Stellantis investe 30 miliardi di euro sul mercato delle auto elettriche Reuters

[ad_1]

© Reuters. Il 7 luglio 2021, una vista dell’ingresso dello stabilimento dell’azienda a Haldane, in Francia, mostra il logo Stellattis. REUTERS/Pascal Rossignol/Files

Giulio Piovacari

Milano (Reuters)-Stellattis, la quarta casa automobilistica al mondo, ha dichiarato giovedì che prevede di investire oltre 30 miliardi di euro (35,54 miliardi di dollari) nell’elettrificazione delle sue linee di prodotti automobilistici entro il 2025.

La società è stata costituita a gennaio dalla fusione della casa automobilistica italo-americana Fiat Chrysler e della francese PSA e ha dichiarato che la sua strategia sarà supportata da cinque fabbriche di batterie in Europa e Nord America mentre si prepara a guidare un veicolo elettrico (EV) Competition . Tesla (NASDAQ:) e altre case automobilistiche in tutto il mondo.

“Questo periodo di transizione è un’eccellente opportunità per azzerare l’orologio e iniziare una nuova partita”, ha dichiarato il CEO di Stellatis Carlos Tavares in un webcast in diretta. “Il gruppo sta intraprendendo un viaggio di elettrificazione a tutta velocità”.

Stellantis ha dichiarato nel suo “Electric Vehicle Day 2021” che il suo obiettivo è trattare oltre il 70% delle vendite in Europa e oltre il 40% dei veicoli a basse emissioni (a batteria o veicoli elettrici ibridi) negli Stati Uniti come veicoli a basse emissioni entro il 2030.

La società ha affermato che tutti i suoi 14 marchi automobilistici, tra cui Peugeot (OTC:), Jeep, Ram, Fiat e Opel, offriranno veicoli completamente elettrici.

Stellantis ha dichiarato giovedì che uno dei cinque impianti di batterie sarà situato presso lo stabilimento motori di Termoli, in Italia, unendosi agli stabilimenti tedeschi e francesi precedentemente annunciati. La casa automobilistica ha anche affermato che ne lancerà uno negli Stati Uniti.

In un simile evento strategico sui veicoli elettrici la scorsa settimana, i concorrenti francesi French Renault (PA:) ha affermato che entro il 2030, il 90% dei suoi modelli principali del marchio sarà completamente elettrico, mentre il suo obiettivo precedente erano i veicoli ibridi.

La tedesca Volkswagen (DE:) è la seconda casa automobilistica al mondo dopo Toyota e si stima che entro il 2030 i veicoli completamente elettrici rappresenteranno il 55% delle sue vendite totali in Europa e oltre il 70% delle vendite del marchio Volkswagen.

General Motors (NYSE:) ha dichiarato il mese scorso che prevede di investire 35 miliardi di dollari in auto elettriche e a guida autonoma entro il 2025. Ha fissato l’obiettivo di vendere tutte le nuove auto e camion leggeri a zero emissioni di scarico entro il 2035.

In precedenza, Stellattis ha affermato che, nonostante la carenza globale di chip semiconduttori, l’inizio del 2021 è stato migliore del previsto.

Stellantis ha affermato che, nonostante le perdite di produzione dovute alla carenza di forniture di semiconduttori, il suo margine di profitto operativo rettificato nella prima metà del 2021 dovrebbe superare il suo obiettivo annuale dal 5,5% al ​​7,5%.

La società ha affermato che la sinergia derivante dalla fusione dovrebbe superare l’obiettivo del primo anno e contribuirà a portare un flusso di cassa positivo durante tutto l’anno. Stellantis si impegna a generare sinergie per oltre 5 miliardi di euro (5,9 miliardi di dollari) all’anno.

Il titolo di Stellantis è sceso di oltre il 3% a Milano, in sintonia con il forte calo delle borse europee.

(1 USD = 0,8442 Euro)

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *