Singapore concede la prima licenza di crittografia per attirare gruppi di risorse digitali

[ad_1]

Aggiornamento criptovaluta

Mentre la città-stato asiatica aumenta la sua sfida allo status di Hong Kong come centro finanziario digitale, Singapore concederà per la prima volta l’approvazione normativa formale a uno scambio di criptovaluta.

L’Australian Exchange Independent Reserve ha ricevuto l’approvazione “in linea di principio” dalla Monetary Authority di Singapore, che le consente di operare come fornitore di servizi di token di pagamento digitale regolamentato dopo aver richiesto una licenza nell’aprile dello scorso anno.

La società è il primo fornitore di questo tipo ad essere approvato dall’agenzia di regolamentazione di Singapore, con circa 170 candidati, inclusi gli scambi globali Binance E Gemelli. Alcuni gruppi, tra cui Binance, sono stati esentati per fornire servizi a investitori retail e istituzionali in città in attesa di permessi formali.

“Abbiamo aspettato questo giorno per più di un anno”, ha detto un exchange di criptovalute straniero che opera in città. “Ora tutti vogliono sapere chi sarà il prossimo ad essere approvato”.

A causa dello sviluppo della città, i gruppi globali di criptovalute si stanno rapidamente espandendo a Singapore Ambiente normativo amichevole, Che è in netto contrasto con altri mercati che hanno adottato un approccio più severo al settore.

I regolamenti variano ampiamente tra le giurisdizioni, il che significa che con l’inizio delle agenzie di regolamentazione, diversi grandi scambi globali stanno cercando licenze in vari paesi Esaminare più da vicino Le loro operazioni.

L’economia povera di risorse di Singapore dipende fortemente dai servizi finanziari e dalla posizione competitiva di Hong Kong come centro finanziario asiatico poco attraente Secondo la legge sulla sicurezza nazionale.

L’industria delle risorse digitali è diventata un’altra prima linea di concorrenza tra le città rivali.

Come la Cina continentale, Hong Kong ha adottato Posizione più severa Informazioni sull’industria delle criptovalute arbitrarie. In base alla nuova legge, la città limiterà il commercio di criptovalute a investitori autorizzati o istituzionali.

Allo stesso tempo, Singapore ha reso più facile per i gruppi di criptovalute stranieri aprire uffici e fornire servizi a residenti e aziende, nonostante le restrizioni sul volume delle transazioni. Ha introdotto una legge sui pagamenti nel gennaio 2020, in base alla quale le aziende possono richiedere licenze. Circa 90 società di asset digitali hanno richiesto e operato nell’ambito dell’esenzione.

Lunedì sera, l’Indipendent Reserve, istituita nel 2013, è stata approvata per operare, provocando un’ondata di eccitazione in tutto il settore e in attesa di ulteriori progressi. L’azienda ha 200.000 clienti a Singapore, Australia e Nuova Zelanda.

“Tutti gli occhi sono puntati su Singapore e sul suo sistema normativo”, ha affermato Raks Sondhi, amministratore delegato della Independent Reserve Bank di Singapore.

Ha aggiunto che MAS spera di stabilire questa città-stato come hub globale per l’ecosistema blockchain e il “lungo processo” per ottenere una licenza è dovuto ai regolatori che si concentrano sulla protezione dei consumatori e sulle misure antiriciclaggio.

Questi includono l’implementazione di “regole di viaggio”, che richiedono alle società di criptovalute di condividere informazioni di identificazione personale per le transazioni che superano un certo valore. Secondo le linee guida MAS, tutti i candidati prescelti a Singapore devono implementare questa regola.

Eric Anziani, chief operating officer della piattaforma di trading di criptovalute Crypto.com, ha affermato che i rischi geopolitici di Hong Kong sono aumentati. “Singapore è anche più vantaggioso per gli investitori al dettaglio”, ha affermato. “Penso che ci siano più opportunità in termini di talento ora”.

Il capo di un altro scambio globale in questa città-stato ha affermato che “la Cina è in attesa” ha reso Hong Kong meno attraente come destinazione di criptovaluta, soprattutto in termini di servizi di custodia. “Molti dei nostri clienti sono preoccupati che i funzionari cinesi possano incontrare e collocare le loro risorse in caveau offline”.

Newsletter settimanale

Una guida importante ai miliardi di dollari che hai creato e perso nel mondo Asia Tech.Una selezione di notizie esclusive, analisi chiare, dati intelligenti e l’ultimo boom tecnologico di FT e Nikkei

Iscriviti qui con un clic

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *