Quando le auto elettriche diventeranno più pulite delle auto a benzina?Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: questa illustrazione di una foto scattata il 1 giugno 2018 a Cardiff, California, USA mostra un’auto elettrica Tesla Model 3 del 2018. REUTERS/Mike Blake/File Photo

Paolo Lenati

Detroit (Reuters)-Hai guidato la nuova ed elegante Model 3 elettrica, sei uscita silenziosamente dallo showroom di Tesla (NASDAQ :), soddisfatta del tuo aspetto fantastico e ti sei fatto per il pianeta Contribution.

Ma continua: devi guidare altre 13.500 miglia (21.725 chilometri) per causare meno danni all’ambiente rispetto a un’auto che consuma benzina.

Questo è il risultato dell’analisi di Reuters dei dati del modello per il calcolo delle emissioni del ciclo di vita dei veicoli.Mentre i governi di tutto il mondo promuovono trasporti più rispettosi dell’ambiente per raggiungere gli obiettivi climatici, questa controversa questione sta diventando l’obiettivo.

Il modello è stato sviluppato dal Chicago Argonne National Laboratory (NYSE:) e include migliaia di parametri, dal tipo di metallo nella batteria di un veicolo elettrico (EV) alla quantità di alluminio o plastica nell’auto.

Il modello di gas serra, emissioni regolamentate e uso tecnico dell’energia (GREET) di Argonne viene ora utilizzato con altri strumenti per aiutare l’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) degli Stati Uniti e il Consiglio delle risorse aeree della California a sviluppare politiche, i due principali regolatori delle emissioni dei veicoli degli Stati Uniti.

Jarod Cory Kelly, analista capo dei sistemi energetici di Argonne, ha affermato che la produzione di veicoli elettrici produce più carbonio rispetto ai veicoli con motore a combustione interna, principalmente a causa dell’estrazione e della lavorazione dei minerali nelle batterie dei veicoli elettrici e della produzione di batterie elettriche.

Tuttavia, le stime di quanto sia grande il gap di carbonio quando l’auto viene venduta per la prima volta e il punto di “pareggio” di un’auto elettrica nel suo ciclo di vita possono variare notevolmente, a seconda delle ipotesi.

Kelly ha affermato che il periodo di ammortamento dipende da fattori quali le dimensioni della batteria del veicolo elettrico, il risparmio di carburante del veicolo a benzina e il modo in cui viene generata l’elettricità utilizzata per caricare il veicolo elettrico.

La Norvegia è la vincitrice

Reuters ha inserito una serie di variabili nel modello Argonne, che contava più di 43.000 utenti al 2021, per arrivare ad alcune risposte.

Il suddetto programma Tesla 3 è adatto alla guida negli Stati Uniti, dove il 23% dell’elettricità proviene da centrali elettriche a carbone, dotate di batterie da 54 chilowattora (kWh) e catodi in nichel, cobalto e alluminio, tra altre variabili.

È in competizione con la Toyota Corolla a benzina che pesa 2.955 libbre e ha un’efficienza del carburante di 33 miglia per gallone. Supponiamo che questi due veicoli percorreranno 173.151 miglia durante la loro vita.

Ma se guidando la stessa Tesla in Norvegia, quasi tutta l’elettricità proviene da energia idroelettrica rinnovabile, il punto di pareggio apparirà dopo solo 8.400 miglia.

Secondo l’analisi di Reuters dei dati generati, se l’elettricità utilizzata per caricare le auto elettriche proviene interamente dal carbone e il carbone genera la maggior parte dell’elettricità in paesi come Cina e Polonia, allora devi percorrere 78.700 miglia per raggiungere la parità di carbonio con Corolla Secondo il modello Agung.

L’analisi di Reuters mostra che la produzione di auto elettriche di medie dimensioni produce 47 grammi di anidride carbonica (CO2) per miglio durante il processo di estrazione e produzione, superando gli 8,1 milioni di grammi prima di raggiungere il primo cliente.

Al contrario, un’auto a benzina simile produce 32 grammi per miglio, ovvero più di 5,5 milioni di grammi.

Secondo Michael Wang, scienziato senior e direttore del System Evaluation Center dell’Argonne Energy System Department, i veicoli elettrici generalmente emettono molto meno carbonio durante i loro 12 anni di vita.

L’analisi di Reuters mostra che anche nel peggiore dei casi, un’auto elettrica verrà caricata solo dalla rete a carbone, genererà ulteriori 4,1 milioni di grammi di carbonio ogni anno, mentre un’auto simile a benzina genererà più di 4,6 milioni di grammi di carbonio. .

Quando le auto elettriche sono più pulite delle auto a benzina? https://graphics.reuters.com/ELECTRIC-VEHICLES/EMISSIONS/rlgpdrmjmpo/chart.png

‘Bene alla ruota’

L’EPA ha dichiarato a Reuters che utilizza GREET per aiutare a valutare i combustibili rinnovabili e gli standard sui gas serra per veicoli, e il California Air Resources Board utilizza il modello per aiutare a valutare la conformità con gli standard statali sui combustibili a basse emissioni di carbonio.

L’EPA ha affermato di aver utilizzato anche il GREET di Argonne per sviluppare un programma online che consente ai consumatori americani di stimare le emissioni dei veicoli elettrici in base al carburante utilizzato per generare elettricità nella loro zona. https://

I risultati dell’analisi di Reuters sono simili ai risultati della valutazione del ciclo di vita dei veicoli europei con motore elettrico e a combustione interna da parte del team di ricerca di IHS Markit.

Secondo Vijay Subramanian, Global Carbon Dioxide (CO2) Compliance Director di IHS Markit, il suo studio “dal pozzo alla ruota” mostra che il tipico punto di pareggio per le emissioni di carbonio dei veicoli elettrici è di circa 15.000 a 20.000 miglia, a seconda del paese.

Ha detto che l’utilizzo di questo metodo mostra i vantaggi a lungo termine del passaggio ai veicoli elettrici.

Alcune persone non sono ottimiste riguardo ai veicoli elettrici.

Damien Ernst, ricercatore presso l’Università di Liegi, ha affermato nel 2019 che una tipica auto elettrica deve percorrere quasi 700.000 chilometri per emettere meno anidride carbonica rispetto alle auto a benzina comparabili. In seguito ha abbassato il numero.

Ora, stima che il punto di pareggio potrebbe essere compreso tra 67.000 chilometri e 151.000 chilometri. Ernst ha detto a Reuters che non intende modificare questi risultati, che si basano su un diverso insieme di dati e ipotesi rispetto al modello Argonne.

Altri gruppi continuano a sostenere che i veicoli elettrici non sono necessariamente più puliti o più rispettosi dell’ambiente dei veicoli a combustibili fossili.

L’American Petroleum Institute, che rappresenta più di 600 aziende dell’industria petrolifera, ha dichiarato sul suo sito Web: “Un certo numero di studi ha dimostrato che in base al ciclo di vita, diversi sistemi di alimentazione dei veicoli possono causare emissioni di gas serra simili”.

L’Argonne National Laboratory è finanziato dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e gestito dall’Università di Chicago.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *