Qual è la differenza tra le medie mobili a 50 giorni, 100 giorni e 200 giorni?

[ad_1]

Che tu stia utilizzando 50 giorni, 100 giorni o 200 giorni Media mobile, Il metodo di calcolo e il modo di interpretare la media mobile rimangono invariati.

La media mobile è solo un Significato aritmetico Un certo numero di punti dati. L’unica differenza tra la media mobile a 50 giorni e la media mobile a 200 giorni è il numero di periodi di tempo utilizzati nel calcolo. La media mobile a 50 giorni è l’aggiunta degli ultimi 50 punti dati e quindi divisa per 50, mentre la media mobile a 200 giorni è l’aggiunta degli ultimi 200 giorni e quindi la divisione per 200.

Come suggerisce la domanda, molte tecnologie Commerciante Usa queste medie per aiutare a scegliere dove entrare o uscire dalle posizioni, quindi fai in modo che questi livelli abbiano un rendimento elevato sostegno o Rivolta.

Media mobile semplice (SMA) sono generalmente considerate aree a basso rischio per il trading perché corrispondono a prezzo medio Tutti i trader hanno pagato entro un determinato periodo di tempo. Ad esempio, la media mobile a 50 giorni è uguale al prezzo medio pagato da tutti gli investitori per l’attività nelle ultime 10 settimane di negoziazione (o due mesi e mezzo), rendendolo un livello di supporto comune.

Ottieni un lavoro in banca entro 50 giorni

Allo stesso modo, la media mobile a 200 giorni rappresenta il prezzo medio delle ultime 40 settimane e viene utilizzata per dimostrare che il prezzo è relativamente economico rispetto alla fascia di prezzo per la maggior parte dell’anno passato. Una volta che il prezzo scende al di sotto di questa linea media, può diventare una resistenza perché gli individui che hanno già aperto posizioni possono considerare di chiudere le proprie posizioni per assicurarsi che non subiscano grandi perdite.

critici di analisi tecnica Dire media mobile come Supporto e resistenza Perché così tanti trader usano questi indicatori per informare le loro decisioni di trading.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *