Quanto può fare Lina Khan per controllare le grandi aziende tecnologiche?

[ad_1]

Quando i Democratici a Washington fecero i loro ultimi preparativi per attaccare il potere delle grandi aziende tecnologiche, sembrò uno o due colpi decisivi.

Una settimana fa, la Camera dei Rappresentanti suggerito Una serie di nuove leggi antitrust. In precedenza, le audizioni pubbliche e il rapporto del Congresso dello scorso anno erano in gran parte dovuti al lavoro dietro le quinte di Lina Khan, una studiosa influente nel plasmare le risposte alle forze tecnologiche.

Quindi, questa settimana, Khan diventerà Prossima testa L’appartenenza alla Federal Trade Commission la rende uno dei più importanti distruttori di fiducia di Washington.

La domanda naturale che segue è: il Congresso attuerà la nuova legislazione? In caso contrario, l’FTC di Khan cercherà individualmente di formulare nuove regole per controllare i giganti della tecnologia? In caso affermativo, quanti obiettivi spera di raggiungere in base alle leggi antitrust esistenti?

L’agenda legislativa è ambiziosa. Inevitabilmente, la maggior parte dell’attenzione è focalizzata sul disegno di legge per dividere le grandi aziende tecnologiche.

Forzare una riorganizzazione completa dell’industria americana di successo più significativa e ancora universalmente popolare suona come un compito arduo, anche in un periodo di politica meno partigiana. Degno di nota è il grado di sostegno repubblicano al disegno di legge della Camera dei rappresentanti. Ma sarà difficile ottenere 60 voti per ostacolare il disegno di legge al Senato.

Leggi meno rigorose impediranno alle aziende di dare preferenze sleali ai loro servizi.Questo è molto coerente con il metodo di Khan sostenuto Attraverso il suo lavoro accademico, in particolare su Amazon, ha mostrato una preferenza per il tipo di regole non discriminatorie che si applicano ai servizi di base.

Tuttavia, molte persone pensano che questo abbia poche possibilità di diventare legge. Il nuovo Nicholas Economides (Nicholas Economides) ha affermato che Washington potrebbe raggiungere un consenso sulla limitazione delle società tecnologiche, ma le opinioni sulla legislazione possono essere viste ovunque, il che rende più probabile che l’amministrazione Biden agisca rapidamente in conformità con le leggi esistenti. Professore di Economia alla York University.

Alla FTC, Khan ha ereditato una causa contro Facebook e un’indagine su Amazon. Ma ha chiarito che preferisce lavorare attraverso la supervisione piuttosto che i tribunali.L’anno scorso, è stata co-autrice di un articolo a sostegno Una riflessione importante In che modo l’agenzia esercita il suo potere di prevenire “metodi di concorrenza sleali” e di sostenere regole globali del settore.La Federal Trade Commission degli Stati Uniti ha Passi compiuti In questa direzione, quest’anno verrà creato un nuovo team di personale centrale per formulare raccomandazioni normative.

Potrebbero esserci altre voci influenti che chiedono un’azione rapida al di fuori del Congresso. Tim Wu, professore alla Columbia Law School (come Khan) nome Una persona influente che quest’anno è stata consigliere della Casa Bianca crede che l’attuale legge offra agli attori dell’antitrust alcune armi potenti, ma deve essere applicata più attivamente.

Questo non vuol dire che le azioni regolamentari unilaterali andranno a gonfie vele. Andare avanti senza il sostegno del Congresso esporrà Khan politicamente. Le sfide legali saranno inevitabili.

Anche se la FTC sta cercando di formulare nuove e complete regole di non discriminazione per le piattaforme tecnologiche, allo stesso tempo, ci sono ancora seri problemi con l’efficacia di queste regole.

Gli sforzi europei su questo tema non sono impressionanti. Questi includono costringere Microsoft a fornire scelte di browser Internet predefinite per i nuovi clienti di PC e chiedere a Google di chiedere agli utenti Android di scegliere il loro motore di ricerca preferito. Nessuna di queste due azioni ha avuto un impatto significativo sulla concorrenza.

Come fornire agli utenti di Internet scelte reali sulle piattaforme dominanti di oggi pone un’enorme sfida di progettazione. In questa fase, è discutibile quanti clienti iPhone coglieranno l’opportunità di utilizzare app store non Apple o quanti utenti Android apprezzeranno la scelta di motori di ricerca non Google.

Tuttavia, alcuni investitori non vedono l’ora di aprire la piattaforma, che porterà nuova vitalità a una serie di servizi Internet professionali. Dalle elezioni presidenziali di novembre – anche prima che i Democratici acquisissero un debole controllo del Senato – il prezzo delle azioni di Yelp è più che raddoppiato e la società di ricerca locale è stata a lungo una critica di Google. Expedia, l’altra compagnia di viaggi nemica mortale della società di ricerca, è aumentata del 77%.

Gli investitori in queste società e in molte società simili sperano che Khan ottenga risultati dopo aver fatto molto lavoro per il Partito Democratico per attaccare le grandi aziende tecnologiche.

richard.waters@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *