Secondo il piano di FCA, il board del Regno Unito è sotto pressione per aumentare i dirigenti donne

[ad_1]

Aggiornamento sulla governance aziendale

Secondo la proposta del regolatore finanziario, le società britanniche dovranno affrontare pressioni per garantire che almeno il 40% dei consiglieri di amministrazione siano donne.La proposta soddisferà le richieste degli investitori di maggiore trasparenza.

Le aziende devono “rispettare o spiegare” perché non hanno fissato nuovi obiettivi di diversità del consiglio per i rappresentanti di genere e di minoranza in conformità con il piano.Questi includono la nomina di almeno un direttore non bianco nel suo consiglio di amministrazione sulla base di raccomandazioni sostenute dal governo government Recensione di Parker.

Oltre al nuovo benchmark secondo cui le donne detengono almeno il 40% dei seggi del consiglio di amministrazione, la Financial Conduct Authority ha dichiarato che almeno una posizione senior del consiglio (presidente, amministratore delegato, direttore finanziario o direttore indipendente senior) dovrebbe essere ricoperta da una donna .

L’obiettivo della diversificazione non è obbligatorio, ma fornirà un modo per misurare il successo dell’azienda nel portare una maggiore diversificazione al suo senior management.

Questi piani fanno parte di uno sforzo più ampio per migliorare il record di diversità del consiglio di amministrazione dell’azienda dopo i risultati iniziali. Recensione Hampton-Alexander, Il rapporto sostenuto dal governo afferma che il consiglio di amministrazione dovrebbe avere almeno una terza donna.

Claire Cole, responsabile della sorveglianza del mercato presso FCA, ha osservato che gli investitori sono sempre più interessati ad espandere la rappresentanza del consiglio di amministrazione e alla necessità di affrontare questioni di politica sociale e pubblica più ampie per garantire l’uguaglianza.

Ha aggiunto che il consiglio delle società quotate manca di standardizzazione e trasparenza obbligatoria in termini di diversità.

“Questo [proposal] Fornirà alle aziende e agli investitori dati migliori per valutare i progressi in queste aree e prendere decisioni di investimento, ridurre i costi di ricerca degli investitori, fornire informazioni per la partecipazione degli azionisti e migliorare l’integrità del mercato. “

FCA stima che ci siano 1.106 aziende nell’ambito del piano e spenderà più di £ 900.000 per familiarizzazione e revisioni legali.

Il rapporto finale di una revisione quinquennale di Hampton-Alexander a febbraio ha rilevato che entro la fine del 2020, le società FTSE 350 avevano raggiunto in media il 33% delle posizioni nei consigli di amministrazione di donne. Tuttavia, durante questo periodo, 130 società non sono riuscite a raggiungere questo obiettivo, anche se non ci sono più consigli di amministrazione esclusivamente maschili nell’indice FTSE 350.

Il rapporto mostra che nell’indice FTSE 100, le donne rappresentano ancora solo il 14% delle posizioni di direttore esecutivo e meno del 30% delle posizioni di leadership senior, il che evidenzia la mancanza di dirigenti donne. Solo 17 CEO nell’indice FTSE 350 sono donne.

L’amministratore delegato di Hampton Alexander Denise Wilson (Denise Wilson) ha affermato che la mossa della FCA “aiuta” a consolidare la revisione. “C’è ancora molto lavoro da fare per raggiungere la parità di genere”.

FCA si consulterà sulle modifiche alle regole di quotazione, che richiederanno alle società quotate di rilasciare una dichiarazione annuale sui loro obiettivi di diversificazione. La società sarà inoltre tenuta a rilasciare dati su genere ed etnia sulla composizione del consiglio di amministrazione e del senior management team.

Alcune società hanno incluso la divulgazione della diversità come parte delle iniziative volontarie e dei rapporti annuali esistenti nel Regno Unito, ma la FCA spera di incoraggiare la segnalazione al di fuori delle più grandi società quotate e garantire una maggiore coerenza.

FCA vuole anche che le aziende garantiscano che le regole di divulgazione e trasparenza tengano conto di aspetti più ampi della diversità, come l’orientamento sessuale, la disabilità e il background socioeconomico inferiore.

FCA mira a introdurre queste modifiche alle società il cui periodo contabile inizia a partire dal 1 gennaio 2022.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *