Rio Tinto affronta un’indagine FCA sulla miniera mongola del valore di 6,75 miliardi di dollari

[ad_1]

Aggiornamento PLC Rio Tinto

Il regolatore finanziario britannico sta indagando su Rio Tinto e sul suo progetto di miniera di rame sotterranea da 6,75 miliardi di dollari nel deserto del Gobi in Mongolia.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, la Financial Conduct Authority sta indagando se la società anglo-australiana abbia violato le regole di quotazione quando ha divulgato il valore di Oyu Tolgoi nel 2018 e nel 2019.

Rio Tinto ha annunciato a luglio 2019 che l’espansione sotterranea di Oyu Tolgoi richiede Capitale aggiuntivo da USD 1,2 a USD 1,9 miliardi Ed essere in ritardo di 16-30 mesi. Ha affermato che le difficili condizioni del terreno hanno comportato la necessità di riconsiderare il programma di progettazione e sviluppo del progetto.

Tuttavia, alcuni investitori e Ex dipendente Si sostiene che Rio Tinto sapesse che l’espansione della miniera di rame era in difficoltà mesi prima di rivelare il problema agli investitori.

Quando è stato annunciato il rinvio, l’amministratore delegato di Rio de Janeiro era Jean-Sébastien Jacques, che è stato fortemente influenzato dagli investitori lo scorso anno a causa della distruzione di due antichi rifugi rocciosi aborigeni in Australia.

Rio Tinto ha rifiutato di commentare. La società ha precedentemente dichiarato di aver “sempre rispettato” i propri obblighi di comunicazione relativi al progetto di sviluppo sotterraneo di Oyu Tolgoi.

FCA ha dichiarato di “non poter commentare le singole società”.

L’indagine della Fca si è aggiunta alle questioni legali della società da 140 miliardi di dollari.Ufficio per le frodi gravi del Regno Unito Indagare Nel 2017, Rio Tinto ha pagato un consulente che lavorava in un conteso giacimento di ferro in Guinea.

Rio Tinto è stato anche accusato di frode dal regolatore finanziario degli Stati Uniti Fca multata di 27 milioni di sterline Esagerare il valore delle attività carbonifere del Mozambico.

Se viola le regole di divulgazione della FCA per Oyu Tolgoi, potrebbe dover affrontare un’altra multa.

Questo progetto è uno degli asset di crescita più importanti di Rio Tinto. Una volta completata l’espansione sotterranea, diventerà una delle più grandi miniere di rame del mondo, in grado di produrre quasi 500.000 tonnellate di metallo all’anno.

Il progetto Oyu Tolgoi è stato afflitto da problemi e disaccordi con Ulaanbaatar. Prima produzione La miniera dovrebbe essere completata nell’ottobre 2022.

Rio Tinto ha attribuito la maggior parte delle battute d’arresto nello sviluppo sotterraneo alle difficili condizioni del terreno ea questioni “geotecniche”.Tuttavia, la sua spiegazione è stato sfidato Pentwater Capital Management, un hedge fund statunitense, è in un tribunale degli Stati Uniti.

Nei documenti presentati quest’anno nell’ambito di una class action, PCM sostiene che i senior manager di Rio Tinto e della sua controllata Turquoise Hill Resources (TRQ) quotata a Toronto sapevano che l’espansione era in difficoltà mesi prima che la questione fosse divulgata agli investitori.

Ha inoltre affermato che i ritardi e lo sforamento dei costi erano principalmente dovuti all’inadeguatezza di “ingegneria, approvvigionamento e costruzione” di miniere chiave di Rio Tinto e di altri appaltatori.

Rio Tinto sta cercando di archiviare il caso. In precedenza aveva dichiarato che la causa era “infondata”.

Mentre la FCA conduce le sue indagini, un gruppo consultivo indipendente annuncerà i risultati della sua revisione dei superamenti dei costi e dei ritardi di Oyu Tolgoi.

Il governo mongolo ha richiesto una revisione e il governo mongolo possiede il 34% del progetto. Il restante 66% è di proprietà di TRQ. Da quando è stata annunciata la spesa eccessiva, il prezzo delle sue azioni è diminuito di oltre la metà.

Il governo mongolo ha dichiarato in una nota: “Ci aspettiamo di ricevere il rapporto finale della revisione indipendente del progetto di espansione sotterranea di Oyu Tolgoi in caso di superamento dei costi e ritardi nei programmi all’inizio di agosto”.

“Ci auguriamo che il rapporto finale chiarirà molte questioni e varie accuse che circondano il progetto e fornirà una visione più trasparente e completa di ciò che è accaduto al progetto negli ultimi anni”.

Rio Tinto ha annunciato i suoi risultati mercoledì e dovrebbe annunciare il suo profitto semestrale più alto della sua storia sullo sfondo dell’aumento dei prezzi del suo principale minerale di ferro.

Rapporto aggiuntivo di Kate Beioley

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *