Tony Blair: come vaccinare il mondo

[ad_1]

Aggiornamento vaccino Covid-19

L’autore è un ex primo ministro del Regno Unito.Anche Mark Green, CEO del Woodrow Wilson Center, ha contribuito

C’è un urgente bisogno di vaccinare il mondo. Sebbene la maggior parte del mondo sia ancora parzialmente vaccinata o non vaccinata, è probabile che assisteremo all’emergere del più mortale ceppo Covid-19. L’emergere di una mutazione virale più infettiva e resistente ai vaccini potrebbe rimettere in carreggiata la risposta globale alla pandemia.

Il compito di vaccinare il mondo nel 2021 è ambizioso ma realizzabile.La Global Health Security Coalition (GHSC) ha emesso una Piano A maggio, abbiamo lavorato con il Wilson Center per sviluppare un metodo per raggiungere questo obiettivo.

Tuttavia, garantire forniture di vaccini per i paesi che hanno bisogno di vaccini è solo metà della sfida. Senza la giusta capacità di assorbimento, in termini semplici, l’infrastruttura per ottenere armi, questi vaccini andranno sprecati.

Modellazione di Centro di sicurezza globale Mostra che se i vaccini devono essere vaccinati strategicamente, la capacità di assorbimento dei paesi che hanno più bisogno di vaccini deve aumentare dagli attuali 5-6 milioni al giorno a oltre 14 milioni nel marzo 2022. Saranno necessari finanziamenti aggiuntivi di 6-8,5 miliardi di dollari. Non si tratta solo di investimenti strategici, ma aiuta anche a ottenere un accesso equo ai vaccini su scala globale. Se non si intraprende un’azione urgente per affrontare questa sfida, il programma di vaccinazione mondiale subirà ulteriori ritardi. A peggiorare le cose, verranno sprecati innumerevoli lotti di vaccino.

Le modifiche politiche richieste possono essere riassunte in quattro aree: impostazione, personale, sistematizzazione e comunicazione strategica.

In primo luogo, affinché i paesi assorbano completamente i vaccini, dovremmo garantire che l’ambiente fisico necessario per gestire i vaccini e l’infrastruttura necessaria per consegnare i vaccini a questi luoghi dovrebbero essere forniti. Il rapporto pubblicato questa settimana da GHSC descrive in dettaglio come raggiungere questo obiettivo, compreso l’apprendimento dalle migliori pratiche in paesi come Israele.

L’aumento del numero di siti di vaccinazione fisica richiede più personale. Questo è ciò che deve essere preparato ora. Il reclutamento deve andare oltre coloro che gestiscono i jab, compresa l’assunzione di personale responsabile della creazione e della gestione dei siti di vaccinazione, della registrazione e dell’assistenza ai pazienti, dell’inserimento dei dati, della gestione delle apparecchiature e della conduzione di attività di sensibilizzazione della comunità.

Soddisfare questa domanda può comportare il riportare in prima linea il personale medico in pensione, accelerare il dispiegamento di stagisti medici e fornire una formazione efficace e tempestiva dei volontari.

Il complesso processo di vaccinazione di milioni di persone richiede un attento coordinamento. Nel mondo moderno, questo può essere ottenuto solo attraverso un’efficace distribuzione della tecnologia.

La sistematizzazione di tutte le informazioni coinvolte nel lancio del vaccino fornirà dati importanti. Consentirà al governo di concentrarsi con precisione sulla distribuzione del vaccino e monitorare i progressi. Inoltre, registrerà chiaramente la data della vaccinazione, quando sarà necessario il secondo e ultimo richiamo.

Il Ruanda ha stabilito una chiara posizione di leadership in questo senso, raccogliendo con cura i dati e utilizzandoli per promuovere con successo in modo intensivo. Anche altri paesi africani, incluso il Senegal, stanno accelerando la diffusione di strumenti digitali per monitorare e pianificare le loro campagne di vaccinazione in corso e garantire che vi siano documenti credibili e di facile utilizzo che dimostrino la prova della vaccinazione.

Sebbene questi elementi dell’infrastruttura rigida siano importanti, saranno inutili se le persone non sono disposte ad accettare la loro stimolazione. È qui che la comunicazione strategica e la partecipazione della comunità giocano un ruolo fondamentale. Il movimento nazionale diretto dal governo centrale è la chiave. Questi rilasceranno dati chiari e accessibili sull’efficacia dei vaccini e informazioni coerenti sull’importanza dei vaccini e sul loro ruolo nella lotta contro il Covid-19.

Ovviamente c’è molto lavoro da fare. Come dovrebbe essere coordinato? Penso che il G20 dovrebbe promettere di fornire 6 miliardi di dollari di finanziamenti per la capacità di assorbimento del sistema sanitario e affidare alle principali organizzazioni sanitarie multilaterali globali il compito di coordinare e centralizzare le esigenze e le spese di finanziamento.

Questa sarà una grande sfida per il G20. Ma soddisfarlo è molto importante o urgente. Sebbene noi occidentali stiamo riaprendo la nostra economia e la nostra società sulla base del successo del lancio di un vaccino, questi sforzi per coesistere con Covid-19 potrebbero essere annullati se non ci saranno progressi corrispondenti in altre parti del mondo.

Finché tutti i paesi non sono al sicuro, nessun paese è sicuro. Si stanno compiendo sforzi per fornire al mondo un vaccino, ma se non intervengono sull’assorbimento del vaccino, potrebbero non ottenere nulla.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *