Regolatore britannico che indaga sui revisori di Greensail e Willlands Bank Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Foto del file: il logo PwC è stato visto nell’ufficio di Berlino a Berlino, in Germania, il 20 settembre 2019. REUTERS/Wolfgang Rattay/File Photo

2/2

Autore: Hugh Jones

LONDRA (Reuters)-L’autorità di regolamentazione contabile britannica ha dichiarato lunedì che, poiché le revisioni normative di Greensill Capital e Wyelands Bank si sono rafforzate, ha iniziato a indagare sugli audit di queste società.

Wyelands Bank è di proprietà e finanziata dalla GFG Alliance, l’impero finanziario metal sotto il magnate dell’acciaio Sanjeev Gupta. GFG Alliance è strettamente correlata a Greensill Capital, una società finanziaria che è fallita all’inizio di quest’anno.

Il Financial Reporting Committee ha dichiarato di aver avviato un’indagine su PricewaterhouseCoopers, uno dei quattro maggiori revisori del mondo, per indagare sulla sua revisione del bilancio consolidato di Wyelands Bank per l’anno conclusosi il 30 aprile 2019.

Il regolatore ha anche affermato di aver avviato un’indagine sull’audit di Saffery Champness su Greensill Capital (UK) Limited per l’anno conclusosi il 31 dicembre 2019.

PricewaterhouseCoopers ha affermato che è comprensibile condurre una revisione normativa in “questa situazione”.

PricewaterhouseCoopers ha dichiarato in una dichiarazione: “Collaboreremo pienamente all’indagine di FRC. Accettiamo l’impegno di FRC per la qualità dell’audit e abbiamo implementato un piano biennale per migliorare la qualità dell’audit dell’intera azienda”.

Saffery Champness ha dichiarato che, dati i suoi obblighi di riservatezza nei confronti dei clienti attuali ed ex, non è opportuno commentare in questo momento, ma sta collaborando pienamente con FRC.

“La qualità dell’audit è la priorità assoluta di Saffery Champness e ci impegniamo a mantenere gli elevati standard professionali che i nostri clienti si aspettano correttamente”, ha affermato Saffery in una nota.

A seguito dell’emergere di preoccupazioni su come la banca finanzierà la GFG Alliance, la Bank of England ha costretto Wyelands a restituire 210 milioni di sterline (298,2 milioni di dollari) in depositi a circa 4.000 depositanti nel febbraio di quest’anno.

Un mese dopo, Greensill Capital ha dichiarato bancarotta dopo che la sua attività di riconfezionamento del debito ha perso l’assicurazione, affermando che il suo più grande cliente, GFG Alliance, aveva iniziato a essere insolvente.

L’Office of Serious Fraud nel Regno Unito ha dichiarato a maggio che stava indagando su “sospetti di frode, transazioni fraudolente e riciclaggio di denaro” in relazione al finanziamento e alle attività commerciali delle società all’interno di GFG, compresi gli accordi di finanziamento con Greensill Capital UK Ltd..

Sam Woods, vice governatore della Banca d’Inghilterra, ha dichiarato la scorsa settimana che l’indagine della Banca d’Inghilterra sulla Wylands Bank e se Gupta è “adatta” a diventarne il proprietario continua.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *