Prezzo delle azioni della società e offerta secondaria

[ad_1]

Quando una società quotata aumenta il numero di azioni emesse, o Azioni negoziabili, Attraverso a Problema secondario, Di solito ha un impatto negativo sui prezzi delle azioni e sul sentimento degli investitori originali.

Elencato

Innanzitutto, una società diventa pubblica Offerta pubblica iniziale (IPO) azioni. Ad esempio, XYZ Inc. ha condotto con successo un’offerta pubblica iniziale e ha raccolto $ 1 milione emettendo 100.000 azioni.Questi sono stati acquistati da dozzine di investitori che ora sono i proprietari, o azionista, La società.Nel primo anno di attività, XYZ ha prodotto un Reddito netto 100.000 dollari.

Uno dei modi in cui la comunità degli investitori misura la redditività di un’azienda si basa su Utile per azione (EPS), che consente confronti più significativi dei dati aziendali. Pertanto, nel primo anno di proprietà pubblica, l’utile per azione di XYZ è stato di 1 USD (utile netto di 100.000 USD / 100.000 azioni in circolazione). In altre parole, ogni azione XYZ detenuta dagli azionisti vale $ 1 di guadagni.

Emissione secondaria e diluizione

Successivamente, la situazione era alla ricerca di XYZ, il che ha spinto il management a raccogliere più capitale capitale Attraverso l’emissione secondaria, per garantire i fondi necessari per il funzionamento. La seconda emissione è andata a buon fine. In questo caso, la società ha emesso solo 50.000 azioni, con un conseguente capitale aggiuntivo di $ 50.000. Quindi, l’azienda ha inaugurato un altro anno positivo, con un reddito netto di $ 125.000.

Questa è una buona notizia, almeno per l’azienda. Tuttavia, dal punto di vista degli investitori originali (investitori che diventano azionisti attraverso un’IPO), con l’aumento della base azionaria, i loro livelli di partecipazione sono diminuiti.Questa conseguenza è chiamata diluizione Percentuale della loro proprietà.

Nel secondo anno, XYZ ha 150.000 azioni in circolazione: 100.000 azioni dall’IPO e 50.000 azioni dall’offerta secondaria. Questi titoli rivendicano un guadagno di 125.000 dollari USA (utile netto) o un guadagno di 0,83 dollari USA per azione (guadagno netto di 125.000 dollari USA/150.000 azioni in circolazione), che è sfavorevole rispetto ai guadagni dell’anno precedente di 1 dollaro USA. In altre parole, l’utile per azione dell’azionariato iniziale è diminuito del 17%.

Come viene influenzato il sentimento degli investitori

Sebbene l’aumento assoluto dell’utile netto della società sia un evento gradito, gli investitori sono preoccupati per ciò che produce ogni parte del loro investimento. Un aumento della base di capitale della società diluirà i guadagni della società perché questi guadagni sono distribuiti a più azionisti.

Se non vi sono ragioni valide per mantenere e/o aumentare gli utili per azione, gli investitori sono Potenziale effetto di diluizione Sarà negativo. La prospettiva di una diluizione delle azioni di solito danneggia il prezzo delle azioni di una società.In altre parole, l’investitore originale può avere diversi modi Proteggiti dall’essere diluitoAd esempio, i termini del contratto limitano il potere della società di ridurre il capitale degli investitori dopo che si sono verificati successivi round di finanziamento.

Linea di fondo

Sebbene le IPO siano molto interessanti, potrebbero non essere sempre il modo migliore per gli investitori di aumentare la ricchezza nel mercato azionario. Quando si studiano le opportunità di investimento, prestare sempre attenzione alla capitalizzazione e al potenziale di diluizione e prestare molta attenzione all’utile per azione della società.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *