Square acquisisce Afterpay per 29 miliardi di dollari

[ad_1]

Aggiornamento Square Inc

La società di pagamenti Square ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di Afterpay, un fornitore australiano di “compra prima di pagare”, in una transazione all-stock da 29 miliardi di dollari, che sarà la più grande acquisizione nella storia dell’Australia.

Il CEO di Square, Jack Dorsey, è anche il CEO di Twitter e offre 0,375 azioni Square per azione agli azionisti di Scalapay, un premio del 30% in base ai recenti prezzi di chiusura delle due società.

Melbourne Postpagato Se il pagamento avviene puntualmente, il rivenditore può fornire ai clienti la possibilità di pagamento in quattro rate senza interessi.

La dimensione della transazione supererà Acquisizione di Unibail-Rodamco Il gruppo di centri commerciali Westfield ha avuto un valore aziendale di 24,7 miliardi di dollari nel 2017.

La transazione è stata annunciata lunedì in una dichiarazione congiunta tra le due società e dovrebbe essere completata nel primo trimestre del 2022.

Scalapay ha affermato che i suoi 16 milioni di utenti considerano il servizio un metodo di prestito più responsabile rispetto all’utilizzo di una carta di credito. Il commerciante paga una commissione fissa a Scalapay, più una certa percentuale di ogni ordine.

Questa transazione evidenzia l’enorme domanda da parte dei fornitori che acquistano ora e pagano dopo. Fiorire Durante la pandemia di coronavirus.

“Square e Scalapay hanno uno scopo comune”, ha detto Dorsey. “Abbiamo costruito la nostra attività per rendere il sistema finanziario più equo, accessibile e inclusivo, e Scalapay ha costruito un marchio affidabile che rispetta questi principi”.

utilizzo Acquista ora, paga dopo Secondo i dati di Adobe Analytics, rispetto a prima della pandemia, il numero all’inizio di quest’anno è triplicato, ed è particolarmente apprezzato dai giovani consumatori.

Paragonabile a Scalapay è la Svezia KranaDopo aver ricevuto un investimento da SoftBank Vision Fund 2 a giugno, la valutazione della società è raddoppiata in tre mesi a 45,6 miliardi di dollari. PayPal fornisce il proprio servizio, “Paga in 4”, e il mese scorso è stato riferito che Apple sta cercando di collaborare con Goldman Sachs per fornire agli utenti di Apple Pay la comodità di acquistare prima e pagare dopo.

Steven Ng, gestore del portafoglio dell’investitore Afterpay Ophir Asset Management, ha affermato che la transazione convalida il modello di business buy, pay now e potrebbe diventare un catalizzatore per fusioni e acquisizioni nel settore. “Considerando la collaborazione con Square, potrebbe iniziare un ciclo di integrazione con altri fornitori di servizi di pagamento, ovvero acquistare prima e pagare in seguito per diventare un altro metodo di pagamento per i clienti”, ha affermato.

Negli ultimi due anni, Scalapay si è espansa rapidamente negli Stati Uniti e in Europa e ora conta più di tre quarti dei suoi 16,3 milioni di clienti attivi e un terzo dei commercianti sulla sua piattaforma. Scalapay ha affermato che il suo servizio è utilizzato da oltre 100.000 commercianti negli Stati Uniti, in Australia, Canada e Nuova Zelanda, nonché nel Regno Unito, in Francia, in Italia e in Spagna, dove si chiama Clearpay.

Square intende fornire questa funzionalità ai commercianti e agli utenti della sua App Cash, un servizio di trasferimento di denaro veloce popolare tra le piccole imprese e un concorrente di PayPal Venmo.

L’analista al dettaglio Neil Sanders ha dichiarato: “Questo è un acquisto costoso, ma il mercato per l’acquisto ora e il pagamento in seguito sta crescendo molto rapidamente e ha senso che Square detenga una quota solida”.

“Per alcune persone, in particolare per le giovani generazioni, l’acquisto prima del pagamento è una forma di credito popolare. Afterpay ha già ottenuto un certo successo nella sua espansione negli Stati Uniti, ma Square sarà in grado di integrarlo nella sua piattaforma e infrastruttura di pagamento. accelerare questo processo: questo potrebbe essere uno dei motivi del prezzo di transazione relativamente alto”.

Secondo i dati diffusi domenica, Square ha elaborato 42,8 miliardi di dollari di pagamenti nel secondo trimestre, di cui circa il 10% delle transazioni Cash App. La società ha registrato un fatturato di 4,7 miliardi di dollari USA e un utile di 204 milioni di dollari USA.

Le due società hanno affermato che una volta completata l’acquisizione, gli azionisti di Afterpay deterranno circa il 18,5% di Square. L’operazione è stata approvata dal consiglio di amministrazione delle due società, ma necessita anche del supporto degli azionisti di Scalapay.

Come parte della transazione, Square condurrà una quotazione secondaria alla Borsa australiana, offrendo agli azionisti di Scalapay l’opzione di ricevere azioni Square quotate alla Borsa di New York o alla Borsa australiana. Square può scegliere di pagare l’1% del prezzo di acquisto in contanti.

Newsletter settimanale

Per conoscere le ultime notizie e le opinioni sul fintech dal Global Correspondent Network del Financial Times, iscriviti alla nostra newsletter settimanale #fintechFT

Iscriviti qui con un clic

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *