Qual è il metodo dell’interesse effettivo per l’ammortamento?

[ad_1]

Qual è il metodo dell’interesse effettivo per l’ammortamento?

Il metodo dell’interesse effettivo è una pratica contabile utilizzata per scontare le obbligazioni. Questo metodo viene utilizzato per le obbligazioni vendute a sconto o premio; l’importo degli sconti o premi delle obbligazioni è ammortizzato come spese per interessi durante la durata dell’obbligazione.

Punti chiave:

  • Il metodo dell’interesse effettivo viene utilizzato per attualizzare o cancellare le obbligazioni.
  • L’importo dello sconto sull’obbligazione viene ammortizzato agli interessi passivi durante la durata dell’obbligazione. All’aumentare del valore contabile delle obbligazioni, aumentano anche gli interessi passivi.
  • Il metodo del tasso di interesse effettivo considera l’impatto dei prezzi di acquisto delle obbligazioni, piuttosto che solo il suo valore nominale o il suo valore nominale.
  • Per i finanziatori o gli investitori, il rendimento effettivo riflesso dal tasso di interesse effettivo è molto migliore del tasso di interesse nominale.
  • Per il mutuatario, il tasso di interesse effettivo mostra il costo in modo più efficace.
  • A differenza del tasso di interesse reale, il tasso di interesse reale non tiene conto dell’inflazione.

Comprendere il metodo del tasso di interesse effettivo

Il metodo preferito per l’ammortamento delle obbligazioni (o l’attualizzazione progressiva delle commissioni) è il metodo dell’interesse effettivo.Con questo metodo, l’importo degli interessi passivi per un dato periodo contabile è Valore contabile Obbligazioni all’inizio dell’esercizio. Pertanto, all’aumentare del valore contabile dell’obbligazione, aumenteranno anche gli interessi passivi.

Quando sconto chiave Al momento della vendita, l’importo di sconto dell’obbligazione deve essere ammortizzato come interessi passivi durante la durata dell’obbligazione. Quando si utilizza il metodo del tasso di interesse effettivo, addebito L’importo scontato delle obbligazioni pagabili viene trasferito sul conto interessi.Pertanto, l’ammortamento comporterà ogni spesa per interessi Periodo contabile Superiore all’importo degli interessi pagati ogni anno durante la durata dell’obbligazione.

Ad esempio, supponiamo che venga emessa un’obbligazione a 10 anni con una scadenza di 100.000 USD e il tasso di interesse semestrale sia del 6% buono Nel 10% del mercato. L’obbligazione è stata venduta il 1° gennaio 2017 ad un prezzo scontato di US$ 95.000. Pertanto, lo sconto obbligazionario di USD 5.000 o USD 100.000 meno USD 95.000 deve essere ammortizzato sul conto degli interessi passivi durante la durata dell’obbligazione.

Metodo dell’interesse effettivo Ammortamento Di conseguenza, il valore contabile dell’obbligazione è passato da USD 95.000 il 1° gennaio 2017 a USD 100.000 prima della scadenza dell’obbligazione. L’emittente deve pagare $ 3.000 di interessi sulle obbligazioni in circolazione ogni sei mesi.Questo Conto in contanti Quindi $ 3.000 verranno accreditati il ​​30 giugno e il 31 dicembre.

Valutare l’interesse sulle obbligazioni

Il metodo del tasso di interesse effettivo viene utilizzato quando si valuta l’interesse generato dalle obbligazioni, perché considera l’impatto dei prezzi di acquisto delle obbligazioni, piuttosto che considerare solo Per valore.

Sebbene alcune obbligazioni non paghino interessi, pagano solo scadenza, La maggior parte fornisce un tasso di rendimento annuo fisso, chiamato Rapporto di cedolaIl tasso cedolare è l’importo degli interessi generati dall’obbligazione ogni anno, espresso in percentuale del valore nominale dell’obbligazione.

Valore nominale dell’obbligazione

Al contrario, il valore nominale è solo un altro termine per il valore nominale di un’obbligazione o il valore dichiarato di un’obbligazione al momento dell’emissione. Un’obbligazione con un valore nominale di $ 1.000 e una cedola del 6% paga $ 60 di interessi all’anno.

Il valore nominale di un’obbligazione non determina il suo prezzo di vendita.Le obbligazioni con cedole più elevate vengono vendute a un prezzo superiore al valore nominale, rendendole Obbligazione premiumAl contrario, le obbligazioni con tassi di cedola più bassi sono solitamente vendute a prezzi inferiori alla pari, rendendole Obbligazioni a scontoPoiché il prezzo di acquisto delle obbligazioni varia notevolmente, il tasso di interesse effettivo pagato varia di anno in anno.

Se l’obbligazione nell’esempio sopra viene venduta per $ 800, la spesa per interessi annuale di $ 60 da essa generata come percentuale del prezzo di acquisto è superiore al tasso cedolare del 6%. Sebbene il valore nominale e il tasso cedolare siano fissati al momento dell’emissione, dal punto di vista dell’investitore, l’obbligazione paga un tasso di interesse più elevato. Il tasso di interesse effettivo dell’obbligazione è 60 USD/800 USD o 7,5%.

nel caso La banca centrale taglia i tassi di interesse Al 4%, questa obbligazione diventerà automaticamente più preziosa grazie al suo tasso cedolare più alto. Se l’obbligazione viene successivamente venduta a un prezzo di 1.200 dollari, il suo tasso di interesse effettivo scenderà al 5%. L’aumento dei prezzi di vendita, pur rimanendo comunque superiore alle obbligazioni del 4% di nuova emissione, ha parzialmente compensato l’impatto dell’aumento dei tassi di interesse.

La logica alla base del tasso di interesse effettivo

In contabilità, il metodo dell’interesse effettivo esamina la relazione tra il valore contabile di un’attività e la relativa quota di interesse. In termini di prestiti, Tasso di interesse annuo reale Può fare riferimento a un calcolo degli interessi in cui l’interesse composto si verifica più di una volta all’anno. Nella finanza e nell’economia del capitale, il tasso di interesse reale di uno strumento può riferirsi al tasso di rendimento basato sul prezzo di acquisto.

Tutti questi termini sono in qualche modo correlati. Ad esempio, il tasso di interesse reale è una parte importante del metodo del tasso di interesse reale.

Il tasso di interesse effettivo di uno strumento può essere confrontato con Tasso di interesse nominale o tasso di interesse realeIl tasso di interesse effettivo tiene conto di due fattori: il prezzo di acquisto e complessoPer i finanziatori o gli investitori, il rendimento effettivo riflesso dal tasso di interesse effettivo è molto migliore del tasso di interesse nominale. Per il mutuatario, il tasso di interesse effettivo mostra il costo in modo più efficace. In altre parole, il tasso di interesse effettivo è uguale al rendimento nominale relativo all’effettivo investimento principale. Per quanto riguarda il trattamento contabile delle obbligazioni, il tasso di interesse effettivo è pari al rendimento dell’obbligazione alla data di emissione.

Man mano che si verificano più interessi composti, le attività fruttifere hanno anche tassi di interesse reali più elevati. Ad esempio, il tasso di interesse effettivo di un’attività che frutta interessi annuali è inferiore a quello di un’attività che frutta interessi mensili.

A differenza del tasso di interesse effettivo, il tasso di interesse effettivo non tiene inflazione considerando. Se il tasso di inflazione è dell’1,8%, debito nazionale Il tasso di interesse effettivo è 2% (T-bond) Il tasso di interesse effettivo è 0,2% o il tasso di interesse effettivo meno inflazione velocità.

Il tasso di interesse effettivo è una cifra più accurata dell’interesse effettivo guadagnato sull’investimento o dell’interesse pagato sul prestito.

I vantaggi dei tassi di interesse effettivi

Il vantaggio principale dell’utilizzo del tasso di interesse effettivo è semplicemente che è una cifra più accurata dell’interesse effettivo guadagnato su strumenti finanziari o investimenti o dell’interesse effettivo pagato sui prestiti (come le case) mutuo.

Il calcolo del tasso di interesse effettivo viene solitamente utilizzato nel mercato obbligazionario. Tale calcolo fornisce il tasso di interesse effettivo restituito in un determinato periodo, basato sull’effettivo valore contabile dello strumento finanziario all’inizio del periodo. Se il valore contabile dell’investimento diminuisce, diminuiranno anche gli interessi maturati.

Gli investitori e gli analisti utilizzano spesso calcoli del tasso di interesse effettivo per verificare i premi o gli sconti associati ai titoli di stato, come quelli a 30 anni Treasury USA, Sebbene gli stessi principi si applichino alle operazioni su obbligazioni societarie. Quando il tasso di interesse specificato dell’obbligazione è superiore al tasso di interesse di mercato corrente, il trader è disposto a pagare un premio superiore al valore nominale dell’obbligazione. Al contrario, finché il tasso di interesse prescritto è inferiore al tasso di interesse di mercato corrente dell’obbligazione, il prezzo di transazione dell’obbligazione sarà inferiore al suo valore nominale.

Interesse effettivo guadagnato

Il calcolo del tasso di interesse effettivo riflette l’interesse effettivo guadagnato o pagato entro un periodo di tempo specificato.È considerato migliore di retta Un metodo per calcolare il premio o lo sconto applicabile all’emissione di obbligazioni perché è una dichiarazione di interessi più accurata dall’inizio alla fine del periodo contabile selezionato (periodo di ammortamento).

Periodo per periodo, i contabili ritengono che il metodo dell’interesse effettivo sia più accurato nel calcolare l’impatto dell’investimento sull’investimento La linea di fondo dell’aziendaTuttavia, per migliorare la precisione, il tasso di interesse deve essere ricalcolato ogni mese durante il periodo contabile; questi calcoli aggiuntivi sono uno svantaggio del tasso di interesse effettivo. Se l’investitore utilizza il metodo lineare più semplice per calcolare gli interessi, l’importo della compensazione non cambierà ogni mese, ma sarà lo stesso ogni mese.

articoli di attenzione speciale

Ogni volta che un investitore acquista o un’entità finanziaria come il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti o una società acquista uno strumento obbligazionario a un prezzo diverso dal valore nominale dell’obbligazione, il tasso di interesse effettivo guadagnato è diverso dal tasso di interesse dichiarato dell’obbligazione .Le obbligazioni possono essere negoziate con un premio o uno sconto valore nominale. In ogni caso, Il tasso di interesse effettivo effettivo è diverso dal tasso di interesse prescrittoAd esempio, se acquisti un’obbligazione con un valore nominale di 10.000 USD per 9.500 USD e l’interesse pagato è di 500 USD, il tasso di interesse effettivo guadagnato non è del 5%, ma del 5,26% (500 USD diviso per 9.500 USD).

Per i mutui e altri prestiti, il tasso di interesse effettivo è anche chiamato tasso di interesse annuo.Il tasso tiene conto dell’impatto complesso Interessi e tutte le altre spese sostenute dal mutuatario per il prestito.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *