Qual è l’aliquota fiscale per l’assicurazione sulla vita?

[ad_1]

Parlando in generale, assicurazione sulla vita L’indennità di morte una tantum corrisposta al beneficiario è Non è Incluso nel reddito del beneficiario di sinistri assicurativi sulla vita. Questa esenzione fiscale include anche i benefici in caso di morte pagati in base a contratti pensionistici, contratti assicurativi per la retribuzione dei lavoratori, piani di gruppo dei datori di lavoro o contratti di assicurazione contro gli infortuni e le malattie.

Rompilo

Sebbene sia impossibile pianificare o anticipare la morte di una persona cara, è comunque altrettanto importante lavorare con pianificatori fiscali e immobiliari esperti per evitare le tasse di addebito dell’IRS dove non ne hanno bisogno. Pertanto, questo articolo dovrebbe essere più simile a una lista di controllo per garantire che la tua polizza assicurativa sulla vita sia nel posto giusto, piuttosto che un “come fare”. È perfettamente accettabile controllare attentamente con il proprio pianificatore immobiliare per assicurarsi che i pagamenti dell’assicurazione vengano utilizzati nel posto giusto.

Tasse pagate per interessi in eccesso

Se alla polizza è abbinato un contratto di rendita vitalizia non rimborsabile, il premio unico è pari a valore nominale Se l’assicurazione è stata pagata, l’esclusione non si applica. Ad esempio, se il valore nominale dell’indennità in caso di decesso è di 250.000 USD e il beneficiario sceglie di pagare mensilmente invece di una somma forfettaria, gli interessi aggiuntivi eccedenti il ​​valore nominale di 250.000 USD sono tassabili.

L’importo dell’imposta che il beneficiario può essere dovuto rispetto all’assicurazione sulla vita Rendita di successione Può dipendere dalla struttura del contratto di rendita e dal fatto che il beneficiario sia un coniuge superstite. Inoltre, se la rendita ereditata fa parte di un piano a contribuzione fissa per il defunto, ad esempio un 401 (k), le regole del SECURE Act possono applicarsi a quando il beneficiario può accettare la distribuzione e l’importo delle tasse dovute. Poiché le regole relative alle rendite possono essere complicate, assicurati di consultare un professionista fiscale qualificato in merito alla tua responsabilità fiscale.

Complessità della proprietà e della pianificazione patrimoniale

Sebbene le pensioni di morte dell’assicurazione sulla vita di solito non siano incluse nell’imposta sul reddito del beneficiario, sono incluse come parte del patrimonio del defunto se il defunto era il titolare della polizza al momento del decesso. Tale inclusione come parte della proprietà può subordinare il pagamento di benefici a Imposta di successione A livello federale e statale. Tuttavia, se il titolare della polizza di assicurazione sulla vita è una persona diversa dal defunto, l’inclusione dell’eredità può essere evitata; questa distribuzione deve avvenire più di tre anni prima della data del decesso, o Agenzia delle Entrate Ai fini dell’imposta di successione, il defunto è ancora considerato il contraente.

Intuizione del consulente

Steve Kobrin, LUTCF
Società Steven H. Kobryn, LUTCF, Fair Lawn, New Jersey

L’assicurazione sulla vita offre vantaggi fiscali ideali, sebbene non sia completamente esentasse. Ecco come possono essere tassate le prestazioni dell’assicurazione sulla vita:

  • Troppi prelievi dall’assicurazione sulla vita universale.
  • Risoluzione di polizze assicurative a valore monetario con finanziamenti in essere.
  • Ottieni un bonus superiore al tuo premio totale.
  • Seleziona l’opzione “Accumula dividendi per interessi”.
  • Sovrafinanziare la tua assicurazione sulla vita.
  • Scegli il piano di pagamento come liquidazione dell’indennità di morte.
  • Includere l’assicurazione sulla vita in un piano pensionistico qualificato.
  • Usa accordi di divisione del dollaro per acquistare un’assicurazione sulla vita.
  • Raccogli le politiche che vengono mantenute sugli ex dipendenti.
  • Quando hai una grande eredità, mantieni la proprietà nella politica.
  • Assegna solo una parte della tua polizza assicurativa come regalo alla tua organizzazione benefica preferita.
  • Trasferisci la tua polizza per guadagnare valore.

Linea di fondo

Sebbene le polizze assicurative sulla vita non tassano i beneficiari per impostazione predefinita, è importante verificare con il proprio pianificatore finanziario che il proprio investimento sia corretto.alcuniEvitare le trappole di cui sopra può far risparmiare decine di migliaia di dollari in tasse inutili.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *