta.

Quest’anno le società di private equity hanno aumentato il loro interesse per le società quotate nel Regno Unito per trarre vantaggio dal calo delle valutazioni a seguito della Brexit e della pandemia.

Due persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che CD&R ha chiesto ad alcuni dei suoi investitori di fornire ulteriori finanziamenti per la transazione di Morrison. Il gruppo di acquisizione di solito include alcuni finanziatori più grandi, come fondi pensione e fondi sovrani, come “co-investitori” nella transazione.

Entrambi gli offerenti ritengono che i regolatori potrebbero eventualmente intraprendere rari interventi per porre fine alla battaglia mettendo all’asta Morrison.

L’ultima volta che è successo è stata la fine della guerra di offerte per Sky nel 2018, che ha portato all’offerta del colosso statunitense Comcast al prezzo di 30 miliardi di sterline. Il gruppo ha avviato quest’anno un’asta per la società di sicurezza G4S, ma uno degli offerenti, GardaWorld, si è ritirato dall’inizio, aprendo la strada alla vendita alla società di private equity Allied Universal.

Gli interessi di private equity in Morrison sono stati resi noti per la prima volta a giugno, quando il droghiere ha dichiarato di aver rifiutato l’offerta di CD&R. Rival Fortress ha contattato la società diverse volte e ha raggiunto un accordo di 9,5 miliardi di sterline con il consiglio di amministrazione di Morrisons all’inizio di luglio.

I consulenti di CD&R includono Sir Terry Leahy, l’ex CEO di Tesco. Il presidente di Morrisons, Andrew Higginson, ha precedentemente lavorato con Leahy alla Tesco.

Fortress gestisce circa 53,1 miliardi di dollari di asset ed è nota per il suo lavoro nell’ambito del credito e degli investimenti in difficoltà. Sebbene abbia investito nei supermercati americani Albertsons e Fresh & Easy, non ha mai concluso un affare di queste dimensioni e natura nel Regno Unito.

Una persona che ha familiarità con la questione ha affermato che la società di private equity Apollo sta ancora negoziando un’offerta per unirsi al forte, ma non è chiaro se lo farà.

L’offerta di CD&R potrebbe subire la revisione dell’antitrust da parte dell’Autorità per la concorrenza e il mercato perché la società possiede anche il gruppo Motor Fuel, che gestisce più di 900 stazioni di servizio.

I regolatori della concorrenza hanno costretto i proprietari del rivale EG Group di MFG a vendere alcuni siti Web quando ha acquisito Asda quest’anno.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *