Politica per l’infanzia in India

[ad_1]

Come tutti sappiamo, la Cina ha stabilito Politica del figlio unico Già nel 1979. Sebbene la politica sia efficace nel prevenire la crescita della popolazione, i critici ritengono che i suoi effetti collaterali abbiano causato molti problemi sociali in Cina oggi.

Nonostante i problemi con la politica cinese del figlio unico, alcuni leader politici in India hanno lavorato su una legislazione simile per molti anni. Nel 2016, il membro del Congresso Prahalad Singh Patel (Prahalad Singh Patel) ha presentato un disegno di legge che impedirebbe agli indiani di avere due figli. Tuttavia, la proposta di politica dei due figli non ha nemmeno superato il voto.

Punti chiave

  • A partire da luglio 2021, l’India non ha una politica nazionale per l’infanzia.
  • Molte leggi locali in India applicano sanzioni per avere più di due figli.
  • Entro il 2021, il tasso di fertilità dell’India è sceso a 2,179 bambini per donna.
  • La legge locale sui due bambini in India è stata criticata per essere non necessaria, violare i diritti delle donne e discriminare i musulmani.

Sviluppo nel 2020

Nel 2020, il leader della National Volunteer Organization (RSS) Mohan Bhagwat (Mohan Bhagwat) ha annunciato che la politica dei due figli sarà uno degli obiettivi principali dell’organizzazione. Il sostegno di Bagwater rende la politica dei due figli più controversa. Alcuni hanno criticato la proposta di cercare di limitare la crescita della popolazione musulmana in India.

Storicamente, RSS ha una stretta relazione con il Bharatiya Janata Party (BJP) al potere.Sotto la guida del Primo Ministro dell’India Narendra Modi, BJP si è allontanato dall’RSS.

Politica locale sui due figli

Sebbene l’India non abbia una politica nazionale per i due figli a partire da luglio 2021, esistono leggi locali. Queste leggi sulla pianificazione familiare sono rivolte a politici attuali e aspiranti. Secondo questa politica, le persone che partecipano alle elezioni del panchayat (governo locale) possono essere squalificate se non rispettano la politica del secondo figlio. L’idea alla base della legge è che i cittadini comuni rispetteranno i politici locali ed emuleranno le dimensioni della loro famiglia.

Alcuni governi locali vanno oltre. Alcune leggi statali penalizzano i comuni cittadini che hanno più di due figli. Questi svantaggi includono la privazione del governo dei diritti dei bambini nati dopo il secondo figlio. Possono anche rifiutarsi di fornire servizi sanitari forniti dallo stato per madri e bambini, compresi integratori alimentari per le donne incinte.

Per il padre potrebbero esserci multe e reclusione. Le sanzioni includono anche una riduzione generale dei servizi sociali forniti alle famiglie allargate e restrizioni all’occupazione e alla promozione del governo.

critica

Quasi fin dall’inizio, queste leggi sono state messe in discussione.La gente è pronta a sottolineare che l’India è un is L’industria tecnologica in forte espansione, A dipendente dai giovani. Le persone temono che le restrizioni alla fertilità causeranno una carenza di giovani istruiti in India per portare avanti la rivoluzione tecnologica.

Ci sono già problemi ben documentati con la politica cinese del figlio unico. Peggio ancora, una forte preferenza per i ragazzi può portare a uno squilibrio di genere. Milioni di bambini privi di documenti nascono anche da genitori che hanno già un figlio. Con l’attuazione della politica dei due figli, questi problemi potrebbero manifestarsi in India.

Ancora più importante, ci sono prove crescenti che il tasso di natalità dell’India sta rallentando a livelli sostenibili. Nel 2000 il tasso di fertilità era ancora alto, con 3,3 figli per donna. Entro il 2021, questo numero è sceso a 2.179 bambini. Inoltre, L’economia indiana è in crescita Negli anni precedenti al 2019, un tasso di crescita annuo del 6% è sufficiente per sostenere una crescita moderata della popolazione.

Alcuni critici affermano anche che la politica dei due figli è un modo per discriminare i musulmani. Dal momento che è più probabile che i musulmani abbiano più di due figli, è anche più probabile che gli venga impedito di ricoprire cariche pubbliche. Il tasso di fertilità musulmano è leggermente superiore al tasso di fertilità indù dell’India, il che ha causato un’eccessiva preoccupazione per il fatto che i musulmani conquisteranno il paese. Alcune persone credono che l’RSS voglia limitare la dimensione della famiglia per mantenere l’attuale rapporto tra indù e musulmani in India.

L’ultima critica alla politica indiana dei due figli è che queste leggi violano i diritti delle donne. Gli attivisti per i diritti umani credono che la legge incoraggi l’aborto o l’infanticidio e discrimini le donne dalla nascita. Se vogliono candidarsi a una carica politica, la politica dei due figli incoraggia anche gli uomini a divorziare dalle loro mogli e ad abbandonare le loro famiglie.

Inoltre, le donne indiane spesso non comprendono la politica dei due figli. In alcuni casi, donne con molti figli hanno cercato di candidarsi a una carica politica, ma sono state respinte a causa di leggi che non capivano.

Linea di fondo

Molti governi locali in India potrebbero essere stati ispirati dalla politica cinese del figlio unico e hanno emanato leggi che penalizzano la nascita di più di due bambini. Queste leggi sono state severamente criticate in India e all’estero. Sebbene non siano così rigorose come la politica cinese del figlio unico, la legge indiana sui due figli è ancora considerata problematica e discriminatoria.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *