Quanto è accurato il sistema di valutazione di Morningstar?

[ad_1]

E Morningstar (NASDAQ: mattina), i fondi comuni di investimento e le agenzie di rating dei fondi negoziati in borsa (ETF) sono molto apprezzati per le loro ricerche sugli investimenti, ma ciò non significa necessariamente che i loro rating siano sempre i più accurati. La maggior parte degli investitori non sono esperti, quindi si affidano a valutazioni di terze parti per confrontare e confrontare i possibili investimenti nei loro portafogli pensionistici, in particolare Morningstar.

nonostante Autorità di regolamentazione del settore finanziario (FINRA) L’analizzatore di fondi comuni si basa su Morningstar. Ma il sistema non è infallibile e gli investitori potrebbero essere confusi dal semplice e intuitivo sistema di rating Morningstar a cinque stelle.

Le società di rating sono i veri re dei fondi. La ricerca di Strategic Insights mostra che i fondi classificati come quattro e cinque stelle da Morningstar hanno mostrato flussi di investimento netti positivi ogni anno dal 1998 al 2010. Al contrario, i fondi classificati come medi o poveri da Morningstar hanno un flusso di investimenti netto negativo compreso tra una e tre stelle nello stesso periodo ogni anno. Ciò mostra chiaramente che, a meno che a Morningstar non piaccia, la Fondazione perde denaro.

Tuttavia, c’è una grande differenza tra i due Flusso netto del fondo comune di investimento E la performance del fondo. È molto probabile, anche banale, che un fondo funzioni bene in pochi anni, riceva un grande afflusso di fondi degli investitori e quindi non soddisfi le aspettative. Anche Morningstar avverte gli investitori di non fare troppo affidamento sulle valutazioni a stelle della società, che si basano sulle performance passate rispetto a fondi simili.

Questi avvertimenti sono stati ben ascoltati. I fatti hanno dimostrato che la maggior parte dei fondi con rating elevato nel 2004 non ha ottenuto un punteggio così alto nel 2014. Molti investitori di fondi comuni di investimento hanno scadenze di investimento che superano di gran lunga i 10 anni, quindi è importante mantenere il potere.Più interessante, rispetto al suo stile, il fondo con il rating più basso può generare il maggiore rendimento in eccesso Segno di riferimento.

Come funziona il sistema

Concettualmente, il metodo Morningstar ha molte scappatoie. Se fai bollire tutto, Sistema Morningstar Tutto dipende dal rendimento medio in passato. Ciò significa che il sistema non può considerare i valori anomali, ad esempio quando un gestore di fondi ha un anno insolitamente buono o cattivo per fabbricare la sua performance media passata. A peggiorare le cose, il sistema stellare non può dirti se il fondo ha una leadership coerente o se un nuovo gestore assume ogni due anni.

Morningstar assegna classifiche da una a cinque stelle a ciascun fondo comune o ETF in base agli aggiustamenti tra pari. Ciascun indicatore è relativo e corretto per il rischio. L’adeguamento tra pari si ottiene combinando fondi con attività simili e confrontando le loro prestazioni. Attraverso “aggiustamento del rischio”, ciò significa che tutta la performance è misurata in base al livello di rischio che il gestore si assume per generare il rendimento del fondo.

Al primo 10% dei fondi in una categoria vengono assegnate cinque stelle. Il 22,5% successivo ha ottenuto quattro stelle, il 35% centrale tre stelle, il 22,5% successivo due stelle e l’ultimo 10% una stella. Ogni fondo comune vuole ottenere e vantare un rating più alto e Morningstar di solito addebita una commissione per il suo diritto di classificare gli annunci.

Naturalmente, gli investitori sono più disposti a investire i propri fondi in fondi a cinque stelle, piuttosto che in fondi a una o due stelle. È per questo motivo che molte persone fanno molto affidamento sulla valutazione di Morningstar quando prendono decisioni di investimento. Questo metodo ha un evidente difetto. Quando il fondo riceve una valutazione a cinque stelle a causa della sua performance passata, potrebbe essere troppo tardi per partecipare. In effetti, Morningstar e i suoi fedeli seguaci sono spesso in ritardo.

Cosa mostrano i dati?

Nel 2014, il Wall Street Journal ha chiesto a Morningstar di compilare un elenco completo di fondi a cinque stelle a partire dal 2004 per più di 10 anni. Il giornale ha rilevato che il 37% dei fondi ha perso una stella, il 31% due stelle, il 14% tre stelle e il 3% una stella. Solo il 14%, 58 su 403, ha mantenuto le valutazioni di alta qualità.

In altre parole, gli investitori investono i loro fondi in fondi comuni di investimento a cinque stelle, sperando di ottenere prestazioni a cinque stelle in futuro, ma solo il 14% di tali fondi vale la pena aspettarsi. Se gli investitori sono disposti ad accettare prestazioni a quattro o cinque stelle, i risultati saranno ancora più appetibili, perché il 51% dei fondi a cinque stelle di Morningstar nel 2004 ha ricevuto un rating di quattro stelle o superiore nel 2014.

John Rekenthaler (John Rekenthaler) di Morning Star nella sua Il giornale di Wall Street Analizza e fornisci le opinioni di Morningstar sulla questione. Nonostante ciò, il 49% dei fondi a cinque stelle è pari o inferiore alla media.

In vista delle turbolenze nel 2007-2009, l’economia potrebbe subire alcune distorsioni causate dalla recessione Il giornale di Wall Street Rapporto sulla performance decennale. Tuttavia, le recessioni tendono a verificarsi più di una volta ogni 10 anni (1,6 volte ogni 10 anni dagli anni ’60), quindi è raro che la performance dei fondi comuni di investimento non venga interrotta da una recessione in un decennio.

Vanguard, un fornitore di fondi a basso costo, ha condotto un’analisi nel 2013 per comprendere la performance dei fondi con rating Morningstar rispetto ai benchmark di stile su un periodo di tre anni.L’obiettivo è determinare Rendimento in eccesso Confronta con i benchmark e raggruppa questi rendimenti per valutazione a stelle.

La ricerca di Vanguard ha prodotto due risultati importanti: il primo è che “gli investitori hanno meno del 50-50 di possibilità di scegliere un fondo, indipendentemente dal suo rating al momento della selezione, andrà bene”. I fondi con stelle tendono a funzionare in modo diverso rispetto ai fondi a una stella in ciascuna categoria, e questo di solito è corretto. Ciò significa che le valutazioni a stelle non sono un buon predittore delle prestazioni se misurate rispetto ai benchmark.

La scoperta più sorprendente è che il fondo a una stella ha il più alto rendimento in eccesso. Vanguard ha scoperto che i fondi nei gruppi di valutazione a cinque stelle, quattro stelle, tre stelle e due stelle hanno sovraperformato il benchmark dal 37% al 39%, ma il fondo a una stella ha prodotto un rendimento in eccesso del 46%.

Migliore registrazione del rapporto di spesa

Russel Kinnel, il direttore della ricerca di Morningstar Mutual Funds, ha pubblicato uno studio nel 2010 che ha confrontato l’accuratezza delle valutazioni a stelle con semplici Rapporto di spesa Ogni fondo. Ha stabilito tre possibili metriche di performance, che ha considerato il tasso di successo, il rendimento totale e le successive valutazioni a stelle. I risultati parlano da soli.

Come sottolinea Kinnel, “In ogni classe di attività in ogni periodo, il quintile più economico genera un rendimento totale più elevato rispetto al quintile più costoso”. -fondi di spesa.” La percentuale di successo e le successive tendenze di valutazione a stelle sono rimaste invariate.

Le valutazioni a stelle non sono buone come i rapporti di spesa. Kinnel ha sottolineato: “Sebbene ci siano eccezioni, i fondi comuni di investimento a 5 stelle sono migliori dei fondi a 1 stella sui nostri tre indicatori”.

Linea di fondo

Morningstar ammette che il suo sistema di rating è una misura quantitativa della performance passata del fondo e non ha lo scopo di prevedere con precisione la performance futura. Invece, la società raccomanda agli investitori di utilizzare un sistema di rating per valutare il track record del fondo rispetto ai suoi pari. Può essere il primo passo in un processo a più fasi che gli investitori utilizzano per analizzare i fondi prima dell’acquisto.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *