Sette civili afgani uccisi all’aeroporto di Kabul nel caos dell’evacuazione

[ad_1]

Aggiornamento Afghanistan

Sette civili afgani sono stati uccisi vicino all’aeroporto internazionale di Kabul perché il caos ha continuato a ostacolare gli sforzi occidentali per evacuare le persone dal paese una settimana dopo che i talebani hanno ripreso il controllo.

Il ministero della Difesa britannico ha confermato domenica la morte di civili, ammettendo che “le condizioni del terreno sono ancora estremamente difficili” perché gli Stati Uniti hanno avvertito i propri cittadini di non recarsi all’aeroporto se non informato, con la motivazione che “c’è una potenziale minaccia alla sicurezza fuori dal cancello».

Vent’anni fa, Tony Blair, che era il primo ministro che ordinò alle truppe britanniche di entrare in Afghanistan, lo scorso fine settimana ha criticato il ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan definendolo “tragico” e “non necessario”. Questo da quando Kabul è caduta nelle mani dei talebani. Il primo discorso pubblico.

Blair ha detto in un articolo dichiarazione Gli Stati Uniti hanno deciso di abbandonare l’Afghanistan, “ogni organizzazione jihadista del mondo ha tifato per questo” e ha aggiunto che la Gran Bretagna ha un “obbligo morale” di aiutare a evacuare l’Afghanistan e fornire rifugio agli afgani.

Ha descritto l’accordo di ritiro dei talebani firmato tra gli Stati Uniti e l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump come “pieno di concessioni” e “non guidato da una grande strategia ma dalla politica”.

La condanna di Blair è avvenuta nella follia di Kabul, dove i combattenti talebani hanno impedito a disperati afgani e stranieri di arrivare all’aeroporto di Kabul.

Questa crisi ha travolto l’amministrazione del presidente Joe Biden controversia, E l’Afghanistan è ora in subbuglio, senza un governo funzionante e burocrati in fuga verso la salvezza.I principali leader talebani, incluso il co-fondatore Abdul Ghani Barada, è arrivato a Kabul nel fine settimana con l’obiettivo di formare un nuovo governo.

La velocità dell’offensiva dei talebani e la scioccante resa di Kabul hanno messo gli stranieri e gli afgani associati alle potenze occidentali a rischio di attacchi di rappresaglia da parte dei talebani e di altre organizzazioni terroristiche.

Sebbene gli Stati Uniti abbiano rilasciato sabato una dichiarazione consultiva dicendo ai propri cittadini di non recarsi all’aeroporto se non diversamente istruito, i funzionari hanno avvertito che il rischio di attacchi terroristici da parte della filiale afghana dell’organizzazione terroristica dello Stato Islamico è in aumento.Il mese scorso è stato lanciato un razzo . Attacco al palazzo presidenziale a Kabul.

Entro una settimana dalla presa del potere da parte dei talebani, il governo di Ashraf Ghani, le forze di sicurezza, gli attivisti e i giornalisti, alcuni afgani hanno riferito di essere stati minacciati dai combattenti talebani che andavano di casa in casa alla ricerca di collaboratori.

Ente nazionale tedesco di radiodiffusione Deutsche Welle Presumibilmente La scorsa settimana, i militanti talebani hanno ucciso i parenti di un giornalista e hanno attaccato le case di altri giornalisti, minando la promessa dei talebani di un’amnistia e la loro rappresentazione di se stessi come un movimento più moderato.

Una settimana fa, i talebani hanno ripreso il controllo di Kabul dopo aver lanciato un’offensiva fulminea a livello nazionale.Questa è la prima volta che gli Stati Uniti hanno ripreso il controllo da quando gli Stati Uniti sono stati espulsi dall’invasione statunitense dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. Durante il suo periodo di governo, questa organizzazione islamica ha attuato una crudele teocrazia, ha privato le donne dei loro diritti e ha imposto forme di giustizia medievali attraverso esecuzioni pubbliche. Consente inoltre ai gruppi estremisti islamici di prosperare nel Paese.

Da quando Ghani è fuggito dal paese, l’ex presidente afghano Hamid Karzai e l’ex negoziatore di pace Abdullah Abdullah hanno spinto per un governo inclusivo che rifletta la diversità etnica del paese, ed è possibile assicurarsi un ruolo nel nuovo governo.

Karzai e Abdullah si sono incontrati con alti funzionari talebani, inclusi funzionari della rete Haqqani, un’affiliata talebana vicina ai servizi di intelligence del Pakistan, nel tentativo di raggiungere un accordo di condivisione del potere.

Ahmad Wali Massoud è il fratello di un signore della guerra afghano ucciso dalla fortezza anti-talebana nella valle del Panjshir. avvisare Se i militanti non acconsentiranno alla transazione, si scatenerà una diffusa rivolta civile. Ma con la rapida offensiva dei talebani in tutto il paese, gli analisti affermano che gli oppositori politici hanno poco potere di imporre concessioni e potrebbe essere difficile mobilitare persone stanche della guerra.

Rapporto aggiuntivo di Helen Warrell a Londra

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *