Profitto economico e contabilità: qual è la differenza?

[ad_1]

Profitto economico e profitto contabile: una panoramica

Il profitto è uno degli indicatori finanziari più preoccupati quando si valuta la situazione finanziaria di un’azienda. Il profitto contabile e il profitto economico hanno somiglianze, ma ci sono ovvie differenze tra i due indicatori.

Punti chiave

  • L’utile contabile è il reddito netto dell’azienda, ovvero il reddito meno le spese.
  • Il profitto economico è simile al profitto contabile, ma include il costo opportunità.
  • Il profitto contabile include costi espliciti come materie prime e salari.
  • Il profitto economico include costi espliciti e costi impliciti, ovvero costi impliciti o costi imputati.

Profitto economico

Profitto economico Simile al profitto contabile, perché deduce i costi espliciti dalle entrate.Tuttavia, il profitto economico include anche utilità-prezzo Esegui un’azione invece di un’altra durante questo periodo. Il profitto economico è determinato da principi economici, non da principi contabili.

Uso del profitto economico Costo nascosto, che di solito è il costo delle risorse aziendali. Il profitto economico è il profitto dalla produzione di beni e servizi, tenendo conto dell’uso alternativo delle risorse aziendali. Ad esempio, il costo nascosto può essere il prezzo di mercato al quale l’azienda vende le risorse naturali e il prezzo di mercato al quale le risorse vengono utilizzate. Una società di carta possiede una foresta. Hanno abbattuto alberi e fatto prodotti di carta. Il loro costo nascosto è il legno che possono vendere a prezzi di mercato.

Pensando da un’altra prospettiva, l’azienda può scegliere il Progetto A e il Progetto B. Il profitto del Progetto A dopo aver dedotto spese e costi è il profitto contabile. Il profitto economico includerà il costo opportunità della scelta del Progetto A e del Progetto B. Il profitto economico terrà conto di quanto profitto verrà generato (utilizzando le risorse aziendali) se la direzione sceglie il progetto B.

Profitto contabile

Profitto contabile Chiamato anche reddito netto della società o linea di fondo.È il profitto dopo aver sottratto vari costi e spese dai ricavi totali o dalle vendite totali, come ad esempio Principi contabili generalmente accettati (GAAP)Questi costi includono:

  • Costo del lavoro, come i salari.
  • Inventario necessario per la produzione.
  • materia prima.
  • spese di trasporto.
  • Costi di vendita e marketing.
  • Costi di produzione e spese di gestione.

L’utile contabile è l’importo rimanente dopo aver dedotto il capitale Costo esplicito Affare. I costi espliciti sono semplicemente gli importi specifici pagati dall’azienda per questi costi durante il periodo, ad esempio i salari.Generalmente, l’utile contabile o l’utile netto sono riportati trimestralmente e annualmente per misurare Rendimento finanziario quella dell’azienda.

Differenza principale

I profitti economici si basano maggiormente su calcoli teorici di azioni alternative che potrebbero essere state intraprese. Al contrario, l’utile contabile calcola ciò che è realmente accaduto e il risultato misurabile del periodo. Un’altra comprensione è che il profitto contabile è il profitto dopo aver dedotto i costi espliciti (come salari e affitti). Il profitto economico include costi espliciti e costi nascosti (costi a cui l’azienda rinuncia per perseguire un determinato percorso).

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *