Quando gli acquirenti tornano in negozio, le vendite target vengono superate; lo shopping online diminuisce Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 14 novembre 2017, il carrello della spesa può essere visto nel negozio Target di Brooklyn, New York, USA. REUTERS/Brendan McDermid

(Reuters)- Obbiettivo La società (NYSE :) ha superato le aspettative degli analisti per le vendite nello stesso negozio mercoledì poiché più acquirenti frequentano i suoi negozi per acquistare vestiti e acquistare beni di prima necessità per il rientro a scuola, anche se rispetto ai massimi della pandemia, acquistano meno cose online.

Secondo i dati IBES di Refinitiv, Target ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni da $ 15 miliardi e le sue vendite comparabili sono aumentate dell’8,9% nel secondo trimestre conclusosi il 31 luglio, leggermente superiore all’8,68% previsto.

Target ha affermato che la maggior parte della crescita è stata trainata dai suoi negozi, mentre i canali digitali hanno rappresentato la maggior parte delle vendite nello stesso periodo dello scorso anno.

“Riteniamo che gli Stati Uniti accolgano ancora i negozi e il traffico che vediamo ci dice che i negozi continuano a svolgere un ruolo importante”, ha affermato il CEO Brian Cornell.

Le cifre di questo trimestre sono paragonabili a una crescita delle vendite del 10%, rispetto a una crescita annua del 195%, quando i clienti si affidavano ai servizi di consegna in giornata di Target come Drive up, Shipt e servizi di ritiro in negozio. Domanda di acquisto durante l’epidemia.

Il rapporto trimestrale di Wal-Mart (NYSE:) pubblicato martedì ha anche mostrato che dopo un anno record, sempre più persone stanno tornando nei negozi e le vendite online sono rallentate.

Sebbene le vendite di Target nelle principali categorie siano aumentate nel secondo trimestre, l’abbigliamento in particolare ha beneficiato dell’inizio anticipato della stagione del ritorno a scuola dal credito d’imposta per la prima infanzia dell’amministrazione Biden.

Questa spinta dovrebbe continuare in questo trimestre, anche se la rapida diffusione della variante Delta potrebbe indebolire la ripresa economica.

“Non abbiamo visto alcun aggiustamento al comportamento dei consumatori attraverso le nuove varianti”, ha detto Cornell.

La società prevede inoltre che le vendite comparabili raggiungeranno una crescita a una cifra elevata nella seconda metà dell’anno, che è superiore alle aspettative degli analisti per una crescita a una cifra bassa.

Il fatturato totale è aumentato del 9,5% a 25,16 miliardi di dollari, leggermente superiore ai 25,08 miliardi di dollari previsti.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *