Tre modi in cui i governi dei paradisi fiscali fanno soldi

[ad_1]

Cos’è un paradiso fiscale?

La maggior parte dei governi passa imposta, Sia a livello locale, statale o federale.Questo è il processo di raccolta fondi da individui e aziende per finanziare determinati progetti e programmi governativi, come ad esempio infrastruttura, Istruzione, piani pensionistici pubblici, cure mediche, ecc. Ma ci sono alcuni paesi che non rientrano in questa categoria.Questi paesi sono chiamati Paradiso fiscale.

il termine Paradiso fiscale Di solito si riferisce a un paese che promette un ambiente politico ed economico stabile. Questa stabilità consente loro di fornire assistenza a privati ​​e aziende a un costo inferiore. Pagabile se è così.Queste aree possono essere Al largo, Ciò significa che si trovano al di fuori del paese di origine dell’entità. Questo perché questi luoghi potrebbero non richiedere che tu sia un residente o un cittadino per godere delle loro politiche fiscali.

Nonostante ciò che i loro nomi potrebbero significare, Paradiso fiscale Non completamente esentasse. In effetti, i finanziamenti di questi paesi provengono da altre fonti. Continua a leggere per saperne di più su come questi governi guadagnano entrate riscuotendo altri tipi di tasse.

Punti chiave

  • I paradisi fiscali sono un ambiente politicamente ed economicamente stabile che fornisce a individui e aziende tasse basse o nessuna responsabilità fiscale.
  • Le tariffe e i dazi all’importazione sono un importante motore delle entrate del governo, imponendo tasse elevate sulle merci importate nei paesi dei paradisi fiscali.
  • Sebbene molti paradisi fiscali non possano addebitare le tasse sulle società, richiedono tasse di registrazione e rinnovo della società.
  • I governi dei paradisi fiscali di solito addebitano le tasse di partenza quando i viaggiatori lasciano questi paesi/regioni.
  • Una maggiore trasparenza e riforme fiscali potrebbero cambiare la percezione che le persone hanno dei paradisi fiscali.

Dazi doganali e di importazione

Le giurisdizioni fiscali a basso reddito spesso impongono tariffe per integrare le entrate governative perse. Si tratta di tasse riscosse su vari beni importati nel paese.Queste tasse sono chiamate tariffe e Tariffe di importazione.

Queste responsabilità sono Tassa indirettaIn alcuni casi, la perdita di entrate dovuta alle tasse può portare a tariffe più elevate.Questo di solito significa più alto costo della vita Perché prima di vendere la merce localmente, il prezzo della merce verrà addebitato più alto.

Le Isole Cayman sono uno dei paradisi fiscali più famosi al mondo. Possiede circa 100.000 aziende, anche se ha solo una popolazione di circa 65.000.I privati ​​non pagano Guadagni Tasse e società e Hedge Fund Esenzione fiscale sul reddito e sugli utili. Tuttavia, si prevede che le tariffe di importazione sulla maggior parte delle materie prime saranno comprese tra il 22% e il 27%. Ad esempio, la BBC nel 2016 Il documentario delle Isole Cayman ha mostrato al pubblico che le elevate tariffe di importazione dell’isola hanno portato a un pacchetto di bastoncini di pesce venduti al dettaglio fino a $ 12.

Anche le Bermuda sono considerate un altro paradiso fiscale, a pagamento Doveri Secondo il valore totale della merce. Sebbene l’aliquota fiscale per la maggior parte dei prodotti alimentari possa essere compresa tra il 5% e il 15%, l’aliquota fiscale è solitamente del 22,25%. Se le persone arrivano nel paese con effetti personali via mare o aereo, il governo addebiterà loro il 25%.

Tasse di registrazione e rinnovo della società

I paradisi fiscali non sono solo attraenti per gli individui, ma sono anche buoni posti per le aziende in cui aprire negozi.La maggior parte dei centri finanziari offshore non ha regolamenti L’imposta sulle societàMa il loro governo beneficia ancora delle migliaia di società registrate sotto la loro giurisdizione. Ad esempio, ci sono circa 400.000 aziende che chiamano casa le Isole Vergini britanniche, mentre il numero effettivo di persone che vi abitano è 32.000.

I governi dei paradisi fiscali di solito trattano tutte le entità commerciali di nuova costituzione (come società e PartnershipLa società deve anche pagare una tassa di rinnovo annuale per essere ancora riconosciuta come società operativa. Il costo per la registrazione di una società nelle Isole Vergini britanniche è compreso tra US $ 9.000 per una società commerciale internazionale e circa US $ 18.000 per una società residente.

Il governo addebita inoltre commissioni aggiuntive alle singole società registrate nelle Isole Vergini britanniche per continuare le operazioni ogni anno. Queste tasse di rinnovo dipendono dal tipo di attività commerciali della società. Ad esempio, banche, Fondo comune, E altre società in Servizi finanziari Le aziende di solito devono pagare una licenza annuale per operare nel settore.

Tutti questi costi si sommano per creare una fonte potente Reddito ricorrente Per il governo del paradiso fiscale. Per dimostrare la forza di questa fonte di entrate, si stima che a partire dal 2016, il governo delle Isole Vergini britanniche abbia raccolto più di 200 milioni di dollari USA in commissioni aziendali ogni anno.

Tassa di partenza

Molti paradisi fiscali sono molto dinamici Viaggi e turismo L’industria accoglie centinaia di migliaia o addirittura milioni di turisti ogni anno. Questo alto livello di turismo ha creato ulteriori fonti di reddito per alcuni di questi paesi sotto forma di tasse di partenza.

La tassa di partenza è una tassa riscossa quando una persona lascia un paese.La tassa può anche essere indicata come Tasse aeroportuali, Che viene raccolto da chiunque arrivi o passi attraverso uno specifico aeroporto. Il governo utilizzerà i fondi raccolti per la costruzione, il miglioramento, la manutenzione e la gestione generale dell’aeroporto.

Barbados è generalmente considerata un paradiso fiscale a causa del suo ambiente a bassa tassazione, soprattutto quando si tratta di società offshore isola caraibicaI passeggeri devono essere consapevoli che chiunque abbia più di due anni dovrà pagare circa US $ 28 in tasse di partenza quando lascia il paese. Coloro che volano fuori dai Caraibi devono pagare $ 70 aggiuntivi, mentre gli individui che volano all’interno dell’area devono pagare $ 35 aggiuntivi. Queste commissioni vengono solitamente aggiunte al biglietto come tassa aggiuntiva.

Quindici paesi non applicano l’imposta generale sul reddito alle società, tra cui Anguilla, Guernsey, Jersey e le Isole Turks e Caicos.

Riforma fiscale, paradisi fiscali e trasparenza

La riforma del sistema fiscale globale è una questione molto feroce e causa di molte controversie. Le aziende e le persone ad alto reddito spesso si lamentano di essere gravate da aliquote fiscali estremamente elevate e requisiti di conformità fiscale estremamente gravosi, specialmente negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia. Questo è uno dei motivi per cui molte aziende cercano paradisi fiscali.

Ciò consente loro di evitare di pagare le tasse nel loro paese d’origine.Il sistema fiscale degli Stati Uniti e di altri paesi ha tradizionalmente costretto molte persone facoltose, le loro famiglie e le aziende a utilizzare Al largo Centri finanziari per ridurre al minimo o addirittura eliminare il loro reddito totale e Guadagni Responsabilità fiscale. Questi centri di solito hanno rigide leggi sul segreto bancario e aziendale.

Ma le cose stanno cambiando. Ad esempio, gli Stati Uniti sono passati da uno dei paesi con la più alta aliquota dell’imposta sulle società a uno medio. Ciò è dovuto alla riforma fiscale attuata nel 2017. In effetti, non è nemmeno entrato nella top 20.

Perché mancano trasparenza Requisito, i paradisi fiscali non hanno bisogno di segnalare le informazioni del titolare del conto ad altri governi. Pertanto, di solito sono un buon posto in cui le persone possono depositare denaro nel loro paese d’origine senza pagare le tasse. Questo è spesso visto come una forma di abuso fiscale. Tuttavia, alcuni paesi stanno cambiando il modo in cui operano. Ad esempio, il governo svizzero ha apportato modifiche al suo sistema di rendicontazione e ha dichiarato che accetterà di aumentare la trasparenza finanziaria degli investitori stranieri in determinate aree a partire dal 2021.

Linea di fondo

L’imposta sul reddito è la principale fonte di entrate del governo nella maggior parte dei paesi. Tuttavia, alcuni paesi sono noti come paradisi fiscali e impongono imposte sul reddito molto basse o nulle ai propri cittadini e alle società registrate. Alcuni dei metodi del loro governo per compensare la perdita di potenziali entrate fiscali sul reddito includono la riscossione di tasse di licenza annuali da entità registrate e l’imposizione di tariffe sulla maggior parte delle merci importate introdotte nel paese.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *