Trovate a New York un piccolo numero di cicale ritenute estinte Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Foto del file: il 12 maggio 2021, una cicala adulta appena emersa si trova sull’erba nel parco locale di Rosemary Hill-Littonsville a Chevy Chase, Maryland, USA. REUTERS/Carlos Barria

2/2

Boemia, New York (Reuters)-Il dottor Elias Bonaros, cardiologo ed esperto di cicale, crede che gli insetti rumorosi che compaiono dal terreno ogni 17 anni potrebbero non tornare nei suoi boschi a Long Island, New York, ma sono apparsi raramente dopo il 2004.

Ma sono tornati questa settimana.

A Bonaros, 48 ​​anni, sono sempre piaciuti gli insetti.

“Avevo circa 5 anni e un giorno mio padre ha catturato una cicala in estate e me l’ha messa in mano, il rumore naturale della natura”, protegge nel Connet River State Park a Long Island, a est di New York City. Distretto ha detto. “È davvero emozionante e affascinante, è molto attraente per me”.

Bonaros ha mancato il cosiddetto Brood X (pronunciato “Brood Ten”) a Long Island nel 1987, quando aveva 14 anni e non ha iniziato a cercarli fino a quando non sono apparsi, si sono accoppiati e sono morti. “È straziante”.

Fu di nuovo deluso nel 2004, quando fu segnalato un piccolo numero di cicale. “Sono andato a Ronkonkoma”, ha ricordato. “Ho fatto un giro qui… e non ho sentito niente.”

Vuole sapere se ci sono abbastanza cicale per sopravvivere e riprodursi quest’anno per deporre le uova.

Martedì, mentre Bonaros stava camminando nella riserva, ha sentito il lontano richiamo dell’accoppiamento delle cicale Brood X, che sono lunghe 1-1/2 pollici (3,8 cm) con ali iridescenti e un insetto nero rosso vivo con gli occhi.

“Brood X sembra molto, molto piccolo a Long Island”, ha detto, ma ha aggiunto: “Sono contento che non siano estinti. Sono contento che una piccola parte della popolazione sia ancora viva”.

Il mese scorso, dalla Georgia a Washington, DC, dall’ovest all’Indiana e all’Illinois, 15 stati hanno iniziato a vedere miliardi di cicale Brood X. Ma non è apparso nello Stato di New York.

Bonaros ha detto che gli entomologi temono che le cicale Brood X a Long Island si estinguano a causa dello sviluppo o che gli uccelli “le predano in gran numero. Potrebbero persino spruzzare insetticidi”.

Ha detto che alla fine gli scienziati non sapevano davvero perché la cicala Brood X fosse scomparsa da Long Island.

“L’ambiente è molto frammentato, c’è molto sviluppo, se versi cemento sulla superficie, quasi uccide le ninfe”, ha detto. “La deforestazione e lo sviluppo hanno portato via le loro fonti di cibo”.

Le cicale vivono a terra per circa tre settimane da adulte, quel tanto che basta per riprodursi prima di morire. Prosperano ai margini delle foreste assolate, che di solito forniscono loro un clima caldo e giovani alberi che sono i migliori per loro da partorire.

Le cicale periodiche scaveranno nel terreno dopo la schiusa e alcune scaveranno fino a una profondità di 2,4 metri sottoterra. Quando sono sottoterra, le ninfe traggono linfa dalle radici degli alberi per ottenere nutrienti. Dopo 17 anni, sono apparsi e si sono arrampicati su alberi e arbusti, dove hanno staccato la loro pelle croccante e sono diventati duri e maturi.

I maschi emettono suoni aspri sulle cime degli alberi quando cercano l’accoppiamento. Una volta che le cicale si accoppiano, la femmina taglia degli spazi tra i rami e depone da 400 a 600 uova. Gli adulti muoiono rapidamente, ma le uova si schiudono dopo poche settimane per riavviare il ciclo.

Le cicale di quest’anno andranno sottoterra e non riappariranno fino al 2038.

“Spero che possano trovare un partner, partorire e tra 17 anni, scommetti che li cercherò qui”, ha detto Bonaros. “Avrò 60 anni”.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *