Trading in valuta estera con Bitcoin: come funziona?

[ad_1]

Bitcoin Negli ultimi anni, si è evoluto in individui alla ricerca di investimenti speculativi in ​​Alpha da attività alternative e può proteggersi dall’incertezza globale e dalla debolezza economica corso legaleBitcoin (BTC) è uno scambio fluttuante digitale ancorato al dollaro USA come il cambio estero (forex). Tuttavia, a differenza dell’oro, non esiste un bene fisico di base che possa essere utilizzato come base per il prezzo.

Punti chiave

  • Bitcoin è ancora la criptovaluta più preziosa e più seguita, ed è anche la criptovaluta più attivamente scambiata sugli scambi.
  • L’asset digitale è stato lanciato nel 2009 e la volatilità dei prezzi negli ultimi anni lo ha reso attraente per i day trader che hanno iniziato ad applicare strategie di trading in valuta estera.
  • Esistono diverse piattaforme di trading e scambi online che ti consentono di scambiare Bitcoin e altre criptovalute, ma fai attenzione ai costi di transazione, alla sicurezza della piattaforma e alla reputazione/fiducia prima di entrare.

Bitcoin è una valuta?

Riguardo al fatto che Bitcoin debba essere trattato come a corso legale Ha accelerato dopo l’attacco di alto profilo alla borsa giapponese. Gox e la sua ampia adozione nell’elaborazione dei pagamenti da parte dei principali rivenditori statunitensi. A differenza del dollaro USA, del renminbi o dell’euro, Bitcoin non è generalmente riconosciuto come valuta da tutti i partecipanti al mercato globale (compresi i regolatori e i funzionari governativi).

“I regolatori non trattano Bitcoin come una valuta”, ha affermato Steven Lord, editore di FIN Alternatives e fondatore di Modern Money Group. “Lo vedono come il valore di un’attività. Abbiamo visto i regolamenti affermare che può essere un’attività ammortizzabile, ma questo è molto diverso dal mercato dei cambi”.

La crescita del trading di Bitcoin ha creato un’industria multimiliardaria che consente alle persone di acquistare e vendere criptovalute su un gran numero di scambi. Diversi broker hanno dichiarato di consentire transazioni bitcoin come parte dei loro servizi di trading in valuta estera. Ma gli investitori dovrebbero comprendere alcune semplici realtà su come funzionano effettivamente il trading di bitcoin e il trading di valuta estera.

Questo articolo esplora le somiglianze e le differenze e spiega perché i tradizionali scambi di Bitcoin sono una scelta migliore per le piattaforme di cambio, aggiungendo opzioni per il trading di criptovalute.

Trading di bitcoin e cambio estero

Non c’è quasi alcuna differenza tra il trading di valuta estera e il trading di bitcoin. In entrambi i casi, i prezzi della carta moneta e delle valute digitali si basano su indicatori di domanda e offerta globali. Quando la domanda di Bitcoin aumenta, il prezzo aumenterà. Quando la domanda diminuisce, diminuirà.

Tuttavia, Bitcoin non è soggetto all’incertezza dell’offerta causata dalle banche centrali internazionali. Il bitcoin viene estratto a un tasso prevedibile e cambiamenti imprevisti nella politica monetaria, come la decisione della Banca nazionale svizzera di annullare l’ancoraggio della sua valuta all’euro nel 2015, possono causare fluttuazioni significative dei prezzi delle valute. Il valore di Bitcoin è legato ai fondamenti dell’ecosistema delle criptovalute, mentre le transazioni in valuta estera sono legate alle decisioni e condizioni economiche dei singoli paesi e delle loro valute.

“Tradare Bitcoin è come scambiare qualsiasi altra cosa in una borsa. Puoi scambiare dollari USA con euro attraverso cambi e puoi scambiare dollari USA con bitcoin in borsa. È molto simile, ma dipende dall’idea di fare trading in valuta”, ha detto Lord. “È un po’ fuori luogo quando se ne parla. Non è vero. Molte persone dicono che è una valuta, ma non è così dinamica come una valuta di scambio”.

Un altro problema è il modo in cui gli individui scambiano valute. Oltre al potenziale di trading one-to-one, i trader di valuta possono anche aumentare la leva finanziaria attraverso derivati ​​e altri contratti cartacei progettati per aumentare i rendimenti. Nell’ambiente attuale, alcuni broker stanno lentamente sottoscrivendo contratti per aumentare la leva finanziaria nel settore Bitcoin, ma tali contratti sono ancora agli inizi. Il trading di Bitcoin è più simile alla proprietà di azioni alla Borsa di New York.

“Rispetto a un mercato valutario con molti contratti over-the-counter (OTC), c’è pochissimo lavoro derivato attorno a Bitcoin”, ha detto Lord. “Ci sta arrivando. Alcuni consentono agli investitori di acquistare bitcoin a margine, o stanno creando nuovi contratti. Ma ora, il trading è principalmente speculazione sull’aumento del prezzo del bitcoin. “È prevista un’ulteriore ingegneria finanziaria.

Forse la più grande differenza tra Bitcoin e valuta estera risiede nei problemi di liquidità. Rispetto al mercato multimiliardario dei Bitcoin, il commercio di valuta globale è un mercato di 6 trilioni di dollari USA. Il mercato più piccolo in cui si trova Bitcoin ha maggiori probabilità di sperimentare un’atmosfera di trading più turbolenta e potrebbe subire significative fluttuazioni dei prezzi a causa di piccoli eventi macroeconomici.

Il mercato valutario spot non è regolamentato. Le agenzie di regolamentazione come la Commodity Futures Trading Commission (CFTC), la NFA e molte altre borse di futures sono responsabili della supervisione di opzioni e futures basati sul commercio di valuta. Tuttavia, oltre ad essere una risorsa, la CFTC non ha ancora emesso una sentenza formale su come definire Bitcoin.

Tuttavia, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti (Securities and Exchange Commission), Ufficio di regolamentazione del settore finanziario (Autorità di regolamentazione del settore finanziario), Ufficio per la protezione finanziaria dei consumatori (CFPB), altre istituzioni hanno emesso alcuni avvertimenti agli investitori sui rischi associati all’investimento in Bitcoin.

“Tradare” Bitcoin sul Forex

Molti broker di valuta estera come Bit4X affermano che gli individui possono depositare, prelevare e negoziare su conti basati su Bitcoin. Tuttavia, dato che i contratti per differenza (CFD) non sono consentiti negli Stati Uniti, le funzioni di questi broker possono avere implicazioni legali per gli americani, e Autorità di condotta finanziaria Financial La British Financial Regulatory Agency (FCA) ha emesso un avviso agli investitori sulla piattaforma Bit4X.

Altri broker di cambio hanno dichiarato di poter incorporare il trading di bitcoin nelle loro piattaforme, ma dato che non sono basati su BTC e scambiano altre valute, non è chiaro se stiano facendo di più che consentire agli utenti di acquistare e vendere bitcoin tramite bitcoin esistenti scambia cosa.

“La maggior parte dei broker stranieri sta effettuando scambi di Bitcoin più tradizionali”, ha affermato Lord. “Non è che hanno commercianti spot di valuta Bitcoin. Non funzionerà in questo modo. Le transazioni Bitcoin sono diverse dalle transazioni di valuta spot.”

Prima che i prodotti bitcoin della piattaforma di cambio diventino più potenti, è meglio che gli investitori collaborino con scambi basati su bitcoin che commerciano nelle proprie valute. Queste società hanno una migliore comprensione del mercato commerciale e dei requisiti di sicurezza e i costi di transazione per ogni acquisto potrebbero essere inferiori. Dopo che la montagna è crollata. Gox, questi comunicare con Hanno detto che hanno migliorato il loro modello con migliori meccanismi di sicurezza. Ad esempio, l’exchange di Bitcoin Coinbase a San Francisco si è esteso a più di 100 paesi.

Coinbase rimane uno dei metodi di investimento Bitcoin più popolari. Per definizione, Coinbase è un portafoglio che consente agli utenti di archiviare, consumare, acquistare e accettare Bitcoin. Questa popolare piattaforma gestisce il processo di acquisto di beni e servizi da elenchi di commercianti, tra cui Expedia Inc.Esperienza) e Overstock.com Inc. (OSTK).

Per acquistare bitcoin, gli utenti devono creare un account bitcoin e avviare un trasferimento di fondi su tale account ogni volta che desiderano acquistare bitcoin. Coinbase non detiene valuta nei propri conti, il che significa che ogni “transazione” tra il dollaro USA e Bitcoin richiede ulteriori misure di sicurezza. Per acquistare Bitcoin, potrebbero essere necessari dai tre ai cinque giorni lavorativi, il che significa che non funziona come un cambio valuta tradizionale. Tuttavia, puoi comunque acquistare a un prezzo concordato, il che significa che ogni transazione viene bloccata prima che il Bitcoin venga consegnato al tuo account personale. C’è una commissione per ogni trasferimento da USD a Bitcoin e viceversa, con una commissione di base del 4%.

Linea di fondo

La crescente popolarità di Bitcoin come investimento alternativo ha attirato l’attenzione dei broker di cambio che desiderano espandere la propria gamma di prodotti. Alcune persone definiscono Bitcoin come una valuta tradizionale, soprattutto perché le transazioni Bitcoin non si basano sulla macroeconomia di un paese, ma sulla piattaforma sottostante e su una risposta più ampia ai cambiamenti nell’economia globale.

Ci sono molte somiglianze nel trading di Bitcoin, ma non è necessario negoziare tramite un broker di cambio, se addebitano commissioni più elevate rispetto alle tradizionali piattaforme Bitcoin come Coinbase, il costo potrebbe essere più alto. Gli investitori dovrebbero considerare i rischi associati a Bitcoin e valute alternative e decidere se questa forma di speculazione è adatta al loro portafoglio di investimenti.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *