Ripristino di emergenza della produzione di vaccini COVID-19 di Johnson & Johnson nello stabilimento di Baltimora Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 22 aprile 2021, una scatola di vaccino contro il coronavirus di Johnson & Johnson (COVID-19) è stata vista presso il Forem Vaccination Center di Pamplona, ​​in Spagna. REUTERS/Vincent West/File Photo

(Reuters)-Emergent Biosolutions ha dichiarato mercoledì che riprenderà la produzione del vaccino COVID-19 di Johnson & Johnson (NYSE:) nel suo travagliato stabilimento di Baltimora, che ha cessato le operazioni ad aprile dopo aver scoperto che milioni di dosi del vaccino erano contaminate.

“Dopo un’ulteriore revisione e cooperazione con la FDA e i nostri partner di produzione, siamo orgogliosi di riprendere la produzione di massa del vaccino COVID-19”, ha affermato il CEO Robert Kramer.

Il Wall Street Journal, che per primo ha riportato la notizia, ha citato una lettera della Food and Drug Administration (FDA) statunitense in cui si afferma che l’agenzia non si oppone alla ripresa della produzione nello stabilimento. (Https://on.wsj.com/3iXSAfg)

Dopo aver scoperto che i componenti del vaccino COVID-19 di AstraZeneca (NASDAQ:) contaminavano un lotto di vaccini Johnson & Johnson, le autorità statunitensi hanno interrotto le operazioni nello stabilimento di Baltimora ad aprile.

L’ispezione della FDA ha anche riscontrato un lungo elenco di problemi di igiene e pratiche di produzione scadenti.

Il Wall Street Journal ha citato fonti secondo cui l’impianto può produrre fino a 120 milioni di dosi al mese a piena capacità, ma la dose finale potrebbe non essere disponibile fino a questo autunno.

Johnson & Johnson e la FDA non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento di Reuters.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *