Sunak richiama l’attenzione dei ministri sui difficili turni di spesa

[ad_1]

Il Cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak avviserà i ministri di prepararsi a soluzioni di spesa difficili per gli altri membri del Parlamento mentre cerca di controllare il deficit di 300 miliardi di sterline di fronte alla tremenda pressione sui servizi pubblici.

Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, Sunak spera che i ministri responsabili dei dipartimenti del governo lavoreranno in estate per determinare i risparmi e le priorità di spesa, mentre sta cercando di raccogliere più fondi per il SSN, le scuole, i tribunali e le promesse riforme dell’assistenza sociale .

Il Cancelliere dello Scacchiere mira a stabilire le regole di base per la sua revisione completa delle spese autunnali, che dovrebbe delineare il budget totale del dipartimento di Whitehall per gli ultimi tre anni del Parlamento in una lettera ai ministri la prossima settimana, anche se il calendario potrebbe subire ritardi.

La ripresa economica dalla crisi del coronavirus è stata più forte del previsto, ma gli alleati di Sunak hanno affermato che la minaccia di un aumento dell’inflazione e dell’aumento dei tassi di interesse lo ha determinato a mantenere bassi i prestiti pubblici. “È piuttosto difficile”, ha detto un funzionario del governo a proposito della revisione della spesa.

Gli alleati di Sunak hanno detto che si aspettavano che si attenesse al quadro di spesa nel suo budget di marzo. Questo è più generoso del periodo di austerità del governo di coalizione dopo la crisi finanziaria, ma coinvolge ancora la maggior parte della spesa totale del settore pubblico in modo molto limitato e non include fondi per sostenere il ripristino dei servizi pubblici dopo la pandemia.

Martedì Sunak ha dato il tono alla revisione della spesa alla Camera dei Comuni difendendo il taglio di 4 miliardi di sterline nel budget degli aiuti all’estero del Regno Unito.

“Dovremmo restare svegli”, ha detto ai membri del Congresso. “Il nuovo virus corona ha gravemente danneggiato le nostre finanze pubbliche… Se vogliamo continuare a rispettare i nostri impegni in patria e all’estero in futuro, dobbiamo agire immediatamente per ricostruire la nostra flessibilità fiscale”.

La riduzione degli aiuti all’estero è solo una delle controverse decisioni di spesa che Sunak ha preso. A settembre porrà fine all’aumento generale del credito di 20 sterline a settimana legato al Covid: se soccombe alle pressioni della dirigenza senior del Partito conservatore e mantiene un aumento temporaneo, costerà circa 6 miliardi di sterline all’anno.

Il Cancelliere dello Scacchiere ha anche recentemente respinto il “piano di recupero” post-Covid da 15 miliardi di sterline per gli scolari inglesi, e ha accettato solo 1,4 miliardi di sterline.

Allo stesso tempo, Johnson e Sunak hanno aperto la strada alla sospensione del cosiddetto triplo lock-in per l’aumento delle pensioni nazionali, che quest’anno potrebbe costare al Ministero delle finanze ulteriori 4 miliardi di sterline a causa di dati salariali anomali.

Regno Unito

Tuttavia, altre decisioni di spesa incombenti potrebbero mettere alla prova il rapporto tra il cancelliere, il primo ministro e altri membri del gabinetto.

Johnson vuole più fondi per finanziare il suo piano di “miglioramento” delle aree meno performanti. Il ministro della Sanità Sajid Javid ha bisogno di fondi per ridurre la lunga lista d’attesa per i ricoveri ospedalieri. I ministri che sovrintendono all’istruzione, ai tribunali e ai governi locali stanno spingendo per un aumento. pandemia.

Johnson ha anche annunciato l’intenzione di costruire un Royal Yacht del valore di 200 milioni di sterline per promuovere il commercio britannico, che il Dipartimento del Tesoro dovrà accettare o cercare di accantonare nei prossimi mesi.

Ci sono anche tensioni tra Johnson e Sunak su una soluzione di finanziamento durevole per la crisi dell’assistenza sociale in Inghilterra, perché l’obiettivo del primo ministro e del cancelliere è quello di finalizzare uno schema il più rapidamente possibile.

Funzionari vicini ai negoziati hanno affermato che Johnson spera di limitare l’importo totale dei costi dell’assistenza sociale a 50.000 sterline, ma Sunak ha sempre sottolineato al primo ministro che le tasse devono essere aumentate per fornire una soluzione generosa.

Se concordato, ognuna di queste varie esigenze di spesa deve essere finanziata da budget totali che erano già ristretti prima che la pandemia esercitasse un’enorme pressione sui servizi pubblici.

A causa dei tagli agli aiuti esteri, del congelamento dei salari del settore pubblico e dell’uso da parte del Ministero delle finanze di un’inflazione complessiva inferiore al previsto, la cifra del budget giornaliero per il 2022-23 nel 2021 sarà di 15,2 miliardi di sterline inferiore alla cifra del 2020. L’intero bilancio del governo viene tagliato.

Dal momento che questi tagli sono stati attuati, gli esperti hanno affermato che, nonostante la voce dura del Ministero delle finanze, non è facile per Sunak attuare ulteriori restrizioni alla spesa.

Secondo il Think Tank Government Research Institute, da quando il SSN, le scuole e il Ministero della Difesa Nazionale hanno ottenuto la liquidazione delle spese a lungo termine, il budget 2022-23 di altri dipartimenti di Whitehall è stato effettivamente ridotto dell’1% negli anni successivi e aumentato anno per anno.

Graham Atkins, vicedirettore dell’istituto, ha affermato che per la polizia, la giustizia, i trasporti e altri dipartimenti governativi che non hanno budget concordati a lungo termine, “un piccolo aumento [after 2022-23] Renderà difficile per il governo fornire servizi pubblici di livello mondiale”.

Paul Johnson, direttore dell’Institute of Finance, ha affermato che il piano di spesa di Sunak indicava che il cancelliere non ha rivelato al pubblico pressioni di bilancio. “Il piano di spesa a medio termine del cancelliere sembra incredibilmente basso”, ha aggiunto.

L’Office of Budget Responsibility ha dichiarato la scorsa settimana che almeno 10 miliardi di sterline di spese aggiuntive ogni anno provengono dalla pandemia.

L’agenzia di supervisione finanziaria ha aggiunto che il servizio sanitario nazionale ha bisogno di circa 7 miliardi di sterline all’anno per il programma di rilevamento e monitoraggio del coronavirus e il vaccino contro il Covid-19, 2 miliardi di sterline per colmare il deficit di finanziamento ferroviario e 1 miliardo di sterline per l’istruzione.

Il presidente dell’OBR Richard Hughes ha dichiarato che la cifra di 10 miliardi di sterline è indicativa e “non è affatto un elenco esaustivo delle esigenze di spesa post-pandemia”.

Queste pressioni aumenteranno la tentazione del dipartimento di Whitehall di chiedere a Sunak di allentare il controllo della spesa dopo il 2022-23.

Gli esperti dicono che è probabile che ciò accada perché le finanze pubbliche sono più forti rispetto al bilancio di marzo e l’OBR deciderà sulle prospettive a medio termine in autunno.

Se il regolatore fiscale ritiene che le finanze pubbliche siano in una posizione più favorevole, Sunak potrebbe essere disposto a liberalizzare leggermente la spesa in aree tra cui il SSN e le scuole, ma non è dell’umore giusto per ammettere che potrebbe avere un margine di manovra in più.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *